Orologi

Apple immagina nuovi sensori per l’Apple Watch, il MacBook e persino l’iPhone

Se sei nostalgico della funzione 3D Touch dell’iPhone, abbandonato dal modello 11, non perdere la speranza. Potrebbe forse fare un ritorno. Apple ha infatti depositato una serie di brevetti per una nuova generazione di sensori di pressione, che verrebbero utilizzati in bracciali, orologi, cuffie, ma anche in laptop e smartphone.

Per Apple, i sistemi attuali occupano troppo spazio e non sono abbastanza precisi. Usano tecnologie come piastre capacitive comprimibili, materiali piezoelettrici o piezoresistivi o materiali sensibili alla deformazione. Per i suoi nuovi rilevatori, Apple implementa sensori barometrici o sensori di pressione del fluido. Questi sensori sono rivestiti con un materiale di riempimento non solo per proteggerli, ma anche per trasmettere la pressione dell’utente.

I diagrammi mostrano l’installazione di questi sensori in uno stilo, un orologio o auricolari.

Per l’orologio, Apple potrebbe mettere sensori di pressione sul pulsante, ma anche nel braccialetto (il rettangolo rosso nell’immagine in alto), che permetterebbe ad esempio di misurare il polso. I sensori potrebbero anche essere integrati in braccialetti collegati, ad esempio per misurare la pressione sanguigna e altri parametri di salute. Il produttore cita il concetto di “monitor sanitario portatile” per i “pazienti”.

Per l’iPhone, i diagrammi mostrano diversi sensori disposti sotto lo schermo. Questi sensori costituirebbero un sistema meno complesso da implementare e soprattutto meno costoso di quello della funzione 3D Touch.

Inoltre, l’aumento del numero di sensori, nell’ambito di una disposizione di rete, consentirebbe di aumentare la superficie di rilevamento.

Infine, Apple prevede anche di utilizzare questa nuova generazione di sensori di pressione nei suoi laptop.

Questi sensori sarebbero ad esempio posizionati ai quattro angoli del touchpad (trackpad) dei futuri MacBook.

Guarda anche il video:

Per il momento non si tratta di depositare brevetti e Apple non ha ovviamente annunciato l’arrivo di questa nuova tecnologia su uno dei suoi futuri dispositivi. Bisognerà quindi attendere per scoprire se questa tecnologia porterà ad una concreta applicazione.

Fonte : Brevetto Apple

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment