Portafogli

Inflazione: l’alta qualità è la migliore difesa

“Il mondo della finanza è più interessato all’inflazione che in passato, in primo luogo perché i rialzi dei prezzi sono reali preoccupazioni, soprattutto in un’economia che non è ancora tornata a pieno regime, e in secondo luogo perché non possiamo ancora prevedere se l’inflazione sia temporanea o più lunga termine. Ed è questa la domanda più importante”, dice Amber Sinha.

L’esperto ricorda che l’inflazione che conosciamo da più di un decennio, dalla crisi finanziaria fino a tempi recenti, è stata a livelli eccezionalmente bassi per un periodo eccezionalmente lungo. È quindi certo che l’inflazione attualmente osservata appare insolita. Tuttavia, i prezzi elevati sono in gran parte dovuti alle interruzioni nelle catene di approvvigionamento globali, esse stesse dovute alla pandemia. L’esperto si aspetta quindi un calo di questi prezzi quando la situazione sanitaria sarà sotto controllo, in particolare i prezzi delle materie prime come il petrolio. Ma lo stesso non si può dire per gli stipendi.

“Una volta che salgono, i salari fanno fatica a scendere, soprattutto in un mercato del lavoro teso come il nostro. Abbiamo assistito a un massiccio aumento salariale come non vedevamo da 10 a 20 anni. Quindi, mentre l’inflazione dei prezzi delle materie prime è certamente transitoria, l’inflazione salariale probabilmente non lo è. Per questo, pur prevedendo una normalizzazione dell’inflazione, non dovrebbe tornare ai livelli che abbiamo visto nell’ultimo decennio”, analizza Amber Sinha.

In questo contesto, come dovrebbero essere posizionati i portafogli di investimento?

“Vogliamo che i nostri portafogli funzionino in tutti gli scenari, anche quando l’inflazione rimane alta. Per questo vi abbiamo collocato molti titoli di qualità che hanno la particolarità di poterne stabilire i prezzi. Scegliamo Sony o Samsung piuttosto che rivenditori di elettronica cinesi sconosciuti. Scegliamo Nike rispetto alle etichette generiche. Queste sono aziende che possono aumentare i loro prezzi e quindi mantenere i loro margini di profitto. Preferiamo invece stare alla larga dalle aziende con costi fissi elevati o ad alta intensità di manodopera”, spiega Amber Sinha.

Crede quindi di essere pronto per ogni evenienza a lungo termine.

“È probabile che i tassi di interesse aumentino e le azioni di qualità probabilmente rimarranno in ritardo quando gli elementi ciclici del mercato torneranno. Ma a lungo termine, i titoli di qualità di natura difensiva sono la strada da percorrere”, ha affermato.

Questo script fa parte del programma Managers Online di CIBC. È stato scritto senza input da parte dello sponsor.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment