Portafogli

Un piano pensionistico altamente redditizio

Il Quebec Pension Plan (QPP) ha chiuso il 2021 con un rendimento del 15,9%.

Si tratta di una performance notevole in quanto il QPP si ritrova così a “battere” di 2,4 punti percentuali il rendimento del 13,5% del portafoglio generale della Caisse de depot et placement du Québec.

Nota: la Caisse sottolinea che il suo rendimento del 13,5% include le diverse performance dei suoi depositanti, i cui rendimenti variano a seconda della loro politica di investimento, del loro orizzonte di investimento e della loro tolleranza al rischio, che non sono gli stessi da un richiedente all’altro.

Detto questo, con il suo super rendimento del 15,9%, il QPP è tra i fondi pensione di grandi dimensioni con le migliori performance al mondo nel 2021, classificandosi nel primo quartile con i migliori gestori di portafoglio.

Come spieghi una performance del genere?

“Abbiamo un orizzonte di investimento a lungo termine. Possiamo permetterci di puntare più in alto, assumendoci un po’ più di rischio rispetto a molti altri depositanti Caisse”, spiega il Giornale il direttore generale degli investimenti del QPP, Jean Dessureault.

  • Ascolta anche l’editoriale economico di Michel Girard trasmesso in diretta ogni giorno alle 6:50. a VECCHIA radio :

FLESSIBILITÀ

Poiché l’afflusso annuale di contributi dei lavoratori (16 miliardi di dollari) è alto quanto i benefici pagati ai beneficiari (15,6 miliardi di dollari), aggiunge, il QPP non è obbligato a attingere alla sua “riserva” per pagare i benefici ai suoi due milioni di Quebec beneficiari.

Questo è il motivo per cui la politica di investimento del QPP ha un margine di manovra relativamente ampio, spiega il signor Dessureault.

Con questo margine di manovra più aggressivo, il QPP, dice, ha la capacità di affrontare periodi di maggiore volatilità del mercato azionario. E per assorbire gli shock senza creare problemi di liquidità.

Parlando di “riserve”, il patrimonio netto del piano QPP di base ha appena superato per la prima volta la soglia dei 100 miliardi di dollari. Al 31 dicembre 2021, era di $ 102,1 miliardi. A questo si aggiunge il patrimonio netto di 3,1 miliardi di dollari del nuovo piano QPP supplementare.

Il solo QPP rappresenta quasi il 25% del patrimonio netto totale gestito (420 miliardi di dollari) dalla Caisse de depot et placement.

Dei 46 depositanti che affidano la gestione del proprio patrimonio ai gestori di portafoglio della Caisse, il QPP è regolarmente tra coloro che ottengono i rendimenti migliori.

Il QPP ha registrato un rendimento medio del 9,8% su cinque anni e del 10,6% su 10 anni, ovvero 1 punto percentuale in più rispetto a tutti i depositanti della Caisse.

Questi rendimenti superano di gran lunga il rendimento annualizzato del 6,2% che il QPP deve ottenere nei prossimi 50 anni per ricostituire le sue riserve.

FIGLIO SEGRETO

Qual è il “segreto” della politica di investimento del QPP? Per rispondere a questa domanda, il Sig. Dessureault ci fa riferimento alla distribuzione del suo patrimonio all’interno dei sette principali portafogli specializzati della Caisse.

Ecco come il QPP distribuisce i suoi asset (tra parentesi indico la distribuzione degli asset complessivi della Caisse negli stessi portafogli specializzati).

A) Titoli a reddito fisso

  • Valori a breve termine: 0,5% (0,4%
  • Tasso: 8,5% (10,5%)
  • Credito: 11,0% (20%)

B) Beni reali

  • Infrastrutture: 7,5% (10,0%)
  • Edifici: 13,5% (10,8%)

C) Azioni

  • Mercati azionari: 42,5% (28,3%)
  • Collocamenti privati: 16,5% (19,7%)

Cosa emerge da questo confronto? Innanzitutto, si noti che la politica di investimento del QPP punta molto di più sui mercati azionari (42,5%) rispetto al portafoglio di tutti i depositanti Caisse (28,3%).

E la seconda marcata differenza: il QPP si accontenta di investire il 20% del proprio patrimonio in titoli a reddito fisso, contro il 31% del portafoglio di Caisse.

Nel 2021 capita che i mercati azionari abbiano registrato un’ottima performance (+16,2%) mentre i titoli a reddito fisso hanno perso terreno (-2%).

L’ultima parola. Quando il tuo orizzonte di investimento è a lungo termine, questo ti dà la possibilità di assorbire gli shock del mercato, come è avvenuto dall’inizio del nuovo anno. Per questo Jean Dessureault non si preoccupa dei grandi sconvolgimenti del mercato azionario del momento.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment