Borse

Lisieux: 9 m3 di rifiuti rimossi da La Touques su 2 km

Giovedì, in un clima particolarmente cupo, si è svolta la prima operazione di pulizia a La Touques.
La prima operazione di pulizia per La Touques si è svolta giovedì 31 marzo 2022 a Lisieux (Calvados), in un clima particolarmente cupo. ©Robin RIOULT

Sacchetti di plastica, bottiglie e lattine, pneumatici, carrelli della spesa, un divano e un congelatore… rifiuti di ogni tipo sono stati trovati dai membri dell’associazione Bac Environnement durante la loro campagna di pulizia a La Touques, a Lisieux (Calvados).

Il team, incaricato dal sindacato congiunto dello spartiacque di Touques (SMBVT) dal 21 al 31 marzo 2022, ha lavorato per pulire il fiume per oltre 2,5 chilometri tra il ponte Super-U e la città di Ouilly-il Visconte.

Un costo di circa 3000 euro

Cédric Gahery, tecnico fluviale, è orgoglioso di questa operazione. “Cerchiamo di fare questo tipo di operazioni di pulizia ogni anno. La qualità dell’acqua di La Touques è piuttosto buona a livello chimico e biologico. Vorremmo che non si deteriorasse”. La pulizia, che prevede la presenza da 6 a 8 persone al giorno, ha consentito di estrarre dal fiume almeno 9 m3 di rifiuti con una spesa di circa 3.000 euro.

Inciviltà ripetute e insopportabili

Per Alain Mignot, sindaco di Mesnil-Guillaume e presidente della SMBVT dal 2014, questo accumulo di rifiuti è insopportabile. Mette in discussione il comportamento di coloro che considerano il fiume un bidone della spazzatura.

“È la ricorrenza che ci infastidisce! Troviamo sempre la stessa cosa in questo fiume, ed è sempre il contribuente che paga. È una vera inciviltà”.

Cédric Gahery condivide questa frustrazione. “Quello che togliamo dall’acqua lo troviamo anche sulle strade, mentre i centri di raccolta differenziata sono gratuiti. è delirante! »

Una discarica… proprio sotto il suo naso

Anche la presenza di Bac Environnement non ferma gli autori dell’inciviltà: un vicino del cantiere ha visto in corso una discarica proprio sotto il suo naso, in un ruscello collegato al fiume, nonostante la raccolta fosse ancora a pochi metri di distanza .

Per Julien Dupont, addetto alle pulizie, è un vero mal di testa. “Ci sono molti piccoli rifiuti di plastica trasportati nell’acqua dalle inondazioni e dall’inciviltà. Si trovano aggrappati a rami bassi, sotto il livello dell’acqua…”.

Video: attualmente su Actu
Julien LAGARDE
Giovedì un’anteprima dei rifiuti recuperati dai Touques. ©Robin RIOULT

Per non far dissipare la buona volontà, sabato 2 aprile 2022 la SMBVT ha organizzato una nuova raccolta con gli attori dell’acqua.

Questo articolo ti è stato utile? Tieni presente che puoi seguire Le Pays d’Auge nello spazio Le mie notizie. In un click, dopo la registrazione, troverai tutte le novità delle tue città e dei tuoi brand preferiti.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment