Moda

Pistoni in modalità 14 luglio: serata storica per i francesi, facciamo saltare in aria la salsiccia e la baguette

Che dolcezza ci hanno offerto ieri sera i nostri giovani francesi per questo primo aprile che sembrava il 14 luglio. Allo stesso tempo, con i fuochi d’artificio offerti dal contingente tricolore presente, era plausibile confondere. Ritorno a una notte in cui le stelle brillavano di blu bianco rosso.

Se gli spettatori del Paycom Center di Oklahoma City non sono partiti con la voglia di mandare un grande calendo normanno, è per non capire altro. A fine serata, la Francia è stata esportata negli americani per il tempo di una partita, grazie ai suoi talenti più smaglianti. Non vedi ancora di cosa stiamo parlando? Semplicemente da un incontro storico, quattro francesi in tutto, due dei quali finiranno come capocannonieri delle rispettive squadre, uno che realizzerà una doppia doppia con ben… 20 rimbalzi, e l’ultimo che ci offre un vero e proprio simpatico riga statistica. Si parla addirittura di un giorno festivo nelle città di Cholet e Lione. Bene, abusiamo, ma capiamo che abbiamo vissuto una serata che segnerà il rapporto tra Francia e NBA. Dai, basta chiacchiere, stiamo entrando nella realtà, quindi bagnati il ​​collo, perché le statistiche sono calde.

  • Killian Hayes (Detroit Pistons): 26 punti, 7 rimbalzi, 8 assist.
  • Theo Maledon (OKC Thunder): 28 punti, 6 rimbalzi, 6 assist.
  • Jaylen Hoard (OKC Thunder): 11 punti, 20 rimbalzi (venti), 3 assist
  • Olivier Sarr (OKC Thunder): 11 punti, 5 rimbalzi, 2 assist.

Non ci soffermiamo sul match di Killian, potete trovare un grande riassunto della pazza serata del leader di Cholet Detroit qui. Per la tripletta OKC, è vicino a una tripletta. Peccato, perché i Pistons partono con successo ma sinceramente non ci interessa un po’ perché stamattina siamo più in vena 15 luglio 2018, via Francia. Théo Maledon continua il suo lavoro, offrendo linee statistiche sempre più interessanti notte dopo notte. Jaylen Hoard deve festeggiare dannatamente dal momento che OKC ha tanta fiducia nel suo talento quanto noi, la prova è il contratto di dieci giorni che ha firmato con i Thunder ieri. L’occasione per lui di chiudere con calma la stagione con gli Éclairs e, perché no, dimostrare di avere le armi per far parte del progetto della squadra a lungo termine. Salutiamo ovviamente con grande ammirazione la prestazione di Olivier Sarr, per qualche partita molto coerente e fiducioso. A quanto pareva stamattina stavano passeggiando in mutande per le strade di Niort, al momento di raccogliere i croissant. Come Hoard, il suo contratto con l’Oklahoma scadrà tra quindici giorni e speriamo che Mark Daigneault gli dia fiducia per la prossima stagione.

Oh mio, che notte! Quattro francesi + innegabile talento = partita storica. L’equazione è semplice, ma delizia tutti i fan della palla arancione in Francia. In ogni caso, ci mandiamo un grosso fischia augurando una cosa sola, che si riparte al più presto!

Statistiche di origine: ESPN

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment