Orologi

Rolex mantiene la sua corona! E di gran lunga…

Questi studi sono sempre affascinanti per gli appassionati di orologi poiché mettono le cose in chiaro: chi è il primo, quanti orologi producono, quali sono i fatturati, ecc.?

Certo, queste sono solo stime, ma stime fatte da specialisti e che probabilmente sono molto vicine alla verità!

Così, secondo questo nuovo studio di Morgan Stanley intitolato “The Magnificent Seven”, sette marchi orologieri svizzeri sono miliardari per fatturato: Rolex, molto avanti con i suoi 8 miliardi di dollari per un milione di orologi. O il 28% della quota di mercato. “Enorme” come direbbe Fabrice Luchini, grande appassionato di orologeria.

Il marchio con la corona quindi merita a pieno la sua corona di regina delle marche! Ma nessuno ne dubitava.

Poi arriva Cartier (2,39 miliardi) che ruba il posto di Omega (2,2 miliardi), secondo lungo dietro a Rolex e che quest’anno cade dietro al marchio di punta del gruppo Richemont! Un tuono nel cielo svizzero.

In 4th luogo, Audemars Piguet rimuove Patek Philippe (6th) che perde due posizioni: AP ha quindi più fatturato di PP (1,58 miliardi contro 1,53 miliardi) con meno segnatempo venduti: rispettivamente 45.000 contro 68.000. Per questi due marchi, la maggior parte dei loro modelli di punta non è reperibile presso i rivenditori e viene venduta a prezzi esorbitanti sul mercato dell’usato.

Longines mantiene il suo 5th posto (e rimane una delle “locomotive” dello Swatch Group) con 1,54 miliardi di dollari di vendite per 1.800.000 di orologi venduti nel mondo. Quanto a Richard Mille e ai suoi 5.000 orologi (quasi tutti prevenduti, tanto da non avere mai stock in negozio), realizza un fatturato di 1,13 miliardi. Quindi ecco i nostri sette marchi di orologi miliardari dell’anno!

Tissot (altra “locomotiva” dello Swatch Group) mantiene il suo posto tra i leader essendo 8th con oltre 3 milioni di orologi venduti in tutto il mondo lo scorso anno; quasi quanto Swatch, ma in altre fasce di prezzo!

IWC è alle 9th posto, grande prestazione per questo marchio numero 2 del gruppo Richemont in CA. TAG Heuer (460.000 orologi) è 10th, seguito da Breitling che mantiene la sua posizione di 11th con quasi 200.000 orologi venduti nel 2021. Ciò conferma l’eccellente lavoro di Georges Kern e dei suoi team.

Hublot resta a 12th quadrato. Vacheron Constantin scala due posizioni per essere 13th (probabilmente grazie al successo dei suoi Overseas esauriti in tutto il mondo). D’altra parte, dal 2018, Jaeger-LeCoultre ha continuato a perdere un posto all’anno per ritrovarsi quest’anno in 14th posizione.

Tudor, 15 annith perde un posto e Officine Panerai mantiene un’ottima posizione numero 16. Van Cleef & Arpels e le sue creazioni orologiere molto sontuose, sempre poetiche, salgono per la prima volta nella TOP 20, a 17th quadrato. Ricompensa di un lavoro a lungo termine per un decennio.

Chopard, Hermès e Bvlgari hanno rispettivamente 18, 19 e 20 annith. Tre brand che meritano a pieno titolo di far parte di questa classifica dei primi 20 viste le ottime creazioni (orologi e calibri) che hanno presentato negli ultimi anni.

Ai posti 21 e 22 troviamo rispettivamente Blancpain e Breguet (i due marchi più belli dello Swatch Group). Rado occupa un bellissimo 26th posto, Franck Muller ha 28 annithMido, Frédérique Constant e Hamilton si susseguono ai posti 31, 32 e 33 con produzioni quasi identiche (circa 120.000 orologi). Zenith è nel 34th posizione…

L’orologiaio indipendente Oris è al 42° postoth posizione subito davanti, a sorpresa, Ulysse Nardin e Carl F. Bucherer, 43th e 44th. Naturalmente Bell & Ross resta nella TOP 50 a quota 47th posto (13.000 orologi) e Maurice Lacroix è 49th con 70.000 orologi.

Per quanto riguarda FPJourne, il voto è 50th con i suoi 900 orologi venduti – o addirittura pre-venduti. Va notato di questa fabbrica di Ginevra che François-Paul Journe non vuole aumentare la sua produzione; vuole rimanere a quota 900. Altrimenti, ovviamente, il marchio sarebbe molto più alto in classifica!

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment