Portafogli

Israele: le autorità confiscano 30 portafogli crittografici collegati ad Hamas

Movimento islamista palestinese con un ramo militare che compie attacchi terroristici, HAMAS è soggetto a una maggiore sorveglianza da parte delle autorità israeliane. Questi ultimi hanno appena sequestrato 30 wallet da 12 account di scambio di criptovalute che sono stati collegati al gruppo terroristico. Maggiori dettagli più avanti.

Portafoglio hardware Ledger per criptovaluta con bitcoin dorato ed ethereum

Portafogli che venivano utilizzati per transitare decine di milioni di dollari all’anno

Il 28 febbraio, il ministero della Difesa israeliano ha dichiarato di aver confiscato 12 account crittografici detenuti presso lo scambio di Al-Mutahadun. Questi sarebbero stati usati dai leader di Hamas per finanziare i loro sforzi terroristici contro Israele. Lo affermano le autorità ministeriali lo scambio ha aiutato l’ala militare di Hamas a trasferire decine di milioni di dollari all’anno da questi conti. Tuttavia, non hanno rivelato il valore esatto o la natura delle criptovalute sequestrate.

Nel comunicato stampa ufficiale emesso lunedì, il ministro della Difesa israeliano Benny Gantz ha dichiarato: “Continuiamo ad espandere i nostri strumenti per affrontare il terrorismo e le aziende che lo alimentano con l’oleodotto economico“. L’uso delle criptovalute da parte di Hamas risale al 2019quando le sanzioni economiche iniziarono a limitare gravemente la sua capacità di combattere Israele. Il movimento islamista ha quindi preso la decisione di accettare donazioni in criptovaluta dai suoi seguaci per finanziare le sue operazioni militari.

Accuse confermate da Cyphertrace

Il sequestro di portafogli appartenenti ad Hamas è stato effettuato con l’aiuto del National Counter Terrorist Financing Bureau (NBCTF) israeliano. Questo servizio aveva in particolare effettuato un sequestro simile lo scorso luglio. All’epoca, i portafogli confiscati contenevano Tether (USDT), Ether (ETH), Dogecoin (DOGE), XRP, Binance Coin (BNB), Zcash (ZEC), Litecoin (LTC) e altre criptovalute. La società di tracciamento blockchain che tiene traccia delle transazioni criminali, Cyphertrace lo ha confermato i fondi sequestrati a luglio sono stati utilizzati dalla Brigata Al-Qassam, parte dell’esercito di Hamas.

All’inizio di quest’anno, le autorità israeliane avevano già sequestrato 800.000 dollari in bitcoin (BTC) ancora appartenenti ad Hamas dopo aver smantellato una delle loro reti di finanziamento. In particolare, ha utilizzato le criptovalute per raccogliere fondi in forma anonima dagli sponsor del gruppo terroristico.

Fonte: Cointelegraph

Ricevi un riepilogo delle notizie nel mondo delle criptovalute iscrivendoti al nostro nuovo servizio di newsletter giornaliero e settimanale per non perderti nessuno degli essenziali Cointribune!

Ricevi un riepilogo delle notizie nel mondo delle criptovalute iscrivendoti al nostro nuovo servizio di newsletter giornaliero e settimanale per non perderti nessuno degli essenziali Cointribune!

Immagine dell'utente

Luc José Adjinacou

Lungi dall’aver smorzato il mio entusiasmo, un investimento fallito nel 2017 su alcune criptovalute non ha fatto che aumentare il mio entusiasmo. Ho quindi deciso di studiare e comprendere la blockchain e i suoi molteplici usi e di trasmettere con la mia penna le informazioni relative a questo ecosistema.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment