Moda

La seconda stagione di Bridgerton è piena di ispirazione alla moda indiana ed è uno splendore

La costumista de La Chronique de Bridgerton svela le sue ispirazioni dietro i look sgargianti della famiglia Sharma, di origini indiane.

Se la seconda stagione di La cronaca di Bridgerton occupa molte conversazioni nei corridoi del college e davanti alla macchina del caffè, è forse tanto per i suoi intrighi quanto per il suo stile. In questa fiction Netflix, la famiglia Sharmas arriva da Bombay a Londra durante l’era della Reggenza inglese (dal 1811 al 1820 circa), che dà origine a abiti straordinariamente belli.

La stagione 2 della moda di Bridgerton è orgogliosa dei riferimenti indiani

Mentre pensavamo che la serie fosse già ben minata con grandi rinforzi di anacronismi e libertà stilistiche, ora alza l’asticella traendo ispirazione dall’eredità indiana. E dobbiamo ringraziare la costumista Sophie Canale per averci messo gli occhi addosso! Con i media Il circolo audiovisivoSpiega il suo processo creativo in questo modo:

“Abbiamo avuto molte discussioni su come i vestiti [de la famille Sharmas] — ricami, motivi, abbellimenti — deve essere una fusione tra la loro eredità indiana e il fatto che ora fanno parte dell’alta società.

[…] Quando possibile, ci siamo trasferiti [les fentes] un po’ di lato per lui dare un’influenza simile a un sari. »

L’importanza di accessori e gioielli per la famiglia Sharma a Bridgerton

Non c’è niente come le persone interessate a fornire ciò che è necessario in modo sensibile, rispettoso e responsabile.

Così, per arricchire nella narrativa gli abiti di questa famiglia indiana, si è particolarmente mobilitato il gioielliere Poonam Thanki, che faceva già parte del team di styling dello spettacolo :

“Portava costantemente nuove idee in tavola. Entrambi volevamo assicurarci che i gioielli abbinati hanno note indiane, quindi abbiamo usato molti fiori, forcine e decorazioni per abbinare i vestiti. Questi sono già decorati con motivi luccicanti, paillettes e disegni floreali. »

Prenditi delle libertà con la realtà storica per uno stile extra

Ricordiamolo ancora una volta La cronaca di Bridgerton è una finzione; ha quindi poca responsabilità nei confronti della realtà. Le persone più scrupolose noteranno ad esempio che al momento in cui sembra essere la serie, il Regno Unito non ha ancora iniziato a colonizzare l’India, in realtà.

Ma c’erano già alcune famiglie indiane dall’altra parte della Manica. La costumista Sophie Canale ne è stata in parte ispirata per vestire i suoi personaggi, continua con la circolo audiovisivo :

“Abbiamo comprato molti tessuti da Southall [un quartier de la banlieue londonienne avec une forte population sud-asiatique]. Io stesso ho viaggiato in India, così come il mio assistente designer. È stato importante visitare i laboratori tessili lì. »

Personaggi ben vestiti nella seconda stagione di Bridgerton.  ©Netflix.
Personaggi ben vestiti nella seconda stagione di Bridgerton. ©Netflix.

Come spesso, nella serie, gli abiti riflettono l’evoluzione della psicologia dei personaggi.

Così, dopo aver iniziato la stagione con abiti scuri realizzati con materiali piuttosto spessi, l’eroina Kate Sharma si innamora gradualmente di Lord Anthony Bridgerton e i suoi abiti si ammorbidiscono, spiega la stilista al circolo audiovisivo. Lei ha ha pensato agli abiti della famiglia Sharma come a un set di gioielli :

“Penso alla serie nel suo insieme come a un’ambientazione. Le donne Bridgerton sono in toni bianchi o pastello; i Featherington hanno un pugno nella loro tavolozza di colori con gialli e arancioni. Volevo che gli Sharma avessero le loro cose. Spiccano gli splendidi abiti viola e blu di Kate. »

Secondo la costumista Sophie Canale, la produzione degli abiti ha richiesto dai 10 ai 24 giorni, per una produzione di circa 160 abiti ogni 6 settimane. Tanto vale assaporare lo splendore di tutto questo lavoro.


Leggi anche:

Perché i ragazzi osano indossare le gonne sul red carpet, ma non (ancora?) nella vita reale

Un credito fotografico: Netflix.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment