Borse

Dietro il marchio Yolète, borse, pochette e cinture in pelle made in Cantal

L’odore, il tatto… Con la pelle, Luc Miraglia si sente “bene”. Nella sua vetrina, ai piedi del municipio di Aurillac, grembiule in vita, Luc Miraglia è nel suo elemento. Taglia e assembla le borse, le pochette e le cinture future che ha immaginato secondo le sue ispirazioni, sul suo album da disegno sempre a portata di mano. “Il viaggio, l’arte, il piacere estetico mi attraggono e mi ispirano. Una volta convalidati, saranno commercializzati all’interno della sua collezione di pelletteria, Yolète, che ha lanciato dieci anni fa.

Un’avventura iniziata in casa, a Yolet

“Ho iniziato in una piccola officina allestita a casa mia, a Yolet, un villaggio a una decina di minuti da Aurillac”, racconta questo autodidatta, originario della regione di Montpellier, che si è formato in particolare con Hassan, modellista di Jérôme Dreyfuss, una casa di pelletteria di alta gamma, con la quale ha sviluppato il suo know-how. “Ce n’erano molti altri, ma lui è il mio padre spirituale. »
Con vent’anni di esperienza nella moda (è stato agente di vendita per un marchio di prêt-à-porter), Luc Miraglia ha notato l’importanza dell’accessorio che sublima e valorizza un outfit:

Oggi le persone vogliono prodotti sempre più personalizzabili. Come un paio di scarpe o un paio di calzini, una cintura riflette sempre il carattere e la personalità di chi la indossa.

Ricevi la nostra eco newsletter via e-mail e trova le ultime notizie dagli operatori economici della tua regione.

NL {“path”:”mini-inscription/MT_Decidur”,”accessCode”:”14115505″,”allowGCS”:”true”,”bodyClass”:”ripo_generic”,”contextLevel”:”KEEP_ALL”,”filterMotsCles”: “1|13|2593|3219″,”gabarit”:”generic”,”idArticle”:”4115505″,”idArticlesList”:”4115505″,”idDepartement”:”233″,”idZone”:”9941″, “keywords”:”1|13|2593|3219″,”premium”:”true”,”pubs”:”top_banner|article”,”site”:”MT”,”subDomain”:”www”,”urlTitle “:”behind-the-brand-yolete-made-in-borse-in-pelle-di-cantal”}

La sua idea: lavorare con pellami di qualità e offrire fibbie per cintura esclusive – una quarantina a stagione – e intercambiabili, “un accessorio moda a sé stante”.

Il laboratorio di pelletteria di Ydes (Cantal) lavora per l’industria alberghiera e le brasserie di lusso

Inizialmente Luc Miraglia realizzava alcuni piccoli pezzi venduti per gli amici, poi per gli amici degli amici, ecc. “Ho deciso di aumentare la mia capacità produttiva e di strutturarmi. Yolete è nata. E poi è arrivata la crisi sanitaria legata al Covid-19 con i suoi confinamenti e altri coprifuoco. “Ecco, è esploso, perché con i social…”

Presente in un negozio nel quartiere del Marais, a Parigi

Oggi lo scorso anno sono stati venduti più di 80.000 pezzi (fibbie e tomaie in pelle), grazie a un team di sei venditori e più di 200 punti vendita in Francia, di cui due ad Aurillac (la boutique Caprice per le cinture e Le Sac de Lili negozio di pelletteria), in Belgio e Olanda. E dall’inizio dell’anno Yolète è stata anche nel trendy quartiere parigino del Marais, nella bottega di Arthur Pons, artigiano sellaio-pellettiere, che ha lavorato nel laboratorio di pelletteria parigino di una delle più prestigiose maison di lusso francesi .

Hermès aprirà il suo nuovo laboratorio di pelletteria nell’ex fabbrica di tabacco a Riom (Puy-de-Dôme)

Per la produzione, Luc Miraglia, che si considera ancora un artigiano, si affida a siti in Olanda, Italia “e Marocco per le parti più complicate da realizzare”.
Le serie limitate sono prodotte a Cantal, ancora nei suoi locali nel centro di Aurillac. È anche dalla prefettura del Cantal, tra scaffali, scaffali, scatole e cassetti per le fibbie delle cinture, che i suoi dipendenti – Corinne, Natty, Jennie e Véronique – spediscono in media una ventina di pacchi ogni giorno, dato che le creazioni Yolète si vendono molto tramite il sito web del marchio.
Emanuele Tremet

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment