Vestiti

Vai incontro a te stesso contemplando abiti artistici

L’arte astratta si unisce alle nostre emozioni, ed è attraverso un prêt-à-porter molto artistico che Vanessa Cangioni si unisce al nostro essere più profondo. Pezzi emozionali per acquisti d’impulso!

Vanessa avrebbe dovuto scegliere tra arte e moda? Questo appassionato non ha sacrificato nessuno dei due e ha optato per una doppia formazione che si concretizza nella progettazione diopere di abbigliamento emotivo e psicologico. Lo stilista vuole trasmettere messaggi e al resto pensiamo noi… Afferrare un capo di Vanessa Cangioni significa pensare, fare domande, meditare su una visuale, su un capo che abbia un senso.

Nuova collezione prêt-à-porter psycho

Appassionata di cultura pop e affascinata dal potere della psicologia, Vanessa Cangioni svela una nuova collezione basata sul tema della psichiatria, una linea potente e volteggiando, come un volo sopra il nido di una farfalla. Master visual di questa gamma: la stampa tessile delle macchie direttamente ispirata al test di Rorschach. Alla radice, forme vegetali preesistenti, fotografate, allungate e serpeggianti al ritmo delle rivelazioni dell’artista.
Il risultato ? Delle curve astratte in cui ognuno vede cosa è destinato a loro, per poi indossare abiti che gli somigliano, o che riflettano il loro stato d’animo. Queste stampe sono notevolmente implementate nel set, nel vestito e nel bustino Luna in bianco e nero. Ci siamo anche innamorati dell’abito Bale, collo alto e spacco su ogni lato; un omaggio all’attore Christian Bale di American Psycho, figura emblematica del nostro designer.

Adoriamo anche l’abito Mildred, il top a portafoglio e la coda lunga e dritta, in stile kimono. Tutte queste opere sono da scoprire in a messa in scena superbamente catturati nello studio ZORSE dal fotografo Damien Galardelli e dal videografo Boudran, che hanno ampiamente contribuito alle idee e alle scenografie di “PSYCHO” con il prezioso aiuto di Émeline Devendeville, Claudia Santoni e Chloé Hubert, la truccatrice; scopriamo l’universo artistico di Vanessa Cangioni incarnato dalle talentuose modelle Manon Lietard, Paola Guyot, Alix Palaude e Nour.

Damiano Galardelli

Pronto a indossare la moda lenta

Lo avresti capito, questi vestiti hanno un senso. E per dare un significato, cosa c’è di meglio del rispetto per il pianeta. A Vanessa Cangioni ci piace l’idea di consumare diversamente nei materiali nobili. L’abbigliamento del marchio è realizzato con materiali riciclati di qualità. Facili da adottare, le t-shirt da uomo sono realizzate in cotone biologico riciclato e rappresentano così bene l’universo di Vanessa Cangioni: nelle stampe, nelle macchie o nelle silhouette quasi orribili. Prossimo progetto, upcycling: riportare in vita pezzi in modelli unici. Le serie sono limitate e spesso prodotte su richiesta, dando origine ad a personalizzazione di fascia alta : colore, taglio, materiale, ecc. con stile!

https://www.vcangioni.com

Damiano Galardelli

Articolo sponsorizzato da SCP

Crediti fotografici: Damien Galardelli

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment