Moda

In modalità di ripresa post-COVID-19 – Courrier Laval

Uscendo da una pandemia senza fine, la Camera di Commercio e Industria di Laval (CCIL) sta moltiplicando i progetti a sostegno delle imprese in questi giorni di ripresa economica post-COVID-19.

Per il momento sono in corso due operazioni di solidarietà, ricorda la presidente e amministratore delegato, Caroline De Guire.

Inserimento di lavoro

La Camera offre a ristoratori e commercianti della comunità imprenditoriale Laval l’opportunità di pubblicare, pubblicare e promuovere gratuitamente le proprie offerte di lavoro non specializzate sul sito ccilaval.qc.ca/operation_solidaire.

Questa piattaforma è stata sviluppata per facilitare e velocizzare il processo di assunzione per i commercianti che stanno lottando per riempire le posizioni vacanti. Un’iniziativa fondamentale vista la carenza di manodopera, osserva la signora De Guire. A riprova di ciò vuole questi “ristoranti che non possono aprire a pieno regime per mancanza di dipendenti e non per distanziamento fisico”. Ricordiamo che dopo averli privati ​​di metà della loro sala da pranzo per due lunghi mesi, questa restrizione sanitaria è stata revocata il 21 febbraio. “Quando è il proprietario del ristorante a lavare i piatti, lo è <@Ri>difficile <@$p>!” lei illustra.

Inoltre, il tema delle risorse umane sarà affrontato a metà maggio durante due giorni di confronto all’insegna dell'”Adeguamento RH”. Un evento che si preannuncia particolarmente apprezzato, soprattutto perché “l’80% delle PMI Laval non ha competenze interne in ambito HR”, indica Caroline De Guire.

Il Presidente e CEO della CCIL, Caroline De Guire. (Foto per gentile concessione)

Kit per test rapidi

Da qualche giorno la Camera distribuisce gratuitamente kit di test rapidi alle aziende con meno di 200 dipendenti della regione di Laval.

Le PMI interessate devono prenotare il proprio kit compilando un semplice modulo online dopodiché verrà fissato un appuntamento per il ritiro in via Michelin 1455 nel parco industriale.

L’obiettivo del programma è identificare rapidamente le persone infette e ridurre così il rischio di focolai nelle aziende. “Questa iniziativa consentirà loro di essere ancora più efficaci nella gestione della situazione ed evitare così ulteriori chiusure. Ci piace che le attività commerciali, i negozi e i ristoranti siano aperti e salubri”, sottolinea Caroline De Guire, specificando che ogni datore di lavoro ha diritto a due test mensili per dipendente.

Se uno screening dà esito positivo per COVID-19, il dipendente deve lasciare il posto di lavoro e seguire le raccomandazioni della Sanità Pubblica, specifica il CCIL che invita le PMI a compilare il modulo all’indirizzo ccilaval.qc.ca/tests -fast-covid-19 .

Il ritorno dell’evoluzione Laval

Il prossimo giugno la Camera di Commercio e Industria torna con la seconda edizione di Evolution Laval, il grande punto di incontro per gli uomini d’affari all’insegna dello sviluppo sostenibile e dell’economia circolare ed eco-responsabile. Un must agli occhi del suo CEO, che ricorda con orgoglio la partecipazione di 2.240 imprenditori e uomini d’affari durante il forum virtuale dello scorso giugno.

Con la differenza che il 14, 15 e 16 giugno l’evento si svolgerà regolarmente in un centro congressi della regione, entusiasma l’animo dirigente della Camera.

Evolution Laval in particolare garantirà che i leader aziendali possano “rivedere la loro catena di approvvigionamento in modo che sia più locale, più sostenibile e più resiliente”, specifica. Hanno già confermato la loro presenza importanti clienti e diverse PMI innovative che offrono soluzioni tecnologiche. La mobilità sostenibile e l’elettrificazione dei trasporti completeranno la programmazione di questo meeting annuale d’affari.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment