Vestiti

Materiali per abbigliamento quando fa caldo

Quando le temperature salgono e devi pensare a ripensare al tuo guardaroba per eliminare i capi invernali e accogliere quelli estivi, può essere un vero grattacapo. Quali tessuti sono adatti per il calore elevato? E quelli che hanno il rischio opposto di farti sudare e tenerti ancora più caldo?

Vestirsi quando fa caldo: i materiali di abbigliamento da privilegiare

Una parola d’ordine quando si tratta di selezionare vestiti quando fa caldo : naturale. Preferiamo i tessuti più naturali possibili per le loro proprietà rinfrescanti nei periodi di alte temperature.

  • Indossa del cotone quando fa caldo

Il vestiti di cotone vanno accolti a braccia aperte in estate e non appena il termometro mostra temperature elevate. Questo materiale naturale, infatti, ha il vantaggio di assorbire l’umidità e quindi di regolare la traspirazione. Le sue proprietà isolanti lo rendono anche un ottimo alleato per l’inverno, poiché aiuta a trattenere il calore corporeo.

  • Indossa la biancheria quando fa caldo

Materiale protagonista dell’estate, il lino ha il vantaggio di essere leggero e piacevole da indossare lasciando traspirare la pelle. Le buone notizie ? Ogni estate, i marchi lo includono nelle loro collezioni sotto forma di tute, camicette a maniche corte, vestitini leggeri o persino minigonne. Una scommessa sicura come ci piacciono.

  • Indossa la seta quando fa caldo

La seta è un materiale particolarmente piacevole da indossare in estate, ma anche in inverno. In effetti, come il cotone, questo ce l’ha proprietà termoregolatriciil che significa che mantiene il calore in inverno e lo evacua in estate. Per la stagione estiva, ci piace la seta su un abito sottoveste o una gonna midi, per un piacevolissimo effetto seconda pelle.

Quali materiali di abbigliamento evitare quando fa caldo?

Al contrario, alcuni tessuti sono da evitare se stai cercando idee per il look vestirsi quando ci sono 35 gradi. Pensiamo in particolare ai materiali sintetici come il nylon o il poliestere, noti per far sudare ancora di più, perché non hanno proprietà regolatrici. Il tuo sudore viene immagazzinato nel tessuto, causando la comparsa di cattivi odori.

Prestiamo quindi molta attenzione alle etichette di abbigliamento per analizzarne la composizione. Il materiali naturalianche se non sono presenti al 100% nella realizzazione di detto pezzo, sono da preferire il più possibile.

Per scoprire tutto sui tessuti più amati della moda, dai un’occhiata al nostro glossario dei materiali.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment