Vestiti

Johanne Blouin tira fuori il suo guardaroba per sostenere la Rose des vents

SOLIDARIETÀ. Sensibile alla violenza contro le donne, la talentuosa cantante Johanne Blouin vuole sostenere la causa de La Rose des vents. Il 14 maggio organizzerà un evento originale dove venderà una piccola parte del suo guardaroba a beneficio dell’organizzazione Drummondvillois.

Non è ieri che l’artista vuole cedere a modo suo a La Rose des vents.

“Conosco qualcuno che ha utilizzato i servizi dell’organizzazione per otto mesi ed è stato così vantaggioso. Anche il fatto che ci siano così tanti femminicidi e violenze contro le donne è un altro motivo, non possiamo rimanere indifferenti a tutto questo. Quindi, avrei dovuto fare uno spettacolo di beneficenza per l’organizzazione, ma è stato cancellato a causa della pandemia. Ho pensato a cosa potevo fare e mi è venuta questa idea. Quindi torniamo in modo diverso con questa vendita “, spiega.

Intitolato “Una rosa per la causa”, l’evento si terrà il 14 maggio dalle 14:00 alle 17:00 presso il Salon style M situato in boulevard Foucault, nel settore di Saint-Charles.

“Sono un amico di lunga data del proprietario del parrucchiere, Michael Dubuc. Quando ho visto i suoi nuovi spazi, ho pensato che fosse un luogo perfetto per un evento del genere. Inoltre, Michael vuole entrare negli eventi, quindi darà il tono al suo nuovo progetto! dice la signora Blouin.

Michael Dubuc, titolare di Salon style M, e Johanne Blouin. (Foto Ghyslain Bergeron)

Così, il luogo si trasformerà per un momento in una zona commerciale. Saranno in vendita diversi abiti della nota cantante, ma anche accessori e scarpe.

“Ci tengo a precisare che non saranno necessariamente abiti di scena. Inoltre, Elizabeth (Blouin-Brathwaite) potrebbe essere lì con lei mensola capi di abbigliamento. Anche la sorella di Michael venderà alcuni brani. Insomma, ci sarà diversità”, annuncia il simpatico artista, specificando che tutto il ricavato sarà devoluto all’organizzazione.

Dopo l’evento, il resto dei vestiti sarà trasferito al negozio dell’usato di Second Hand, situato proprio accanto al parrucchiere.

“Il proprietario ha accettato di pagare una certa percentuale alla Rose des vents.”

Tutti gli articoli visualizzeranno un prezzo fisso. Tuttavia, Johanne Blouin metterà all’asta un pezzo della sua collezione di maglieria.

“Sono indeciso tra due. Probabilmente andrò con uno dei due poncho neri. È semplice, ma può fare chiunque. Forse deciderò di mettere all’asta anche un maglione, vedrò”.

I primi 50 acquirenti riceveranno una rosa offerta da Rose Drummond, azienda di cui Johanne Blouin è stato in precedenza portavoce. Non è richiesta la prenotazione.

“Sarà molto conviviale e piacevole!” dice la signora Blouin con un sorriso.

Da parte sua, l’assistente alla regia della Rose des Vents, Édith Doucet, si dice grata all’artista.

“Ci sentiamo sempre coccolati quando persone come Johanne Blouin scelgono di supportare un’organizzazione come la nostra”, dice.

I soldi raccolti ci permetteranno di restituire di più ai nostri clienti.

“Con le donazioni ricevute nell’ultimo anno, avevamo scelto di rifare i giochi del campo all’aperto. Stiamo ancora pensando a quest’anno, ma una cosa è certa, abbiamo costantemente bisogno di fondi per coprire i principali bisogni, ad esempio abbigliamento, mobili e oggetti necessari per il trasloco”, afferma.

L’organizzazione disporrà di uno stand informativo il giorno dell’evento.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment