Portafogli

chi sono gli oligarchi russi recentemente sanzionati?

La lista nera di chi è vicino a Vladimir Putin da punire finanziariamente si allunga sempre di più. Lunedì 28 febbraio l’Unione Europea ha aggiunto 26 nuovi nomi. Sono tutte personalità vicine a Vladimir Putin, dette oligarchi, che subiranno il congelamento dei propri beni e il divieto di soggiorno. In questione ? Il loro sostegno alla guerra di Mosca contro l’Ucraina.

Questi nuovi nomi includono uomini d’affari, alti ufficiali dell’esercito e giornalisti. L’elenco è stato approvato dagli Stati membri e pubblicato nel JGazzetta ufficiale dell’Unione europea.

Gennadi Timtchenko era già uno di questi oligarchi sanzionati essendo il fondatore di Gunvor, una delle più grandi compagnie petrolifere del mondo. Anche Boris e Igor Rotenberg erano stati additati come amici d’infanzia di Vladimir Putin. Nei nuovi nomi pubblicati, tutti i settori sono interessati da queste sanzioni.

Capi delle compagnie energetiche sovrarappresentati

L’Unione Europea in particolare ha deciso di sanzionare Igor Sechin. Riguarda capo del gruppo Rosneftuno dei maggiori produttori di petrolio greggio al mondo. Ma possiamo anche notare la presenza di Nikolaj Tokarev. Quest’ultimo è il CEO di Transneft, un altro peso massimo nel settore del petrolio e del gas.
Inoltre, Alessio Mordashov è menzionato anche in questo elenco. Magnate dell’acciaio, è il titolare del gruppo siderurgico Severstal. L’uomo d’affari vicino al presidente russo Alisher Usmanov è anche preso di mira.

Sanzionati anche molti banchieri e giornalisti

Nel famoso elenco delle sanzioni si nota anche la presenza banchieri Petr Olegovich Aven e Mikhail Fridman. Quest’ultimo è azionista e fondatore del conglomerato Alpha Group. Il presidente di Promsvyazbank Peter Fradkovè anche menzionato.

Diversi giornalisti e presentatori televisivi filo-Cremlino sono presi di mira, tra cui lo scrittore Yevgeniy Prilepin e Olga Skabeyevaanimatore con figlio marito Yevgeniy Popov da 60 minutiil talk show politico più popolare in Russia.

La redazione consiglia

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment