Portafogli

DeFi: Alchemix Finance entra in corsa per i Layer 2

In alchimia, è la legge fondamentale dello scambio equivalente – Alchemix Finance è un protocollo DeFi che è stato inizialmente lanciato sulla blockchain Ethereum. Ma le sue elevate commissioni di transazione sono spesso una barriera all’ingresso per le persone con portafogli piccoli. Il team si sta quindi preparando a migrare il proprio protocollo DeFi su blockchain più accessibili, in modo da raggiungere il maggior numero possibile di utenti.

Alchemix il protocollo DeFi che farebbe ingelosire Panoramix!

Alchemix Finance ti consente di depositare i tuoi fondi in uno dei suoi depositi disponibili in AIUTO, ET, USDC e USDT. Quindi il protocollo depositerà automaticamente i tuoi fondi in uno dei depositi di Yearn Finance. In cambio del tuo deposito, puoi prendere in prestito 50% dell’importo depositato compra USD che è la stablecoin della piattaforma.

L’interesse principale della piattaforma è che non sarà necessario visitare regolarmente il sito composto o richiedi i tuoi premi, dal momento che lo è il protocollo che se ne occupa e ripaga il tuo debito in automatico. Se vuoi saperne di più su Alchemix Finance, puoi andare al canale CryptoFarmeur.

Uno dei problemi principali, come per molte dApp presenti solo sulla rete Ethereum, è che le commissioni di transazione possono essere una barriera all’ingresso, che non consente l’accesso al singolo con un piccolo portafoglio.

Il team di Alchemix Finance ha compreso il problema e offrirà quindi supporto multichain per il proprio protocollo:

“Le elevate commissioni di transazione ti hanno impedito di sfruttare il potere di un prestito auto-rimborsabile Alchemix? Non sei solo. »

Alchimix Finanza

>> Padroneggia il materiale su PrimeXBT per trasformare i tuoi dollari in ETH ! (link affiliato) <

Alchemix nella terra degli strati 2

Il supporto ai Layers 2 verrà fatto gradualmente poiché si tratterà, inizialmente, di rendere i token dei protocolli compatibili con le blockchain di secondo layer, siano esse le ALCX o gli alassets (alETH, alDAI, ecc…).

“Poiché ogni nuova catena è considerata sicura per l’implementazione sia di alAssets che di contratti di prestito, cercheremo di diversificare abbastanza per coprire l’ecosistema DeFi in espansione. »

Alchimix Finanza

Poi, in un secondo momento, si tratterà di implementare Alchemix nativamente sulle altre blockchain.

Per ora il team non ha fornito informazioni sull’elenco delle blockchain supportate da Alchemix. Se non Fantom, il che non sorprende poiché conosciamo gli stretti legami tra il fondatore di Yearn Finance Andre Cronje e la blockchain di Fantom a cui un tempo ha contribuito.

Nonostante il protocollo non sia interoperabile, cioè non potrai utilizzare le garanzie presenti sulla tua rete Ethereum, per ripagare il debito che hai contratto sulla blockchain di Fantom. Gli sviluppatori sembrano ancora considerare questo caratteristicase i progressi nel protocollo CCIP sono convincenti. Perché la sicurezza dei suoi utenti e dei loro fondi sembrano essere i punti più importanti per il team di Alchemix.

Sebbene il team di sviluppo voglia espandersi, non sembra interessato a implementare blockchain diverse da quelle abilitate per EVM:

“Lavorare esclusivamente su catene compatibili con EVM (Ethereum Virtual Machine) ci consente di utilizzare gli stessi contratti di fiducia con gli stessi audit di sicurezza di alto livello che proteggono i nostri utenti sulla catena di Ethereum. »

Alchimix Finanza

Alchemix sembra dunque essere caduto nella pozione magica e vuole affrontare un mercato più ampio: quello del Strati 2. Il che probabilmente le consentirà di guadagnare più utenti e quindi trazione.

Sarà una lunga ricerca per trovare la pietra filosofale della DeFi. Nel frattempo, registrati oggi su PrimeXBT la piattaforma per il trading di criptovalute, ma anche materie prime e valute. Ottieni un bonus fino a $7000 sul tuo primo deposito con il nostro codice 50DEPJDC (link affiliato, vedi condizioni sul sito ufficiale).

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment