Portafogli

Demistificare l’economia | A cosa serve il multiplo prezzo/utili sul mercato azionario?

Ogni sabato, un nostro giornalista risponde, in compagnia di esperti, ad una tua domanda su economia, finanze, mercati, ecc.

Inserito alle 9:00

Martin Vallières

Martin Vallières
La stampa

Vorrei che qualcuno mi spiegasse il concetto di multiplo prezzo/utile, che è spesso citato in varie forme da analisti e gestori di portafogli azionari in borsa. Come viene calcolato questo multiplo prezzo/guadagno? Inoltre, il confronto di più prezzi/utili tra società dello stesso settore può essere utilizzato per confrontare il loro livello di prezzo elevato o meno sul mercato azionario?

Andrée Nehma e Louise Voisard

Il multiplo prezzo/utili (p/b) (comunemente vediamo l’acronimo inglese P/E) valuta la relazione tra l’utile per azione di una società e il prezzo della sua azione sul mercato azionario. Ciò lo rende una delle metriche più utilizzate dagli investitori per confrontare i titoli in base al loro valore di mercato azionario.

“È uno strumento semplice e pratico per avere una rapida panoramica del valore di un’azienda rispetto ai suoi concorrenti sul mercato azionario. Tuttavia, per gli investitori ben informati, il multiplo p/b è una misura a brevissimo termine che non consente a un’azienda di essere adeguatamente valutata sulla base dei suoi risultati e delle sue prospettive di business a lungo termine”, avverte Yannick Clérouin, assistente gestore di portafoglio presso la società di investimento GPS Medici.

Il calcolo di base del multiplo p/e di un’azione quotata in borsa è costituito da due componenti: il prezzo corrente di tale azione diviso per l’utile netto per azione realizzato dalla società negli ultimi quattro trimestri.

Nei loro consigli agli investitori, alcuni analisti a volte utilizzano una variante del multiplo p/e che considera invece l’utile per azione atteso di una società nei prossimi quattro trimestri.

Come viene calcolato l’utile per azione?

In sostanza, è quanto otterrebbero gli azionisti per azione se una società pagasse loro tutto il suo profitto netto annuale.

Ad esempio, se l’utile netto di una società nel 2021 fosse di $ 100 milioni e quella società avesse 50 milioni di azioni in circolazione, l’utile per azione (EPS) per l’anno fiscale 2021 sarebbe di $ 2.

Per quanto riguarda il multiplo p/e per questa società, viene calcolato utilizzando questo importo di EPS – $ 2 – come divisore rispetto al prezzo corrente delle sue azioni in borsa.

Se il prezzo unitario delle sue azioni è di $ 40 e il suo utile netto per azione più recente (annualizzato) è stato di $ 2, il multiplo p/e della società sarebbe 20 ($ 40 per azione diviso $ 2 in EPS).

Per gli investitori in azioni, questo multiplo p/e di 20 significa che le azioni di questa società sono scambiate a un prezzo di 20 volte l’utile per azione annualizzato.

Questo multiplo può quindi essere utilizzato come una delle misure comparative del valore di mercato di questa società rispetto alle sue pari, ma anche rispetto al mercato azionario in generale.

“Questa è una delle principali sfide dell’utilizzo del multiplo p/e come unità di misura per confrontare il valore di mercato tra le aziende. Dobbiamo assicurarci di avere dati sull’EPS che siano veramente comparabili in base alle particolarità di ciascuna società e del suo settore di attività”, sottolinea Mark Novakoff, portfolio manager presso la società di investimento Jarislowsky Fraser.

Ad esempio, la contabilizzazione dell’utile netto per azione non tiene conto del debito della società interessata. Il multiplo P/E di questa società non rifletterà il suo rapporto di indebitamento rispetto a quello di società comparabili.

Pertanto, anche se due società hanno multipli P/E equivalenti sul mercato azionario, la società più indebitata delle due potrebbe essere di fatto più vulnerabile per la buona continuità della propria attività.

Chiamando tutti

Hai domande sulla finanza personale, il mondo del lavoro, il mercato azionario, la finanza, la tecnologia, il management o un altro argomento correlato? I nostri giornalisti risponderanno a uno di loro ogni settimana.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment