Moda

Gilles Maquaire espone un modello della stazione di Vierzon in modalità 19° secolo

Questa domenica, 3 aprile, il Salon de la carte postale è una buona occasione per scoprire le modelle di Gilles Maquaire. Il Vierzonnais ha già realizzato tredici modelli in scala di monumenti vierzonnesi scomparsi. Ma dopo la crisi sanitaria, il grande pubblico non ha potuto vederli.
Il modellista presenta due delle sue ultime creazioni, lo Château de la Noue (che abbiamo già presentato nella nostra edizione del 24 gennaio 2021) e la stazione di Vierzon.

Da vecchie cartoline, Gilles Maquaire riproduce i monumenti scomparsi

La stazione Vierzon creata da Gilles Maquaire non è quella che i Vierzonnais conoscono oggi. Perché modella solo monumenti storici scomparsi o trasformati, con la notevole eccezione del Château de la Noue. Presenta quindi la stazione di Vierzon come doveva essere il 20 luglio 1847, quando fu inaugurata.

Il modellino della stazione richiedeva 500 ore di lavoro

Ricevi la nostra newsletter per il tempo libero via e-mail e trova idee per gite e attività nella tua regione.

NL {“path”:”mini-registration”,”id”:”BR_Leisure”,”accessCode”:”14109192″,”allowGCS”:”true”,”bodyClass”:”ripo_generic”,”contextLevel”:”KEEP_ALL “,”filterMotsCles”:”4|10|12|64|191″,”gabarit”:”generic”,”hasEssentiel”:”true”,”idArticle”:”4109192″,”idArticlesList”:”4109192″, “idDepartement”:”236″,”idZone”:”11342″,”motsCles”:”4|10|12|64|191″,”premium”:”true”,”pubs”:”banniere_haute|article”, “site”:”BR”,”sousDomain”:”www”,”urlTitle”:”gilles-maquaire-esibisce-un-modello-della-stazione-di-vierzon-nella-moda-del-19° secolo”}

Questo modello della stazione, prodotto in scala 1/40, ha richiesto 500 ore di lavoro. È realizzato interamente con materiali riciclabili, ovvero cartone e legno, ricoperto di carta.

Gilles Maquaire ha appena realizzato un modello dello Château de la Noue, a Vierzon

Per progettare l’edificio, il modellista si ispirò alle cartoline dell’epoca. Poi fece un piano, senza dimenticare nessun dettaglio. “Sulla facciata della stazione c’erano dei capitelli (stile corinzio, ndr). C’era anche un baldacchino che ho rifatto in cartone. Sorprendentemente, sono stati raffigurati anche camini in mattoni. Ci sono anche cartelli per indicare i servizi igienici, l’ufficio del capostazione e la sala d’attesa. Per non parlare del mitico cartello “vietato fumare e vietato sputare”.Modello della stazione di Vierzon.

Guardando il suo modello, a Gilles Maquaire tornano molti ricordi. “Ricordo il puncher che ha perforato i biglietti, appena prima del binario, dice. Mi ha segnato. »

Cinque nuovi modelli svelati il ​​10 aprile

È nel 2013, quando va in pensione, dopo aver lavorato per trentadue anni alla Paulstra, che i Vierzonnais iniziano a fare modelli. “Ho iniziato con lo Château des Forges”, dice. Sono un collezionista di cartoline. Dato che vivo a Les Forges, ho voluto rifare lo Château des Forges come modello. L’ho esposto per la prima volta al Salon de la carte postale e ho preso il virus. Ogni modello è composto da più parti, ciascuna ordinatamente riposta in una scatola di cartone con dimensioni al millimetro.

Gilles Maquaire ricostruisce in miniatura il patrimonio vierzonnese e ha bisogno del tuo aiuto

Il prossimo passo per lo stilista sarà il Genealogy and Heritage Festival, domenica 10 aprile, organizzato dal circolo genealogico Haut-Berry. In questa occasione, dovrebbe svelare cinque nuovi modelli. Gilles Maquaire custodisce il più grande segreto sui cinque monumenti scelti. Ma dal momento che la festa ha come tema il Berry Canal, i visitatori dovrebbero essere in grado di farsi un’idea…

Benoit Morin

Pratica. Gilles Maquaire esporrà due modelli, questa domenica 3 aprile, dalle 9:00 alle 18:00, al 25° Salone delle Cartoline, nella sala Madeleine-Sologne, rue Miranda de Ebro a Vierzon. Ingresso e parcheggio gratuiti.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment