Vestiti

Stoccaggio | Addomesticare il caos dell’armadio

“Non so più da dove cominciare…” Ariane Poitras ha avuto la sua prima figlia nel 2017, la seconda nel 2020, e lei e suo marito hanno comprato la loro prima casa tra i due. Ariane lavora a tempo pieno come manager in un’agenzia pubblicitaria. Insomma, tempo libero, lei ha ben poco.

Inserito il 12 marzo

Caterina Handfield

Caterina Handfield
La stampa

A casa, sulla South Shore di Montreal, è pulito, ma c’è – come dire… – una certa disorganizzazione negli spazi di stoccaggio.

“Non sono mai stata una persona molto ordinata in casa, confessa Ariane, 38 anni. Ma da quando ho avuto figli e dalla pandemia [et le télétravail qui l’accompagne]Sono stanco di essere disordinato. »

Il suo ingresso è l’incarnazione di tutto ciò che odia. È piccolo e gli stivali sono sempre di intralcio. Nell’armadio ci sono muffole solitarie, caschi da sci, gessetti, vecchi ombrelli, disegni di bambini, maschere… Un sacco di cose finiscono per essere raccolte per terra. “Non ha senso”, sospira Ariane, a cui non piace accumulare materiale.

Organizzare tutto? “Non ho tempo, non mi piace e non ho quel talento”, riassume Ariane, che ha difficoltà a visualizzare le cose nello spazio. “Non ci sono molti fattori di successo nella mia attività! »


FOTO MARTIN TREMBLAY, LA STAMPA

Samantha Guerra e Ticiana Medola, co-fondatrici di Range-ose

Per il bene di questo articolo (e di Ariane), le organizzatrici professioniste Ticiana Medola e Samantha Guerra hanno deciso di aiutare a organizzare due degli spazi che la irritano di più: l’armadio d’ingresso e quello della sua camera da letto.

Il profilo di Ariane è tipico, secondo Ticiana Medola, titolare dell’azienda Range-ose. Le circostanze della vita cambiano (due figli, un trasloco), il vortice della vita quotidiana continua e non c’è tempo per fermarsi, riassume.

C’è un po’ di casino nella stanza, ci diciamo che lo faremo domani perché oggi siamo troppo occupati con il lavoro e la vita va avanti. Ad un certo punto, abbiamo accumulato così tante cose che perdiamo le tracce. Da dove iniziamo?

Samantha Guerra, co-fondatrice di Range-ose





I passaggi da seguire sono semplici: svuotare lo spazio di archiviazione, smistare gli oggetti (da tenere, da regalare, da buttare), classificare gli oggetti da conservare per riporli insieme (t-shirt, cancelleria, articoli sportivi , ecc.) e stabilire un sistema organizzativo.

Dopo una prima consultazione, Ariane fa lo smistamento. Riesce a togliere dai suoi due guardaroba l’equivalente di due normali sacchi della spazzatura: vestiti, guanti solitari, stivali troppo piccoli…

Quello che manca ad Ariane ora è un sistema per utilizzare al meglio gli spazi esistenti. In collaborazione con Ariane, e con l’aiuto di Samantha, Ticiana lo troverà.

“È difficile trovare strumenti per ridurre il carico mentale”, ha concluso Ariane alla fine del processo. Questo è uno, per davvero. »

L’androne

Il vecchio vestibolo

  • Il corridoio è piccolo.  Dietro il muro, per mettere scarpe e zaini, Ariane e il suo compagno hanno posato una scarpiera, ma è straripante.

    FOTO MARTIN CHAMBERLAND, LA STAMPA

    Il corridoio è piccolo. Dietro il muro, per mettere scarpe e zaini, Ariane e il suo compagno hanno posato una scarpiera, ma è straripante.

  • Nell'armadio, Ariane ha installato dei contenitori per tessuti sospesi, ma i guanti e altri oggetti tendono a scivolare... e ad accumularsi sul pavimento.

    FOTO MARTIN CHAMBERLAND, LA STAMPA

    Nell’armadio, Ariane ha installato dei contenitori per tessuti sospesi, ma i guanti e altri oggetti tendono a scivolare… e ad accumularsi sul pavimento.

  • In cima, le vasche del latte difficili da raggiungere sono piene di articoli invernali e articoli vari.  Un altro ripiano ancora più alto ospita i caschi da sci.

    FOTO MARTIN CHAMBERLAND, LA STAMPA

    In cima, le vasche del latte difficili da raggiungere sono piene di articoli invernali e articoli vari. Un altro ripiano ancora più alto ospita i caschi da sci.

  • Articoli che non si adattano: scarpe, ombrello, caschi da sci, ecc.  — finire a terra.

    FOTO MARTIN CHAMBERLAND, LA STAMPA

    Articoli che non si adattano: scarpe, ombrello, caschi da sci, ecc. — finire a terra.

  • Il bastone appendiabiti è troppo alto per permettere ai bambini di appendere i propri cappotti.

    FOTO MARTIN CHAMBERLAND, LA STAMPA

    Il bastone appendiabiti è troppo alto per permettere ai bambini di appendere i propri cappotti.

1/5

Nel corridoio, l’elenco delle fonti di irritazione è lungo: articoli invernali in giro, cestini difficili da raggiungere, stivali e zaini che non hanno il loro spazio. Ecco il prima e il dopo.

Il nuovo vestibolo

  • Fuori dal vestibolo, dove c'era la scarpiera, gli organizzatori hanno fissato dei ganci per Ariane Poitras a cui appendere gli zaini.

    FOTO MARTIN TREMBLAY, LA STAMPA

    Fuori dal vestibolo, dove c’era la scarpiera, gli organizzatori hanno fissato dei ganci per Ariane Poitras a cui appendere gli zaini.

  • Accanto ai ganci, sono state avvitate delle eleganti scarpiere, per gentile concessione dell'azienda con sede in Quebec Ylisse, i cui prodotti sono realizzati nella regione di Quebec City.

    FOTO MARTIN TREMBLAY, LA STAMPA

    Accanto ai ganci, sono state avvitate delle eleganti scarpiere, per gentile concessione dell’azienda con sede in Quebec Ylisse, i cui prodotti sono realizzati nella regione di Quebec City.

  • Nell'armadio è stato sacrificato un ripiano superiore per alzare l'asta.  Ciò ha permesso di appendere una seconda asta, più bassa, per dare autonomia ai bambini.

    FOTO MARTIN TREMBLAY, LA STAMPA

    Nell’armadio è stato sacrificato un ripiano superiore per alzare l’asta. Ciò ha permesso di appendere una seconda asta, più bassa, per dare autonomia ai bambini.

  • Dall'altro lato, gli organizzatori hanno inserito un mobiletto con tre cassetti per riporre gli articoli invernali.  Ogni membro della famiglia ha il suo diploma di maturità.  Sulla parte superiore, un divisorio ospita chiavi, posta e disinfettante.

    FOTO MARTIN TREMBLAY, LA STAMPA

    Dall’altro lato, gli organizzatori hanno inserito un mobiletto con tre cassetti per riporre gli articoli invernali. Ogni membro della famiglia ha il suo diploma di maturità. Sulla parte superiore, un divisorio ospita chiavi, posta e disinfettante.

  • Sulla parete interna dell'armadio sono stati fissati ganci per appendere caschi da sci, berretti, maschere e ombrelli.

    FOTO MARTIN TREMBLAY, LA STAMPA

    Sulla parete interna dell’armadio sono stati fissati ganci per appendere caschi da sci, berretti, maschere e ombrelli.

  • Sul ripiano superiore, Samantha fa scorrere contenitori trasparenti che possono ospitare gli oggetti che la famiglia usa meno spesso.

    FOTO MARTIN TREMBLAY, LA STAMPA

    Sul ripiano superiore, Samantha fa scorrere contenitori trasparenti che possono ospitare gli oggetti che la famiglia usa meno spesso.

  • Quanto agli stivali, trovano il loro posto in fondo all'armadio, a destra.

    ARIANA POITRAS FOTO

    Quanto agli stivali, trovano il loro posto in fondo all’armadio, a destra.

1/7

L’armadio della camera da letto

Camera da letto: anteriore

  • Alle estremità sinistra e destra dell'armadio, scaffali nascosti accolgono tutti i vestiti che Ariane non appende (magliette, biancheria intima, ecc.).  Anche se Ariane piega i suoi vestiti, le batterie tendono a disfarsi nel corso dei giorni.

    FOTO MARTIN CHAMBERLAND, LA STAMPA

    Alle estremità sinistra e destra dell’armadio, scaffali nascosti accolgono tutti i vestiti che Ariane non appende (magliette, biancheria intima, ecc.). Anche se Ariane piega i suoi vestiti, le batterie tendono a disfarsi nel corso dei giorni.

  • Scatoloni contenenti vestiti non più indossati, perché troppo grandi o troppo piccoli, spargono sul pavimento.

    FOTO MARTIN CHAMBERLAND, LA STAMPA

    Scatoloni contenenti vestiti non più indossati, perché troppo grandi o troppo piccoli, spargono sul pavimento.

  • Il ripiano superiore ospita la collezione di auto del coniuge di Ariane e altre scatole di vestiti.

    FOTO MARTIN CHAMBERLAND, LA STAMPA

    Il ripiano superiore ospita la collezione di auto del coniuge di Ariane e altre scatole di vestiti.

  • Gli abiti non sono classificati: abiti da lavoro si affiancano ad abiti sportivi e abiti premaman.  C'è anche, sospeso, un piccolo costume da zucca.

    FOTO MARTIN CHAMBERLAND, LA STAMPA

    Gli abiti non sono classificati: abiti da lavoro si affiancano ad abiti sportivi e abiti premaman. C’è anche, sospeso, un piccolo costume da zucca.

1/4

Nella sua camera da letto, Ariane Poitras ha solo il suo guardaroba per riporre tutti i suoi vestiti, dai vestiti alle scarpe alle t-shirt. Ecco il prima e il dopo.

Camera da letto: dopo

  • Ticiana Medola ha fornito ad Ariane Poitras delle grucce in velluto nero perché scivola meno e perché l'uniformità delle grucce dona un effetto visivo rilassante.

    FOTO MARTIN TREMBLAY, LA STAMPA

    Ticiana Medola ha fornito ad Ariane Poitras delle grucce in velluto nero perché scivola meno e perché l’uniformità delle grucce dona un effetto visivo rilassante.

  • Gli organizzatori hanno inserito una piccola cassettiera a destra ea sinistra dell'armadio, nello spazio nascosto, per riporre i vestiti di Ariane che non si appendono.

    FOTO MARTIN TREMBLAY, LA STAMPA

    Gli organizzatori hanno inserito una piccola cassettiera a destra ea sinistra dell’armadio, nello spazio nascosto, per riporre i vestiti di Ariane che non si appendono.

  • Sul ripiano più alto abbiamo posizionato quattro scatole grigie, in cui Ariane può mettere la biancheria da letto, i vestiti estivi... o anche la famosa collezione di auto.

    FOTO MARTIN TREMBLAY, LA STAMPA

    Sul ripiano più alto abbiamo posizionato quattro scatole grigie, in cui Ariane può mettere la biancheria da letto, i vestiti estivi… o anche la famosa collezione di auto.

  • Ticiana Medola ha insegnato ad Ariane a piegare i suoi vestiti e le lenzuola usando la tecnica Marie Kondo.

    FOTO MARTIN TREMBLAY, LA STAMPA

    Ticiana Medola ha insegnato ad Ariane a piegare i suoi vestiti e le lenzuola usando la tecnica Marie Kondo.

  • Su ogni cassetto delle sue due cassettiere e su ogni cestino, Ariane attaccherà un'etichetta per descriverne il contenuto.  “Inconsciamente, aiuta a mantenere l'ordine”, conclude Ticiana Medola.

    FOTO MARTIN TREMBLAY, LA STAMPA

    Su ogni cassetto delle sue due cassettiere e su ogni cestino, Ariane attaccherà un’etichetta per descriverne il contenuto. “Inconsciamente, aiuta a mantenere l’ordine”, conclude Ticiana Medola.

1/5

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment