Vestiti

Dries Van Noten, coltivatore di contrasti

Dries Van Noten è un designer discreto. Ma forse è ancora più un giardiniere segreto. Appassionato di fiori, il maestro fiammingo di una moda tanto sensuale quanto cerebrale si ispira a loro da trentacinque anni. Regolarmente, le iridi o le dalie del suo giardino a Lier, in Belgio – un ex arboreto classificato e risalente al 1820 – si ritrovano immortalate nelle stampe sui voluttuosi abiti di seta delle sue collezioni. “Mi piacciono i giardini dove abbondano natura e colori”indica lo stilista, che svela a marzo, a Parigi, la sua prima linea di profumi, rossetti e oggetti di bellezza disegnati con Puig (il gruppo spagnolo di cosmetici e moda proprietario di maggioranza del suo marchio dal 2018). Questo amore gli è stato trasmesso da suo padre, punteggiato di rose. “Quando ero bambino, mi ha fatto occupare dell’orto mentre David Bowie, il mio idolo, era in televisionesi confessa con quel sorriso storto che gli dà, a 63 anni, l’aria di un eterno adolescente. Lascia che te lo dica, l’ho odiato! Ho iniziato a interessarmi ad esso intorno ai 35 anni. Quando sei sotto la pressione della moda, avere le mani nella terra infonde una buona energia”.

Dries Van Noten porta Louise Turner, autrice del succo di Raving Rose, attraverso il suo giardino.  Il suo roseto è come le sue creazioni, sorprendenti, piantate con varietà non corrispondenti.
Dries Van Noten porta Louise Turner, autrice del succo di Raving Rose, attraverso il suo giardino. Il suo roseto è come le sue creazioni, sorprendenti, piantate con varietà non corrispondenti. (Foto: Kurt DeWitt)

Piantato con varietà non corrispondenti che mescolano il raro – un Munstead Wood bordeaux scuro – e il “volgare”il suo roseto aveva sorpreso i dieci nasi invitati a scoprire il suo giardino nell’ottobre 2020, durante la sua stagione più profumata, quando sbocciano l’osmanto e le ultime rose autunnali. Nasce così una collezione di dieci eau de parfum genere fluidoper uomo e donna, costruita attorno a miscele sorprendenti e vestita con bottiglie di vetro riciclato che mescolano i colori e le fantasie preferite dallo stilista. Lo spirito haute couture dell’iris viene così modernizzato dall’energia della menta (Neon Garden), la resilienza del legno di sandalo è associata alla freschezza effimera della foglia di fico (Santal Greenery) e la classicità della rosa è dinamizzata da note speziate (Raving Rose). “L’idea era di creare forti contrasti olfattivi che non erano stati utilizzati in profumeriadice Dries Van Noten. A modo mio, ho spesso lavorato su combinazioni impossibili associando cose che non andavano naturalmente insieme. Trovo la perfezione spaventosa, noiosa. Ma quando metti in opposizione elementi, succede sempre qualcosa. Lo amo!”

Collezione di cosmetici.  È composto da 10 profumi, 30 rossetti e oggetti di bellezza.  Bottiglie riutilizzabili in vetro riciclato, pouch ricavate dai tessuti delle vecchie collezioni: l'approccio del designer è decisamente ecologico.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment