Orologi

Quando si estrae il rosso e quando servono 17 bottiglie per leggere l’ora: questa è la novità di primavera per gli orologi

I nuovi colori della luna (MoonSwatch Omega x Swatch)...

©

Atlantic-Tac

Ma anche i codici identificativi di un 50enne in gran forma, le code che si stanno riformando in negozio, il grande bianco del grande blu, i coni minimalisti, le vetrine di Mosca e la Wonder Week…

SWATCH x OMEGA: Abbiamo camminato di nuovo sulla Luna…

Sentirai inevitabilmente parlare di MoonSwatch : questo è uno dei migliori “fumosi successi” di questa stagione orologiera. Abbiamo sposato l’Omega Moonwatch, questo cronografo Speedmaster che si dice abbia camminato sulla Luna, e uno Swatch in “bioceramica”, un nuovo materiale ecologico composto per due terzi da ceramica e un terzo da derivati ​​riciclati dell’olio di ricino. Questo MoonSwatch riproduce fedelmente, con colori originali e insoliti [notamment rose pâle et bleu layette, mais également vert, gris, bronze ou jaune : chaque couleur a son nom de baptême – ci-dessus : la Sun jaune ; ci-dessous : la Vénus rose]l’estetica del Moonwatch di Omega, con la sua cassa asimmetrica (42 mm), la scala tachimetrica della sua lunetta ei suoi tre contatori “3-6-9”, tutti impermeabili fino a trenta metri con movimento al quarzo. Tutti gli orologi hanno dettagli un po’ piccanti e diversi, che quelli intelligenti fanno del loro meglio per dettagliare. Abbastanza per divertire i collezionisti dell’iconico Speedmaster così come una generazione di nuovi appassionati di Swatch, annoiati di non trovare più nel marchio l’impertinenza dei suoi primi anni. Possiamo già scommettere che, domani mattina (primo giorno di saldi), ritroveremo davanti alle boutique Swatch le stesse code di prima – l’ultima volta è stata nel 1991 per la vendita degli Swatch “Vegetables” rielaborati in stile Pop art di Alfred Hofkunst. Le serie colorate di questo MoonSwatch non sono limitate nel volume, ma gli acquirenti avranno diritto solo a due orologi a persona (250 euro ciascuno). Questo MoonSwatch ha le carte in regola per far rivivere Swatch strappando il marchio dalla spirale di deflazione creativa che è stata la sua, e portando nuovi appassionati su Omega che sono ansiosi di passare al “vero” iconico Speedmaster dopo aver giocato con il MoonSwatch…

HERBELIN: Quinquagenialmente tuo…

Ti vedi guidare su una Peugeot 104 o su una Renault 5 d’epoca[un modèle qui fête cette année ses cinquante ans] ? Probabilmente no! Gli orologiai, invece, sono orgogliosi di riequipaggiare i vostri polsi con orologi con codici cinquantenni – diciamo neo-vintage, è più chic. La casa di famiglia francese Herbelin se la cava perfettamente da questo esercizio con il suo nuovo Cap Camarat Skeleton: ci sono tutti i dettagli identificativi delle icone dell’orologeria vintage, dalla cassa con tendenza esagonale alle viti che decorano la lunetta, passando per il taglio lati di questa cassa in acciaio (42 mm) e dal bracciale integrato con maglie in metallo. Più sport chic di me, muori! Il movimento automatico (svizzero, va precisato) è messo in risalto da una “scheletrizzazione” geometrica di bella fattura, la ghiera circolare nera che porta gli indici affusolati a conferire quel rigore che poteva mancare in questo spogliarello meccanico. Proposto a poco meno di 2.000 euro, questo successo dello sport chic francese sarà pubblicato solo in 500 copie per il mondo intero. Un orologio che merita seri brividi di entusiasmo!

BELL & ROSS: Il grande bianco…

Qui, come le rondini, annuncerebbe questo “subacqueo” bianco una nuova primavera per gli orologi subacquei liberati dai codici “militari”? È molto probabile che Bell & Ross abbia un’ottima abitudine di anticipare le tendenze: ecco il BR 03-92 Diver White lanciato sotto la superficie con un quadrante bianco perfettamente leggibile. Se il cinturino rimane nero (gomma o tessuto tecnico), possiamo immaginare che per questa estate lo sarà il bianco. Un ritardo che ci permetterà di apprezzare l’estetica “tonda quadrata” – non così comune nel mondo delle immersioni – di una cassa da 42 mm resistente all’acqua fino a 300 m, così come la sottigliezza opalina di un quadrante che sa rimanere perfettamente leggibile nonostante il suo candore punteggiato da inserti e applicazioni superluminescenti. Un vero orologio da sub, lo stesso fatturato 3.800 euro da una casa francese che ha fatto di questi “subacquei” una specialità riconosciuta e apprezzata: nel big blue, ci si può rischiare sul big white…


MAURICE LACROIX: Bottiglia sacra…

L’estate sarà cromaticamente calda! Mentre una tendenza verso i “subacquei” bianchi[la couleur, pas la touche ethnique] sembra prendere forma, la collezione Aikon del marchio svizzero indipendente Maurice Lacroix ci ricorda che il bianco è solo un colore tra gli altri: la serie #tide offre ben dieci opzioni per calmare le nostre ansie subacquee. Con una #marea al polso, sarà difficile non farsi notare dai nostri amici pesci, che ringrazieranno Maurice Lacroix per aver realizzato questi orologi in un composito di plastica riciclata dopo essere stato estratto dagli oceani e associato alla fibra. bicchiere. Solo uno di questi orologi può riciclare 17 bottiglie di plastica: Maurice Lacroix si è impegnato a recuperare dieci milioni di queste bottiglie che inquinano gli oceani. Look amichevole, approccio responsabile, impermeabilità fino a 100 m per queste casse da 40 mm, movimento al quarzo per evitare problemi meccanici e prezzo da coccolare (circa 800 euro) per fare del bene al pianeta: cosa vogliono i pesci?

KLOKERS: luci i-coniche…

Ci offre il giovane marchio francese indipendente Klokers il suo nuovo Klok-08 Minim in tre colori (bianco perla, nero grafite e grigio minerale) e in 39 mm, sempre con movimento elettronico e ad un prezzo rimasto ragionevole (meno di 600 euro). Un orologio dal design perfettamente curato, il cui quadrante si rivela originalissimo grazie a una struttura interna i cui 46 coni di vetro formano sulla superficie del quadrante giochi di luce perennemente rinnovati. Per chi ha dimenticato, sono le ore ei minuti che passano sotto una lancetta fissa alle dodici. Il pulsante a ore otto serve per staccare l’orologio dal cinturino, per indossarlo come collana o come orologio da taschino, o anche per realizzare un orologio da tavolo. L’originalità fondamentale di questo orologio è dovuta anche alla riservatezza della sua distribuzione e alla distinzione che riflette la sua scelta: questo Minim è profondamente e al massimo un orologio di cultura…

BUONO A SAPERE: Alla rinfusa, in breve e in completa libertà…

•••• SETTIMANA DELLE MERAVIGLIE 2022 : a meno che tu non sia un temibile appassionatoforse non lo sapete, ma il pianeta dell’orologeria sarà in fermento nei prossimi giorni, con l’apertura a Ginevra di questa nuova Wonder Week che ha sostituito e cancellato anche la memoria della famosa e secolare “Foire di Basilea ” (Baselworld per addetti ai lavori). A Ginevra sono attesi circa 150 marchi, distribuiti in una dozzina di saloni (Watches & Wonders, Time To Watches, WPHH, ecc.) e palazzi sulle rive del lago. I più grandi ci sono (Rolex, Patek Philippe, Cartier), ma non tutti (in particolare Omega, Audemars Piguet o Richard Mille). Ci interroghiamo ancora sull’afflusso e sui visitatori, la maggior parte degli ospiti asiatici o americani (media e rivenditori) hanno rifiutato l’offerta, mentre la guerra in Ucraina scoraggia tutta l’Europa dell’Est e persino il Medio Oriente a tornare a Ginevra… •••• MB&F : uno dei grandi successi di questa primavera è il lancio del MAD 1 Rouge, una sorta di linea B di orologi MB&F, una linea che vende intorno ai 3.000 euro, mentre gli orologi MB&F sono scambiati intorno agli 80.000 euro. Questa serie originale (fotoqui di seguito) di poche migliaia di orologi è riservato, da un lato e in via prioritaria, agli amici del brand [ceux qui en avaient fait la demande depuis longtemps et qui insistaient sans se lasser] e, dall’altro, a tutti, ma con un’innovazione commerciale che sta diventando molto di moda negli ambienti dell’orologeria: gli orologi verranno assegnati per sorteggio. Questa mattina le iscrizioni a questa estrazione erano già più di 13.000: buona fortuna a tutti! gli addetti ai lavori avranno notato che l’orologio non ha lancette: l’ora si legge alle sei sul bordo laterale (in questa immagine sono le 12:53)… •••• TOCCHI ANCORA A MOSCA : non succede necessariamente per i marchi del lusso che hanno scelto di abbandonare le città russe e di chiudervi i loro negozi nei primi giorni dell’aggressione contro l’Ucraina. Nel video qui sotto vediamo dei giovani che attaccano poster non molto carini per un marchio come Cartier. Traduzione gratuita di questi adesivi rossi: “Ciao, esci e non tornare!” “. Sicuramente teppisti mercenari pagati da Vladimir Putin per diffamare i bei marchi occidentali…

• GUARDA GIORNALIERO

Tutte le notizie su marchi, orologi e chi li produce, è ogni giorno dentro Orologi e gioielli da lavoromediafacture di informazioni sugli orologi dal 2004…

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment