Moda

Christophe giocatore d’azzardo? Il suo ultimo compagno parla del suo “stile di vita piuttosto costoso”

Nelle colonne di Partita di Parigiquesto giovedì, 31 marzo, Bénédicte La Capria, l’ultima compagna di Christophe, ha fatto rivelazioni sullo stile di vita e sulle spese del cantante.

A quasi due anni dalla morte del cantante Christophe, confida il suo ultimo compagno. Nelle colonne di Partita di ParigiBénédicte La Capria è tornata al loro incontro, alla loro storia e alla loro intimità. Scopriamo che l’artista amava soprattutto “la sua dolce vita, quella che gli permette di essere sia giocatore d’azzardo che seduttore”. Se all’inizio Bénédicte non cede al suo flirt, non ammette la sconfitta: “Tra due conquiste di una sera o di una settimana”, lui la prende “al ristorante, alle anteprime”. “Probabilmente era l’uomo che amava di più le donne al mondo. Un po’ bugiardo a volte. Soddisfatto anche di vedersi gelosi”.

“Bénédicte lo conferma: ‘Christophe amava essere Christophe'”, di più “era buono con gli altri”. “Era una persona generosa, che lavorava sodo per guadagnare soldi. Aveva uno stile di vita piuttosto costoso“, ricorda il suo ultimo compagno. Inoltre “paga ogni mese 2000 euro” a sua figlia Lucie, a cui ha offerto un appartamento, è lui “che sistematicamente paga il conto dei ristoranti dove riceve”. “Christophe ama gli oggetti belli, gli stivali americani, le magliette ben tagliate e le giacche di pelle”, noi impariamo.

>> FOTO – Come Christophe, queste star non hanno voluto riconoscere i propri figli

Christophe paralizzato dai debiti alla fine della sua vita?

Niente è mai troppo bello neanche per la sua ex fidanzata Véronique Bevilacqua,“Il grande amore da [sa] vita”. Senon hanno mai divorziato perché la giustizia c’era “una cosa completamente falsa”lui risponde sempre quando lei glielo chiede. Ha fatto godere a tutti la sua vita di artista. E così, ha accettato molti impegni per soldi. Ma non se ne è mai lamentato”. dice Benedetto La Capria. Il cantante è stato generoso durante la sua vita, ma alla sua morte i conti”erano piuttosto asciutti” dice lo scrittore Henry Chartier, autore di Christophe: il bello strambo.

Si è divertito per tutta la vita, ha speso un sacco di soldi. Onestamente, penso che i conti bancari siano vuoti e ci siano molti debiti in sospeso.“, ha confermato Fabien Lecoeuvre, l’ex addetto stampa di Michèle Torr con la quale Christophe ha avuto un figlio, Romain, che non ha mai riconosciuto, ospita moglie e figlia, a differenza del figlio.

Crediti fotografici: Sandrine Thesillat / Panoramic / Bestimage

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment