Moda

Il Parti Laval vuole un consiglio in modalità ibrida per i cittadini

Come annunciato dal Posta Laval Il 19 febbraio, Parti Laval ha eletto Louise Lortie intende presentare una proposta invitando l’amministrazione Boyer a fornire una modalità ibrida per il periodo delle interrogazioni dei cittadini durante le riunioni del consiglio comunale di questa settimana e in futuro.

Si ricorda che fisicamente esclusi per due anni dalle aule consiliari comunali, i residenti Laval saranno nuovamente ammessi di persona alla prossima seduta ordinaria, domani, martedì 1 marzo.

Va notato che a causa di importanti lavori di ristrutturazione del municipio, le attività e le riunioni del consiglio comunale sono state trasferite al 3131 Saint-Martin Boulevard West, angolo Daniel-Johnson.

La nuova sala consiliare al piano terra di questo edificio per uffici potrà ospitare circa 75 cittadini, ovvero circa 25 in meno rispetto al recinto di Place du Souvenir 1, l’attuale scenario di rimozione dell’amianto, mentre dovrà decontaminare e rimuovere l’isolamento in le pareti e tra i soffitti.

“Detto questo, per ogni evenienza è stata pianificata una stanza di overflow”, ha detto la scorsa settimana Anis Telmat, consigliere strategico dell’ufficio del sindaco, al nostro giornalista Stéphane St-Amour.

Modalità ibrida rivendicata

Una settimana dopo l’annuncio del ritorno alle riunioni faccia a faccia dei membri del consiglio comunale, nonché dei cittadini alle riunioni del consiglio, il leader ad interim del Parti Laval e consigliere di Fabreville, Claude Larochelle, informa che l’obiettivo di questo la proposta è di rendere possibile l’invio di domande dei cittadini via e-mail o di persona, come desiderato, piuttosto che dover viaggiare per poter partecipare alla vita democratica di Laval.

“Sono convinto che sia desiderio di tutti i funzionari eletti promuovere la partecipazione dei cittadini alla politica municipale, ha dichiarato Claude Larochelle, tramite comunicato stampa. Mi auguro che la proposta riesca quindi a radunare tutti i membri del consiglio comunale.

Questione di interpretazione

Nella sua comunicazione ai media, il Parti Laval sostiene che lo statuto L-12286, che detta la procedura di seduta e le regole di gestione interna del consiglio comunale, non prescrive le modalità con cui devono essere trasmesse le domande dei cittadini.

Claude Larochelle osserva che l’unica istruzione che il cittadino deve seguire è quella di “consegnare il modulo di iscrizione al cancelliere o alla persona designata dal cancelliere tra 60 e 15 minuti prima dell’inizio della riunione del consiglio”, come previsto dall’articolo 13.3 c) del Regolamento.

Il consiglio ha quindi piena libertà di accettare i moduli di interrogazione dei cittadini senza dover apportare modifiche normative.

Adattamento necessario

Sulla proposta in arrivo, la consigliera di Marc-Aurèle-Fortin Louise Lortie aggiunge: “Quando è arrivata la pandemia, il comitato esecutivo ha cambiato la procedura abituale per poter continuare a operare. Questa situazione, che pensavamo fosse temporanea, alla fine è durata quasi due anni. Con il ritorno alla normalità si rende necessaria una modifica più permanente per rispettare le preferenze e le nuove abitudini dei cittadini.

“La maggior parte delle grandi aziende lo ha fatto, impostando una politica di telelavoro, che offre ai dipendenti la possibilità di scegliere il luogo in cui desiderano lavorare, precisa Claude Larochelle. È un po’ la stessa cosa che vogliamo fare, dare più flessibilità ai cittadini che vogliono approfittare delle riunioni del consiglio comunale per rivolgersi ai funzionari eletti ed esprimersi pubblicamente su una questione o un problema.

Il leader ad interim del Parti Laval, inoltre, non ha mancato di ricordare che con 12 riunioni ordinarie del consiglio comunale previste ogni anno, “il popolo di Laval ha poche opportunità di partecipare alla vita democratica della propria città. Abbiamo il dovere di mettere in campo tutti i mezzi a disposizione per consentire la piena e completa partecipazione della popolazione”.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment