Concezione

Progetto Xlinks: finalizzazione del progetto della nave che stenderà i cavi sottomarini che collegheranno il Marocco al Regno Unito

Il progetto Xlinks è a buon punto, con la fase di finalizzazione del design della nave che sarà utilizzata per la posa dei cavi sottomarini che collegheranno il Marocco al Regno Unito. Obiettivo: trasportare energia elettrica tra i due continenti.

Novità dal progetto Xlinks, che mira a fornire al Regno Unito elettricità verde prodotta e immagazzinata in Marocco, grazie all’installazione di un gigantesco parco solare ed eolico nella regione di Guelmim-Oued Noun, come immaginato dalla start-up britannica Xlinks .

È stato infatti recentemente completato il progetto della telecabina che sarà utilizzata per la posa, il sollevamento e la manutenzione dei cavi sottomarini per il futuro trasporto di energia elettrica tra il Marocco e il Regno Unito, apprende con i media britannici rinnova.

“La nostra nave sarà, al momento della consegna, la nave via cavo più sofisticata, efficiente ed ecologica al mondo (…) Con questa capacità, saremo in grado di soddisfare la crescente domanda globale per l’installazione di cavi HVDC (corrente ad alta tensione corrente continua, ndr) e per colmare un vuoto attuale e futuro del mercato”, ha indicato Alan Mathers, boss del produttore di cavi inglese XLCC in una dichiarazione rilasciata da rinnova.

In collaborazione con Salt Ship Design, il team XLCC ha avviato lo sviluppo del progetto di base della nave mentre lavorava alla selezione di un cantiere idoneo per la sua costruzione, la procedura di gara è già avviata, con l’obiettivo di selezionare il sito prescelto da parte di alla fine del secondo trimestre del 2022, ha affermato XLCC.

“Siamo lieti di far parte di questo entusiasmante progetto, che porterà più energie rinnovabili nel mondo. Il design è in una fase avanzata e stiamo continuando a sviluppare il progetto per perfezionarne i dettagli”, ha affermato Tor Henning Vestbøstad, Direttore commerciale di Salt Ship Design.

La start-up britannica Xlinks, che si appresta a costruire una centrale solare da oltre 10 GW nel sud del Marocco, ha già ricevuto l’impegno del Marocco di dotarla di una riserva di terra di 150.000 ettari per ospitare il parco solare fotovoltaico, le turbine eoliche oltre alla batteria da 5 GW destinata allo stoccaggio dell’energia prodotta sul sito.

Il progetto Xlinks è presentato da questi designer “come un nuovo impianto di generazione di energia alimentato interamente da energia solare ed eolica, combinato con un impianto di accumulo di batterie. Situato nella regione marocchina ricca di energie rinnovabili di Guelmim-Oued Noun, coprirà un’area di circa 1.500 km2 e sarà collegato esclusivamente alla Gran Bretagna tramite 3.800 km di cavi sottomarini HVDC”.

Secondo le proiezioni di Xlinks, questo progetto genererà 10,5 GW di elettricità a zero emissioni di carbonio dal sole e dal vento per fornire 3,6 GW di energia affidabile per più di 20 ore in media al giorno. Questo è sufficiente per fornire energia pulita ea basso costo a oltre 7 milioni di case nel Regno Unito entro il 2030. Una volta completato, il progetto sarà in grado di soddisfare l’8% del fabbisogno elettrico del Regno Unito.

Secondo l’agenzia Bloombergche cita il boss dell’azienda Xlinks, il progetto dovrebbe mobilitare un investimento complessivo di circa 22 miliardi di dollari.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment