Concezione

La Timone: l’AP-HM lancia un mercato per la progettazione e realizzazione del centro donne-genitori-figli

120 milioni di euro tasse escluse: è l’importo stimato del contratto di design-build lanciato dall’Assistance Publique-Hôpitaux de Marseille (AP-HM) per la realizzazione di un nuovo centro donne-genitori-figli (BFE) sul La Timone sito (5e). Caposaldo del più globale progetto di riconfigurazione della parte orientale del campus di Timone, questa operazione mira a riunire nella stessa sede un ospedale della maternità di III livello, un centro clinico-biologico per la procreazione medicalmente assistita e le attività pediatriche distribuito oggi in quattro distinti edifici tra gli ospedali di La Concezione e La Timone.

Marsiglia: l’AP-HM lancia il progetto centro donna-bambino nel sito di Timone

I consorzi che associano un’impresa generale di costruzioni (agente), un architetto e gli studi di progettazione hanno tempo fino a fine febbraio 2022 per presentare le proprie offerte. Tre candidati saranno ammessi a partecipare alla consultazione alla fine di aprile. Il vincitore sarà selezionato nell’ultimo trimestre del 2022 per un contratto di 63 mesi.

Messa in servizio prevista entro la fine del 2027

Questo nuovo complesso vedrà la luce entro la fine del 2027 su un terreno di 18.300 mq attualmente occupato da un edificio di oftalmologia e da un ex asilo nido. Due casi che l’AP-HM rade al suolo per spianare la strada al progetto. Con una capacità di 399 posti letto e posti letto, questo nuovo centro per donne e bambini si svilupperà su circa 44.000 mq. In particolare ospiterà un centro perinatale, attività pediatriche, un centro di imaging per donne e bambini, un centro permanente per l’accesso all’assistenza sanitaria madre-bambino (PASS) e un centro per la protezione medica dell’infanzia (PMI).

Marsiglia: Icade incaricato della preparazione del progetto del centro donne-bambino Timone

L’edificio sarà affiancato da un parcheggio con almeno 600 posti auto (su due livelli). Il consorzio vincitore dovrà inoltre farsi carico della realizzazione delle passerelle di collegamento agli edifici esistenti dello stabilimento Timone (collegamento con l’IGHE Children (IGHE) e l’edificio Médicotechnique-Timone 2) che ospitano in particolare le attività di blocco, terapia intensiva , rianimazione pediatrica e dell’adulto e imaging interventistico.

I lavori si preannunciano particolarmente complicati perché si svolgeranno in un sito occupato, il cui funzionamento non dovrebbe essere disturbato dalla costruzione del nuovo edificio e quindi dal suo funzionamento. Pertanto, le fasi e l’organizzazione del sito saranno definite in stretta collaborazione con l’ufficio pianificazione immobiliare dell’AP-HM e con i responsabili tecnici del sito di Timone.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment