Moda

Novità: Céline Banza entra in modalità preghiera

Celine Banza in modalità preghiera (DR)

Molto personale, questo EP, il bambino prodigio di Nord-Ubangi lo ha partorito in una difficile svolta della sua vita, ha raccontato al Posta da Kinshasa. Era davvero con un tono di fiducia di cui parlava Pregare. Fu un malessere che lo spinse a ricorrere alla preghiera. Pregare si riferisce quindi alla preghiera perché, per Céline Banza, è venuto un momento in cui era imperativo ricorrere ad essa. “Preghiera perché l’anno scorso, quando stavamo finendo il tour per il primo album, molte cose intorno a me non stavano andando / non come previsto”. Di fronte a questa terribile impasse, ha confidato di non sapere a chi rivolgersi. Ma la sua anima in subbuglio, la cantante ha trovato il modo di imporre tutta la calma, chiedendosi quale preghiera avrebbe dovuto dire. “Sono senza forze e non mi aspetto molto dai miei cari… se Dio esiste davvero, deve venire in mio aiuto”, lei implora.

La sua richiesta di aiuto, per l’ultimo aiuto dell’Altissimo, Céline Banza esprime nella sua lingua madre a cui è molto legata, il ngbandi, e in parte in inglese. Questa preghiera urgente, Pregare dunque, è da scoprire nel suo nuovo Ep la cui uscita è annunciata tra dieci giorni. Il ngbandi ritorna anche in altri due nuovi titoli, il terzo e il quarto, ovvero Na Hin (con te) e Fa mbi legge (Mostrami la via, la via). Il secondo è Fragile e il quinto Per te che è l’unica collaborazione annunciata, un featuring realizzato con Djizzo Balume.I cinque titoli della preghiera (DR)

Céline Banza è un personaggio sacro che sorprende tanto quanto questo fascino atipico percepito attraverso una voce dagli accenti malinconici che commuove più di uno. C’è quindi da sperare che come con Tere Mbiquesta canzone in ngbandi che le è valsa l’RFI Discovery Prize nel 2019, la cantante, con la sua chitarra a tracolla, toccherà ancora una volta gli animi. La sua musica, che per questa volta non reclama, come lo era in parte il suo primo album Prefazionema l’effusione del cuore dovrebbe avere ancora più effetto, si può pensare. Pregare pubblicato sotto l’etichetta Bomayé Musik dei suoi predecessori Philo e Youssoupha. Segue il singolo Na Mileli (Mi dispiace per me stesso) pubblicato a gennaio 2020 e Partenzail suo featuring con Youssoupha uscito nel gennaio 2021. Per il momento, ci torna in mente che la giovane artista di 25 anni è attiva nei preparativi per un nuovo tour africano che la porterà anche ad esibirsi su palchi in Francia e in Belgio.

Si segnala che oltre al Premio Internazionale assegnato nel 2019, Céline Banza ha avuto il privilegio, il 31 luglio 2021, di essere nominata ambasciatrice nazionale dell’Unicef ​​nella Repubblica Democratica del Congo. Questo, in occasione della festa della donna africana.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment