Vestiti

Terrebonniens dall’Ucraina chiedono aiuto

4322chiamate2

© Pagina di Christina Lastovetska

Le donazioni vengono inviate alla Chiesa cattolica ucraina a Montreal.

Una coppia ucraina residente nel settore Urbanova, a Terrebonne, sta conducendo una campagna sulla propria pagina Facebook e su quella del gruppo “Urbanova Vie de quartier” per raccogliere donazioni per gli ucraini vittime della guerra.

In effetti, Christina Lastovetska e Andriy Lenyk stanno facendo appello ai residenti di Terrebonne affinché partecipino a questa collezione. “Negli ultimi giorni il nostro Paese d’origine ha combattuto contro l’aggressione del governo russo, che ha sfidato la democrazia in tutto il mondo. Milioni di persone si sono ritrovate in strada a causa degli attacchi alle aree residenziali, inclusi asili nido, ospedali e centri di accoglienza per bambini”, lamenta la signora Lastovetska, che ha lanciato la sua campagna il giorno dopo l’arrivo dei russi in Ucraina, il 25 febbraio. “Molte persone si nascondono nella metropolitana e negli scantinati, perché i bombardamenti non si fermano. Ci dispiace per la nostra famiglia e per i nostri cari che rimangono in Ucraina”, confida colei che ha ricevuto decine di messaggi dai residenti del suo quartiere e che si dice commossa per l’iniziativa del Comune di Terrebonne di illuminare Urbanova con la bandiera ucraina colori.

Christina Lastovetska è arrivata in Quebec nel 2010 ea Terrebonne nel 2015. “Tutto il resto della mia famiglia è in Ucraina. Sono in contatto con lei almeno cinque volte al giorno. Mio padre accolse lì una famiglia di profughi, e anche mio fratello. Vivono nell’ovest del paese. Quando ci sono avvisi, si nascondono nel seminterrato della loro casa”, dice la signora Lastovetska. Perché non scappano? ” Potevano. Hanno tutti un visto per venire in Canada. Ma per patriottismo, non lasceranno mai l’Ucraina. Tuttavia, pensano di mandare i loro figli in Canada per proteggerli. Inoltre, i giovani non possono lasciare il Paese. È probabile che quelli di età compresa tra i 18 ei 65 anni vengano arruolati”, osserva.

Vorrebbe ringraziare il Canada e il Quebec per averla accolta e i suoi vicini per averla incoraggiata così tanto.

Come donare

Manda quindi un messaggio ai cittadini: possono contribuire donando, ad esempio, medicinali vari o prodotti sanitari, indumenti per i soldati, come biancheria intima termica per uomo e calzini caldi, poi sacchi a pelo puliti e lampade di tasca. Per il momento non si accettano abiti per cittadini. “Coloro che vogliono contribuire agli aiuti umanitari per i feriti e per gli ucraini bisognosi possono contattarci in privato e scriveremo loro il nostro indirizzo. Possiamo anche viaggiare per raccogliere donazioni “, afferma la signora Lastovetska.

È anche possibile andare sulla sua pagina Facebook e cliccare sul link Amazon. Tutto ciò che è stato acquistato sarà inviato direttamente alla Chiesa cattolica ucraina situata in 2388 D’Iberville Street a Montreal. I prodotti verranno quindi inviati in Polonia via Toronto e poi in Ucraina.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment