Borse

Non rispetto dei prezzi (limitato): 44 sacchi di riso, 62 sacchi per alimenti e 22 kg di carne sequestrati a Marcory

L’aumento dei prezzi dei generi alimentari di base sul mercato non ha fermato da alcuni giorni le reazioni delle popolazioni. Giovedì 24 marzo 2022 a Marcory Abidjan era infatti sul campo il Ministero del Commercio e dell’Industria attraverso il Consiglio nazionale per la lotta contro l’alto costo della vita (Cnlvc).

“Quando un prodotto coperto dal tappo non rispetta il prezzo limite, sequestriamo l’intero stock, è il caso dei 44 sacchi di riso, 62 sacchi di pasta e 22,3 kg di carne che compongono il soggetto da sequestrare”, ha spiegato Yao Kouman Hyacinthe ispettore del commercio di Abidjan meridionale nella zona di Marcory e Treichville.

Secondo lui, questi beni sequestrati saranno distribuiti ai servizi sociali o saranno utilizzati per l’asta. E a questi commercianti disonesti andrà una multa da 100mila a 5 milioni secondo l’articolo 4 dell’ordinanza 2013.

Pratiche inflazionistiche

Il team guidato da Yao Kouman Hyacinthe è venuto a raccogliere informazioni e controllare i prezzi dei prodotti di consumo. Questi includono riso, olio, latte, coscia alimentare, cubetto Maggi, carne, ecc. È un’operazione che durerà tre mesi.

In questa occasione, il Sig. Yao Koumana ha spiegato che questa operazione rientra nel quadro delle misure adottate dal governo in merito al price cap. Si tratta, dirà, di una misura eccezionale che viene imposta a tutti viste le pratiche inflazionistiche del Paese”.

L’ispettore del commercio ha colto l’occasione per sollecitare le persone ad essere ambasciatori per svolgere l’operazione al numero verde messo a loro disposizione. “I consumatori devono essere staffette dell’amministrazione, un provvedimento è forte solo quando le popolazioni si impegnano davvero, ogni volta vedranno che ci sono negozi, mercati, che ci contattano al numero verde: “13, 43”” ha invitato .

Da notare che questa operazione è iniziata con un assegno nel supermercato Abdel Rahmane, passando per il piccolo mercato di Marcory. Il team del Ministero del Commercio e dell’Industria ha riscontrato un aumento dei prezzi di alcuni beni di prima necessità. E questo, nonostante il price cap fissato dal governo.

Va ricordato che il Consiglio nazionale per la lotta all’alto costo della vita (Cnlvc) ha la missione principale di assicurare il coordinamento e il monitoraggio dell’attuazione delle strategie per la lotta all’alto costo della vita definite dal governo ivoriano.

Di Salif D. Cheickna
Fratmat

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment