Moda

Sconto di 15 centesimi di euro sul GNR: istruzioni per l’uso

Il 26 marzo il governo ha pubblicato il decreto che spiega le modalità di attuazione dello sconto di 15 centesimi di euro al litro per l’acquisto di carburante annunciato il 12 marzo da Jean Castex per sostenere il potere d’acquisto dei francesi contro le conseguenze della guerra in Ucraina .

Questo sconto deve avere luogo dal 1est Aprile al litro, tasse escluse, per un periodo di 4 mesi.

Questa misura riguarda i privati, ma anche gli agricoltoripescatori, autotrasportatori, taxisti e operatori dei lavori pubblici ad un costo stimato di 3 miliardi di eurosecondo un comunicato stampa di Bercy.

Secondo il decreto sono interessati dallo sconto : diesel, diesel da pesca, diesel non stradale (GNR), benzina (SP95, SP98-E5, SP95-E10), gasolio liquefatto (GPL-c), gas naturale per veicoli (GNC) in forma compressa (GNC) o liquefatta (GNL), superetanolo (E85) e etanolo diesel (ED95).

Uno sconto esentasse

Lo sconto sarà di 15 centesimi di euro tasse escluse al litro per benzina e gasolio, 15 euro al MWh per il metano e 29,13 euro per 100 kg netti per Gpl-c. Tutte le tasse incluse, lo sconto sarà fino a 18 centesimi per litro di carburante, a seconda dell’importo dell’IVA applicata nei vari territori francesi. Per il GNR, su cui l’Iva è del 20%, lo sconto ammonta quindi a 18 centesimi.

Per attuare lo sconto sarà corrisposta una sovvenzione di 15 centesimi di euro tasse escluse agli enti regolatori del consumo di carburante per i volumi di carburante venduti. “ L’aiuto viene quindi riassegnato a stazioni di servizio o professionisti e trasferito al consumatore finale. “, indica Bercy.

La DGCCRF assicurerà che questo sconto sia interamente trasferito al consumatore finale.

Sconto possibile dal 27 marzo

Il decreto prevede che i consumatori possano vendere dal 27 marzo alle stazioni di servizio e ai professionisti dei carburanti stoccati al fine di limitare il rischio di penuria.

Le piccole stazioni di servizio indipendenti (che vendono meno di 50 m3 di carburante al mese e sono proprietarie della propria attività), spesso situate in zone rurali, possono rinnovare il serbatoio solo ogni 10 o anche 20 giorni. È quindi probabile che alcuni non abbiano immagazzinato carburante nel serbatoio a 1est Aprile nonostante l’anticipo del 27 marzo “Avverte il ministero dell’Economia nel suo comunicato. Per le piccole stazioni di servizio indipendenti che lo desiderano, per poter applicare lo sconto dal 1est Aprile come gli altri giocatori, e senza che ciò grava sul loro flusso di cassa, un anticipo fisso di 3.000 euro, da rimborsare entro e non oltre il 16 settembre, verrà loro corrisposto dall’Agenzia Servizi e Pagamenti (ASP).

Rimborso anticipato del TICPE

Ricordiamo che prevede anche il piano di resilienza presentato il 16 marzo dal governo rimborso anticipato del TICPE (imposta sui consumi interni sui prodotti energetici) del 2021 e viene annunciato un acconto del 25% del TICPE del 2022 con pagamenti dal 1est maggio prossimo.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment