Moda

come può una serie influenzare così tanto le tendenze della moda?

Era un evento molto atteso da appassionati di moda, amatori e amanti della moda Reggenza Inglese, ma anche fan dei romanzi drammatici. Basta tornare netflix dal 25 marzo, la seconda stagione di La cronaca di Bridgerton è ancora una volta una mossa di poker di grande successo.

L’eredità stessa della prima stagione, che mescola intrighi elettrizzanti, melodrammi e scene e costumi storici, questa produzione Shonda Rhimes (Inventare Anna, Grey’s Anatomy) tratto dai romanzi di Julia Quinn non poteva che incantare ancora una volta il grande pubblico, fedele fin dagli esordi della serie. Un trionfo che non è privo di conseguenze, poiché commisurato alla notorietà di La cronaca di Bridgertonla serie ha influenzato notevolmente il modo, ma soprattutto la voglia di vestire, delle fashioniste moderne. Ciò che sostiene la cronaca.

Lo stile Regencycore: il trend della moda per la primavera 2022 grazie a La cronaca di Bridgerton

Perché non indossiamo abiti come nella cronaca di Bridgerton??? “. Questa è la domanda. Se su Twitter, TikTok e Instagram, le passioni si scatenano per lo stile cottagecore. A margine, lo stesso vale per il suo acronimo, the reggenzaper intenderci, un rappresentante della moda dell’aristocrazia britannica del 19° secolo, che fece la sua rivoluzione nella serie e si impose vittorioso nella vita reale. E per una buona ragione, ricordiamo, l’anno scorso, la piattaforma di ricerca Stylight ha sottolineato un abbagliante picco di interesse per il corsettoma anche piume e perle, il DNA stesso del guardaroba di Dafne Bridgertonla duchessa di Hastings interpretata dall’attrice inglese Phoebe Dynevor. Quest’anno i quesiti intorno alla moda del tempo non si indeboliscono, ma si articolano intorno a nuovi stilemi come rileva la piattaforma di riferimento.

Per la primavera, dunque, è in atto un ritorno alle origini, per capire gli incrementi dei click per alcune keyword specifiche della serie. Il braccialetti (aumento del 28% dei clic*), sciarpe di pashmina (37%), il abiti da sera color pesca e salmone (23%), il abiti da sera viola (34%), senza contare il ballerine stringate (31%) che sono in linea con il registro delle tendenze moda primavera-estate 2022. Ma allora come può una serie influenzare a tal punto le decisioni di acquisto dei consumatori e diventare di per sé un riferimento stilistico?

Tendenze moda: come una serie influenza il modo in cui ci vestiamo?

È stato un record premeditato ma mai eguagliato. In un solo fine settimana, quello del suo lancio, questo blockbuster ha polverizzato i punteggi diventando il più grande inizio per una serie anglosassone. Sul suo metro? Non meno di 193 milioni di ore di visione che vale La cronaca di Bridgerton il merito di essere tra i L’attuale top 1 di Netflix. Possiamo quindi negare l’ovvio? Abbiamo qui una serie, che sebbene la sua storia si svolga in un’epoca completamente diversa, è davvero a suo tempo. Quella di una generazione che non può farne a meno guardare indietro, andare avanti. Una scoperta che notiamo in particolare con l’emergere dello stile Y2K, revival della moda degli anni 2000, e dal quale la Gen Z è ormai inseparabile. Non sorprende quindi che il reggenza risuona a sua volta nell’inconscio collettivo, e tanto più in un momento in cui i social network dettano la linea di abbigliamento delle nuove generazioni.

Un effetto moda familiare che sfida e ci porta a ricordare tutte le volte in cui la televisione ha scritto le pagine delle tendenze della moda su cui le fashioniste hanno segnato la loro pagina. Negli anni ’90, il leggendario stile di Carrie Bradshaw era l’essenza stessa del guardaroba delle donne che si riconoscevano nel personaggio principale della serie. Uno Camerino sesso e città composto essenzialmente da tutto ciò che Sarah Jessica Parker potrebbe contenere, incluso un arioso tutù rosa, Manolo Blahniks e una borsa baguette firmata. Sullo stesso piedistallo e inciso anche negli annali, indossava il tailleur giallo a scacchi di Cher Horowitz all’oscuroha segnato gli animi per ispirare una delle più grandi maison di lusso, Dior. Un costume memorabile che le personalità più seguite sui social hanno indossato durante la prestigiosa sfilata.

In tutt’altro registro, la scorsa estate era sinonimo di una rivisitazione del sandalo a T avvistato nel reboot della serie Gossip Girl. Scatola piena per queste scarpe Salomé, le cui ricerche avevano fatto esplodere i contatori solo 24 ore dopo l’inizio della serie negli Stati Uniti. Una moda che non deve nulla al caso, visto che questa serie è stata molto pubblicizzata sul social networks.

A margine, lo scorso anno, è tornato in campo anche lo stile degli anni ’70, anche grazie al fascino esercitato dalle serie di successo Il serpente che avevano contribuito all’ascesa dei “pantaloni a zampa” proprio nel momento in cui il pubblico scoprì i costumi vintage che fecero esplodere lo schermo. Stesso ritornello per lo stile di Lily Collins in Emilia a Parigiche dobbiamo a Patricia Field, la costumista di punta di Sesso e città. Il ritrovamento? Subito dopo l’uscita della stagione 2, una miriade di abiti e accessori indossati dall’attrice sono diventati veri e propri deve avere che gli utenti di Internet si stavano facendo a pezzi su Internet. Uno degli oggetti del desiderio? Stivali Jonak, appena esauriti

Ciò che la modosfera conserva La cronaca di Bridgerton ? prova concreta che il Tendenze di moda quelli attuali sono impregnati dei personaggi, ma anche e soprattutto della nostalgia dello stile degli anni passati, trascritto attraverso la serie.

Leggi anche:

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment