Concezione

Gli studenti di ingegneria canadesi convertono l’ATV all’energia solare

CALGARY — Gli studenti di ingegneria hanno capito come convertire i veicoli fuoristrada (ATV) all’energia solare e sperano che ne trarrà vantaggio le comunità indigene e remote nel nord del Canada.

Henry Penn dell’Arctic Institute of North America’s Kluane Lake Research Station, 220 chilometri a nord-ovest di Whitehorse, voleva trovare un modo per convertire un veicolo utilizzato dalla stazione in un motore elettrico.

Gli studenti della Schulich School of Engineering dell’Università di Calgary – Jasmine McDermott, Austin Bercier, Wylie Pietsch, Marlin Sako, Alejandro Sulbaran e Natasha Eden – hanno risposto alla richiesta di Penn.

La signora McDermott, che è di origine Cree, e il signor Bercier, che è Métis, speravano di trovare un progetto che permettesse loro di restituire alle loro comunità.

“Volevamo realizzare un progetto che fosse rilevante per noi”, ha spiegato la signora McDermott.

I veicoli fuoristrada sono una necessità della vita del Nord per trasportare persone e merci in alcune delle aree più isolate del mondo.

Finora nei test, le batterie solari sono state in grado di far funzionare l’ATV per almeno 90 minuti e la ricarica implica semplicemente collegarlo a una normale presa di corrente, ha affermato la McDermott.

“Fondamentalmente, è come qualsiasi altro dispositivo che usi nella tua vita quando lo colleghi a qualsiasi fonte elettrica”, ha detto.

“Lo progettiamo per la gente comune. La cosa bella della ricarica è che c’è uno spegnimento automatico, quindi nessun sovraccarico. Puoi semplicemente lasciarlo collegato.”

Bercier ha affermato che il team ha preparato un manuale per le comunità indigene e remote in modo che possano eseguire le conversioni da soli. I prezzi del carburante sono più che costosi nel nord, il che aiuterà a mantenere bassi i costi, ha aggiunto.

“Volevamo sviluppare un kit di conversione che utilizza una catena di approvvigionamento locale, in cui è possibile reperire parti in Canada e recarsi nelle loro località remote per convertire i propri veicoli in veicoli elettrici”.

La conversione costa circa $ 7.000 e richiede circa una settimana.

Il signor Bercier ha notato che una sfida chiave era il tempo.

“La temperatura media invernale nello Yukon è ben al di sotto dei -30 gradi Celsius, quindi è qualcosa che abbiamo dovuto tenere in considerazione nel nostro design e (esso) ha avuto un impatto su quasi tutte le principali decisioni di progettazione prese dal team dello Yukon”.

Il consulente del progetto era Kerry Black, assistente professore e Canada Research Chair presso il Dipartimento di Ingegneria Civile presso la Schulich School of Engineering.

“Erano entusiasti fin dall’inizio”, ha detto.

“Hanno avuto in mente la comunità e il contesto durante tutto il processo e hanno davvero sostenuto un approccio che riconosce i bisogni delle comunità indigene remote e settentrionali”.

L’ATV è stato restituito alla stazione di ricerca dello Yukon. Tra poche settimane sarà esposto a una conferenza sull’energia rinnovabile nelle comunità remote a Whitehorse.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment