Vestiti

Maje lancia un progetto di tracciabilità insieme alla start-up Fairly Made

Da dove vengono le materie prime utilizzate per disegnare i nostri vestiti? Come fai a sapere se l’ultimo capo di moda che hai acquistato ha un basso o un alto impatto sull’ambiente? In un momento in cui molti designer e consumatori sono interessati alla moda etica, queste domande che a volte rimangono senza risposta agitano le nostre menti.

Questo mese, Maje lancia un progetto su larga scala chiamato sogna domani. Si tratta di un programma di tracciabilità che consentirà agli appassionati del marchio di conoscere meglio l’origine e l’impatto dei prodotti Maggio.

Dream Tomorrow, oggi la moda di domani

sogna domaniè la promessa della trasparenza. Concretamente, Maje permette alla sua comunità di conoscere l’origine, il processo di fabbricazione dei suoi prodotti e il loro impatto ambientale.

Questo progetto, che garantisce un futuro più responsabile nella moda, è già disponibile. Infatti, è in occasione dell’uscita del Maje collezione primavera-estate 2022 che il marchio sta avviando questa iniziativa.

È quindi possibile rintracciare, sin da ora, una selezione di prodotti di questa collezione sull’e-shop di Maje.

Più ? Il 44% di questa gamma primavera-estate 2022 soddisfa criteri eco-responsabili. Qualcosa per deliziare gli appassionati di moda responsabili che fanno acquisti da Maje.

Il marchio si impegna ad aumentare questa cifra al 50% dall’inverno 2022, quindi al 60% nel 2025.

Il progetto sogna domani si espanderà anche con le stagioni. Entro il 2025, Maje vuole che il 100% delle sue collezioni sia tracciabile.

E la casa di prêt-à-porter non è sola in questa avventura. A sostenerlo: l’etichetta del gruppo SMCP collabora con Fairly Made. È una start up Tecnologia verdeun settore che riunisce aziende impegnate per l’ambiente.

Dalla sua creazione nel 2018, fatto abbastanza mira a sensibilizzare l’opinione pubblicaeco-responsabilità nel mondo della moda. Questa start-up, che si definisce “mission based company”, aiuta i brand e permette loro di tracciare i prodotti che utilizzano.

Unendo forze e convinzioni, Maje e Fairly Made ci accompagneranno nel nostro viaggio personale verso un migliore consumo di moda.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment