Moda

istruzioni e scadenze

Delega per le elezioni presidenziali: istruzioni e scadenze da rispettare

VOTO PER FAVORE. Impossibile andare alle urne il 10 e 24 aprile? Niente panico, il voto per delega è fatto per questo. Spiegazioni.

[Mis à jour le 1er avril 2022 à 17h24] Tra pochi giorni potrai votare per eleggere il nuovo Presidente della Repubblica. Ma, il prossimo 10 e 24 aprile, potresti avere un evento in programma da molto tempo… Niente panico, non devi andare al tuo seggio elettorale per esprimere il tuo voto. In effetti, la procura c’è per questo. Inoltre, il suo utilizzo è stato semplificato dal 1est Gennaio 2022. D’ora in poi non sei più obbligato ad affidare il tuo voto ad una persona iscritta al tuo stesso comune.

Come farlo ? Nel dettaglio, su questa piattaforma è possibile depositare una richiesta di procura, dopo aver ottenuto dalla persona di fiducia o il numero e la data di nascita del proprio elettore, oppure tutti i dati dello stato civile e del comune di voto. Dopo aver presentato la domanda online, devi recarti in questura, in gendarmeria o in consolato per il controllo della tua identità e la convalida della tua procura. Riceverai quindi un’e-mail di notifica che il tuo proxy è stato accettato. Per conoscere, caso per caso, quali sono i passaggi da seguire per presentare la richiesta di procura, Service public offre qui una descrizione dettagliata (richiesta di procura in Francia, dall’estero, eccetera.).

Elezione per procura: il modulo alla polizia, alla gendarmeria, in tribunale

Per stabilire la tua procura, puoi rivolgerti a una stazione di polizia, a una brigata di gendarmeria o al tribunale distrettuale della tua casa o luogo di lavoro. Allo sportello di questi enti, ti verrà fornito un modulo da compilare a mano. Se vivi all’estero, dovrai recarti al consolato o all’ambasciata. Nel caso in cui tu non possa viaggiare – solo per motivi di salute, unica giustificazione presa in considerazione -, dovrai chiedere alle autorità di venire da te per stabilire la procura presso il tuo domicilio, motivando la tua richiesta scritta con certificato medico o prova di infermità.

Un’altra soluzione se vuoi risparmiare un po’ di tempo: ora puoi scaricare da Internet lo stesso modulo (denominato Cerfa 14952*s01), compilarlo elettronicamente e quindi stamparlo. Puoi ottenerlo cliccando direttamente qui dal nostro sito. Il documento deve essere stampato su due fogli. È necessario compilare le sezioni “Voto per delega”, “Dichiarazione giurata” e “Scontrino da consegnare al mandante”. Lo Stato ha attuato questa procedura da alcuni anni e spera di facilitare il ricorso alla procura. Questo non ti esonera dal presentarlo in questura/gendarmeria/tribunale distrettuale – questo passaggio è fondamentale – ma trascorrerai meno tempo nei corridoi o alla reception di queste amministrazioni.

In entrambi i casi, le informazioni da completare sono le stesse. Innanzitutto, devi fornire la tua identità, indirizzo, data di nascita, telefono, e-mail. Compila quindi diversi campi relativi a questa “delega: cognome/nome/i/indirizzo/data di nascita. Infine, devi scegliere il periodo di validità della procura (una specifica elezione o un termine). L’amministrazione ti chiede di compilare una dichiarazione giurata, attestante il motivo per cui non puoi adempiere ai tuoi obblighi elettorali (motivi di salute, invalidità, obblighi professionali o formativi, ferie, residenza in un comune diverso da quello in cui sei iscritto nelle liste elettorali , ecc.) Dopo aver compilato il modulo completo, otterrai una ricevuta che conferma il fatto che tu, il preside, hai conferito una procura al tuo agente per l’elezione prescelta.

Quando compili il modulo di delega, hai due opzioni: o scegli un tipo di elezione (elezione presidenziale del 04/10/2022, ad esempio), oppure scegli un periodo di validità (delega valida “fino al GG /MM/AAAA “). In caso di elezione specifica, è necessario specificare se si sta conferendo delega per il solo 1° scrutinio, solo per il 2° scrutinio, o per entrambi gli scrutini. Se scegli una data di fine, tieni presente che una procura può essere istituita solo per un periodo massimo di un anno sul territorio nazionale e tre anni nelle ambasciate o nei consolati per gli elettori francesi che risiedono nello straniero. Sta quindi a te scegliere quale tipo di procura corrisponde meglio alla tua assenza (vacanze, espatrio, impossibilità occasionale legata al tuo lavoro, ecc.).

In teoria, puoi richiedere una delega fino al giorno prima delle elezioni, cioè fino al 9 aprile 2022 per le prossime elezioni presidenziali. Ma la richiesta deve avere tempo per essere inviata, il seggio elettorale deve essere avvisato in tempo. Per eseguire questo processo, contare un ritardo di instradamento e di elaborazione della procura presso il municipio. Adottate le vostre misure il prima possibile per evitare che al vostro delegato venga impedito di votare al posto vostro il D-Day.In generale, diventa difficile essere sicuri di poter votare per delega se i passi non sono stati presi. effettuata almeno 3 giorni prima della scadenza elettorale.

La persona che voterà per te può essere tuo marito, tua moglie, tuo fratello, tua madre, un amico, un vicinoun attivista politico di cui condividi le simpatie… La legge non impone criteri sulla natura della tua relazione. Prima della votazione comunicargli il nominativo del candidato o la lista alla quale si vuole dare il proprio voto. È libera di rispettare la tua scelta… o no! Quindi ovviamente scegliete una persona di fiducia perché è lui che metterà il voto nella busta e che quindi giocherà sui risultati delle elezioni presidenziali del 2022. Si noti che, dal 1 luglio 2022, è ora possibile dare il suo potere procura a un elettore iscritto nelle liste elettorali di un comune diverso dal proprio.

La risposta è semplice: nessun documento. La persona che ti vota non deve fornire alcuna prova specifica. Tale soggetto cui è stata affidata la delega non riceverà alcun documento ufficiale prima della votazione. Non deve far altro che presentarsi al TUO seggio elettorale con un documento di identità, fornire il proprio nome prima di depositare la scheda nell’urna, il presidente dell’ufficio verificherà l’esistenza della procura e convaliderà il suo voto come non Altro. Il tuo delegato voterà quindi due volte: una volta a suo nome nel suo seggio elettorale, una volta a tuo nome nel tuo ufficio. Per facilitare il compito, non esitate a comunicargli preventivamente il orari di apertura del seggio elettorale.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment