Concezione

Diablo IV – Scopri i dettagli del design degli ambienti

Condividi sui social network:

Blizzard ha appena pubblicato un report che svela il dietro le quinte di Diablo IV. Infatti, il direttore artistico Chris Ryder, il vicedirettore artistico Brian Fletcher, il vicedirettore del design dell’illuminazione Ben Hutchings, il designer grafico dell’ambiente esterno Matt McDaid e il responsabile dell’interazione e della scenografia Chaz Head discutono di come hanno immaginato ciascuna delle aree di Diablo IV e come si adattano insieme per dare vita a un ambiente coinvolgente.

Diablo IV è senza dubbio l’opera più oscura e realistica della serie. Per realizzare questo lavoro titanico, il team ha stabilito due pilastri fondamentali per filtrare i concetti, i luoghi e la realizzazione: “i vecchi maestri” e “il ritorno alle tenebre”. L’ambiente di gioco è stato così disegnato con una padronanza dei dettagli e delle tavolozze dei colori che gli conferiscono uno stile visivo unico. Anche l’illuminazione basata sul clima e sulla fisica gioca un ruolo importante nel mondo ostile di Sanctuary e rende l’atmosfera più tangibile.

Diablo IV

Per la prima volta nella serie, Diablo IV presenta un mondo aperto con 5 aree accattivanti da esplorare. Dalle aride steppe alla costa dello Scosglen fino alle creste ghiacciate, ogni ambiente è stato accuratamente realizzato dai team di progettazione e grafica di Diablo. Elementi decorativi dinamici adornano la maggior parte di queste aree per dare vita all’architettura e al paesaggio. Numerosi anche gli elementi interattivi e distruttibili, poiché il team ha lavorato per sviluppare animazioni realistiche e variegate.

Diablo IV

Diablo IV include anche più di 150 dungeon randomizzati, sia creati che creati proceduralmente. Per rendere la creazione di dungeon efficiente e flessibile, il team si è concentrato sulla creazione di set di ambienti che potevano essere riutilizzati e abbinati a diversi scenari, illuminazione o oggetti interattivi. È stata inoltre aggiunta una nuova funzionalità, per garantire transizioni naturali tra due ambienti all’interno dello stesso dungeon.




About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment