Moda

Morte Patrick Demarchelier, fotografo delle modelle

(Parigi) Naomi Campbell, Kate Moss, Nicole Kidman e la principessa Diana sono passate davanti al suo obiettivo: figura chiave nel mondo della moda, prima di essere sopraffatto dalle accuse di molestie sessuali, Patrick Demarchelier è morto all’età di 78 anni.

Inserito alle 10:24

Alessandra DEL PERAL
Agenzia media francese

L’annuncio della sua morte è stato dato durante la notte da giovedì a venerdì sull’account Instagram certificato di questa didascalia della foto: “È con grande tristezza che annunciamo la scomparsa di Patrick Demarchelier il 31 marzo 2022, all’età di 78 anni”.

“Lascia la moglie Mia, i suoi tre figli Gustaf, Arthur, Victor e tre nipoti”, continua la pubblicazione.

Pilastro della fotografia di moda, ha lavorato principalmente per due riviste: la Bazar di Harper e l’edizione americana di vogaprima di lavorare per importanti marchi di moda tra cui Chanel, Dior e Armani.

Durante i suoi 40 anni di carriera, ha posato per le più grandi top model degli anni ’90, tra cui Naomi Campbell e Cindy Crawford, mentre ha fotografato icone di Hollywood come Nicole Kidman, allora incinta, o Madonna. Ma sarà stato soprattutto il fotografo personale di “Lady Di”, la Principessa del Galles.

Accuse di molestie

Inseparabile dal mondo della moda, il suo nome era stato citato più volte nel film Il diavolo veste Pradasatira di questo settore dove Meryl Streep interpreta un personaggio ispirato ad Anna Wintour, caporedattore dell’edizione americana di voga.

Questo stesso mondo si era allontanato da lui già nel 2018 quando diverse donne lo accusavano di molestie sessuali. Il quotidiano americano Il globo di Boston Aveva pubblicato nel febbraio di quest’anno le testimonianze di sette donne, tra cui una delle ex assistenti del fotografo.

Patrick Demarchelier ha sempre smentito i fatti, ma il gruppo Condé Nast (in particolare titolare di voga, Fascino…) avevano cessato il rapporto di lavoro. Sul suo account Instagram, la rivista voga ha riferito la sua morte collegandosi a un articolo che raccontava la sua carriera, ma non ha commentato.

“Riposa in pace Patrick Demarchelier. Grazie per tutti questi bei ricordi e queste foto magiche e senza tempo “, ha risposto Cindy Crawford su Instagram. “Patrick… sempre nel mio cuore. Riposa in pace”, ha concluso venerdì, sullo stesso social, Linda Evangelista.

Seguirono altre brevi reazioni, come quella dell’ex modella ed ex first lady Carla Bruni, che scisse un “RIPOSO IN PACE” (riposa in pace, ndr). Idem per la stilista americana Vera Wang.

“Brillante ritrattista”

“Il suo stile, sia spontaneo che diretto, ma intriso di maestria e tecnica, è qualcosa che mi ha sempre affascinato di lui”, ha scritto lo stilista italiano Giorgio Armani su Twitter, elogiando uno dei grandi maestri della ritrattistica.

Stesso tono dalla parte della Federation of Haute Couture and Fashion, che elogia il “brillante ritrattista”.

Nato a Le Havre (Normandia), ha iniziato a fotografare all’età di 17 anni. A 20 anni si trasferisce a Parigi per realizzare il suo sogno: diventare un fotografo di moda. Sogno che lo porterà a New York nel 1975, dove inizierà come assistente fotografo prima di iniziare a fotografare per la bibbia della moda: voga.

È nata una stella. Impone il suo stile sulle più grandi riviste di moda: Bazar di Harper, voga, Lei… Uno stile che sostiene essere semplice e ordinato: “Persone come Bourdin o Newton riportano a sé l’argomento, io svaniscono […] Preferisco che sia il soggetto ad esprimersi», confidava al giornale. Il mondo nel 2008 quando il Petit Palais gli dedica una mostra.

Di volta in volta, le donne vengono immortalate senza rughe, magre e felici. Ma di queste foto, le più iconiche sono quelle della principessa Diana. La collana più emblematica è quella pubblicata dalla moda britannica. È stato in seguito a questa serie che sarebbe diventato il suo ritrattista personale, diventando così il primo fotografo della famiglia reale britannica che non era inglese.

Nel 2005 firma il famoso calendario cult Pirelli. Una consacrazione per molti fotografi di moda.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment