Concezione

Lapalme Conception Mécanique de Varennes: l’intelligenza artificiale al servizio dell’agricoltura

Mentre la mancanza di manodopera nel settore agricolo fa notizia, Lapalme Conception Mécanique de Varennes propone una possibile soluzione che potrebbe rimediare al problema nel giro di pochi anni.

L’azienda ha infatti utilizzato gli strumenti messi a sua disposizione grazie ai progressi dell’intelligenza artificiale per sviluppare un robot in grado di raccogliere i broccoli grazie, in particolare, a un dispositivo di visione avanzato.

Il SAMI (sistema agricolo multifunzionale intelligente) è costituito da un trattore dotato di un dispositivo dotato di bracci robotici su ciascun lato che raccolgono le verdure al loro passaggio.

Una volta posizionati su nastri trasportatori, i broccoli verranno quindi trasportati in una stazione di smistamento dove altri robot potrebbero subentrare ed eseguire il confezionamento, l’inscatolamento, la pallettizzazione e lo stoccaggio.

Un progetto, tre grandi mercati potenziali

Secondo Éric Lapalme, presidente dell’azienda, i test effettuati fino ad oggi hanno dato risultati promettenti. Quest’ultimo prevede inoltre che quattro dispositivi comprendenti 20 bracci robotici possano essere messi a disposizione degli agricoltori dalla prossima stagione del raccolto, numero che è volontariamente limitato per limitare il rischio durante la prima fase di sviluppo del progetto.

L’imprenditore, però, prevede un rapido aumento della tariffa durante le successive fasi di produzione del dispositivo per il quale la sua azienda ha depositato brevetti operativi per il mercato canadese, americano ed europeo. Questa accelerazione è necessaria su questi tre grandi mercati per evitare che l’iniziativa ispiri concorrenti tentati di assumere a proprio vantaggio il profilo di questa iniziativa tecnologica.

Il Sig. Lapalme aggiunge che, se negli ultimi anni l’assunzione di manodopera straniera ha consentito alle aziende di mantenere la propria produzione, limita tuttavia le possibilità di crescita delle imprese agricole.

“Ci sono diversi produttori che mi dicono che vorrebbero espandere la loro produzione di ortaggi e ridurre la loro produzione di colture da campo”, ha detto Éric Lapalme a The Canadian Press. Ma non possono farlo perché non riescono a trovare più manodopera. Ciò limita notevolmente lo sviluppo degli allevamenti di ortaggi in Quebec. »

Un aiuto dal Quebec

Oltre ad aver lavorato a stretto contatto con il Robotics and Industrial Vision Center of Quebec (CRVI), l’azienda di Varennes ha anche ricevuto supporto per concretizzare le promesse di questa nuova tecnologia. Il governo ha concesso alla società 1,3 milioni di dollari per aiutare il progetto, mentre Investissement Québec ha contribuito con un prestito di 100.000 dollari.

Secondo il ministro dell’Economia e dell’Innovazione Pierre Fitzgibbon, lo sviluppo di progetti su scala SAMI non potrebbe essere più promettente. “E’ un modo per essere un leader”, ha detto il ministro. Da un lato aumenta la produttività. D’altra parte, i lavori necessari per raccogliere i broccoli potrebbero scomparire. Può sembrare duro dirlo, ma penso che sia importante, perché dobbiamo riqualificare la forza lavoro in settori meglio retribuiti. »

Il signor Fitzgibbon ha anche sottolineato che la maggior parte delle 194.000 posizioni da ricoprire in Quebec sarebbero lavori pagati con il salario minimo.

Ogni dispositivo potrebbe costare circa $ 400.000, più $ 100.000 per braccio robotico. Dopo i broccoli, l’azienda potrebbe utilizzare questa stessa tecnologia per sviluppare dispositivi simili in grado di raccogliere sedano, cavoli, cavolfiori e asparagi. Nuove macchine potrebbero anche essere progettate per raccogliere eventualmente anche frutta come mele, pesche, pere o nettarine.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment