Orologi

Agenti russi sequestrano milioni di orologi svizzeri rari a seguito di sanzioni – Reuters

Secondo il quotidiano svizzero NZZ am Sonntag, agenti russi hanno sequestrato milioni di dollari di orologi Audemars Piguet a Mosca in apparente ritorsione per le sanzioni svizzere che vietano le esportazioni di beni di lusso.

I costosi orologi sono stati sequestrati dai locali dell’azienda da agenti speciali dell’FSB russo, ha affermato il quotidiano, citando persone che avevano familiarità con un promemoria riservato del Dipartimento federale degli affari esteri svizzero.

La Svizzera, patria di molti dei migliori marchi di orologi del mondo, ha abbandonato la sua tradizionale posizione neutrale e ha rispettato le sanzioni dell’Unione Europea per vietare l’esportazione di beni di lusso in Russia all’inizio di questo mese in risposta all’invasione dell’Ucraina.

Le autorità russe hanno citato i reati doganali come motivo del sequestro degli orologi Audemars Piguet, ma i funzionari del ministero degli Esteri svizzero hanno affermato che la mossa è stata “molto probabilmente una misura repressiva arbitraria in risposta alle sanzioni”, ha riportato il quotidiano, citando la nota.

I funzionari di Audemars Piguet non hanno risposto immediatamente alle e-mail in cerca di commenti. L’orologiaio svizzero ha interrotto le esportazioni russe e sospeso le operazioni di vendita al dettaglio in Russia, ha detto un portavoce dell’azienda a Bloomberg News l’8 marzo.

L’Audemars Piguet Royal Oak Calendario Perpetuo è in vendita online per R7 milioni.

Un portavoce del Dipartimento degli affari esteri svizzero ha affermato che l’ambasciata svizzera a Mosca fornisce supporto alle imprese in Russia in coordinamento con altri dipartimenti e che “nell’ambito delle sanzioni e contromisure russe, le aziende devono affrontare molte incertezze e misure normative”.

“L’ambasciata sta attualmente mantenendo uno scambio molto intenso” con le imprese svizzere locali in Russia, ha affermato il portavoce in una risposta via e-mail a Bloomberg News. “Non si possono quindi commentare singoli casi, anche per garantire l’incolumità dei dipendenti di queste aziende. »

Per molte delle principali aziende europee rivolte ai consumatori, un’uscita su larga scala dalla Russia si è rivelata difficile. Le aziende, tra cui il gigante svizzero degli alimenti confezionati Nestlé SA, hanno migliaia di dipendenti e impianti di produzione sensibili che rischiano di essere sequestrati e recriminati dalla Russia se dovessero andarsene.

Di proprietà della famiglia e controllata da quasi 150 anni, Audemars Piguet è uno dei tre più grandi marchi di orologi svizzeri indipendenti, insieme a Patek Philippe e Rolex.

La Russia è stato il 17° mercato di esportazione di orologi svizzeri nel 2021, con 260 milioni di franchi (278 milioni di dollari) di spedizioni, secondo la Federazione dell’industria orologiera svizzera.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment