Vestiti

Prova in negozio prima di acquistare online: una pratica sconvolgente

Nella boutique Belles de nuit Belles de jour, Annie Hardy ha offerto servizi di regolazione del reggiseno a tutte le sue clienti. La settimana scorsa, tuttavia, la creatrice di corsetti ha cambiato idea.

Comincia a parlare sempre di più. Vai da Belle de nuit, ti prenderanno le misure, ti diranno che taglia indossi, quindi puoi acquistarlo online su Pennington, Addition Elle o Amazon dice colei che teme che il suo negozio diventi il ​​camerino dei colossi del web.

Il trader stima che questa pratica le faccia perdere fino a $ 1.000 di vendite a settimana.

Questo senza tener conto del tempo perso dai suoi dipendenti, mentre una consulenza dura in media 45 minuti.

Molto spesso ne hanno quattro o cinque [soutien-gorges] chi [leur] sì, ma appena ci voltiamo le spalle, mettono i reggiseni sul bancone e dicono “signora, ci pensiamo”.

Per tenere lontano questo tipo di cliente, Annie Hardy ora addebita una commissione di $ 25 per tutti i servizi di regolazione del reggiseno. L’importo è rimborsabile al prossimo acquisto.

Un reggiseno viene visualizzato su un manichino davanti a un espositore di abbigliamento.

La proprietaria del negozio Belles de nuit Belles de jour, Annie Hardy, ora addebita una commissione di $ 25 per tutti i servizi di regolazione del reggiseno.

Foto: Radio-Canada / Martin Chabot

Un comportamento comune

Anche il vicino negozio di abbigliamento prêt-à-porter,tements L, si trova di fronte a questa realtà.

Li vediamo. Scatteranno una foto dell’etichetta. Vengono solo un’ora. Proveranno molti vestiti e se ne andranno, quindi non abbiamo notizie deplora il proprietario, Manon Giroux.

Il fenomeno non riguarda solo il settore dell’abbigliamento. Il negozio di interior design Bô-Store Design informa ora i clienti che dovranno pagare per i consigli ricevuti.

Manon Giroux ritiene che le aziende che offrono servizi specializzati siano particolarmente prese di mira da questo tipo di consumatori. Assumono dipendenti esperti che sono in grado di offrire consigli introvabili sulle piattaforme di shopping online.

La situazione preoccupa la Camera di Commercio e Industria di Trois-Rivières, che teme addirittura la perdita di competenze nella regione. È certo che se non abbiamo la vendita che va con il servizio che offriamo. Perderemo questi preziosi esperti che abbiamo sostiene il direttore generale ad interim, Geneviève Scott Lafontaine.

Il futuro ci dirà se le misure restrittive di queste attività saranno abbastanza efficaci da compensare le perdite subite.

Con informazioni da Charles-Antoine Boulanger

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment