Orologi

Creatori e imprenditori che ripensano al tempo

Lungi dall’aver avuto la loro giornata di fronte agli smartphone, gli orologi rimangono ancorati ai nostri polsi e alcuni creatori, artigiani o imprenditori, amano modificare i loro codici. Ecco il funzionamento di tre iniziative del Quebec in questo settore.

Inserito il 2 gennaio

Sylvain Sarrazin

Sylvain Sarrazin
La stampa

Da cuoio rigenerato

Nel corso del tempo, nel laboratorio di Chikiboom di Montreal sono state realizzate delle cose molto carine. In particolare, orologi minimalisti per donna e uomo i cui bracciali esibiscono un tocco molto speciale; un tocco di pelle, più esattamente, ma non uno qualsiasi, perché è materiale di recupero e di riciclo.

  • I bracciali non sono né tinti né trattati, ma semplicemente rielaborati per adattarsi ai quadranti.

    FOTO DAVID BOILY, LA STAMPA

    I bracciali non sono né tinti né trattati, ma semplicemente rielaborati per adattarsi ai quadranti.

  • I colori e le trame offerti dipendono quindi dalle scoperte di Felix Marcuzzo dai fornitori locali.

    FOTO DAVID BOILY, LA STAMPA

    I colori e le trame offerti dipendono quindi dalle scoperte di Felix Marcuzzo dai fornitori locali.

  • La bottega dell'artigiana, costretta al telelavoro

    FOTO DAVID BOILY, LA STAMPA

    La bottega dell’artigiana, costretta al telelavoro

  • I braccialetti vengono prodotti da quasi 10 anni.

    FOTO DAVID BOILY, LA STAMPA

    I braccialetti vengono prodotti da quasi 10 anni.

  • Ce n'è per tutti i gusti, con tanti colori disponibili.

    FOTO DAVID BOILY, LA STAMPA

    Ce n’è per tutti i gusti, con tanti colori disponibili.

1/5

Con la punta delle dita, Felix Marcuzzo e il suo collaboratore li rielaborano, li riprogettano e hanno così messo le cose in chiaro – quello del recupero – offrendo un’ampia gamma di cinturini e quadranti abbinati. “Acquistiamo scarti da fornitori locali di pelletteria. Possono essere, ad esempio, pelli che presentano difetti come macchie o il tatuaggio della mucca. Questi pezzi non sono usati, ma poiché i pezzi di cui abbiamo bisogno sono piccole strisce di pelle, posso girarci intorno e recuperarli, senza perdite”, spiega il Sig.me Marcuzzo, che ha fondato Chikiboom 12 anni fa.

A parte il ritaglio e la sagomatura per ottenere i bracciali, non vi viene eseguita alcuna lavorazione aggiuntiva, lasciando i colori così come sono.

L’obiettivo è lasciare che la pelle viva la sua vita.

Felice Marcuzzo

“Non interferisco e cerco di trovare i giusti colori della pelle, il che a volte rende le cose un po’ difficili quando mi vengono ordinate grandi quantità di una tonalità particolare. A volte riesco a fare solo due o tre orologi con uno scarto”, spiega.

Di fronte all’onda vegana, pensa di adattare la sua materia prima? L’artigiana guarda l’argomento, con cautela, le finte pelli vegetali non sono necessariamente un’opzione più ecologica. Nell’attesa di avere il momento giusto su questo argomento, i suoi orologi e bracciali sono venduti nei festival e nei punti vendita di tutto il paese. I quadranti, con fondo in acciaio inossidabile e disegnati a Montreal, sono importati per mantenere un prezzo di vendita accessibile (da $75 a $85); i produttori locali per questo segmento di mercato sono comunque inesistenti in Quebec.

Ricomponi il tempo prezioso


FOTO FORNITA DA MARIE ROBITAILLE

La gioielliera e designer Marie Robitaille nel suo studio. Ha iniziato la sua attività nel 1994, dopo aver smantellato un orologio da taschino.

“Io non riparto orologi, li rompo!” Ecco la risposta di Marie Robitaille quando le è stato chiesto se ha un background nel settore dell’orologeria. Questo gioielliere, infatti, smonta i meccanismi per rimontarli al meglio sotto forma di pendenti, orecchini, spille, collane, fibbie per cinture e cornici originali. “Défait au Québec”, ama addirittura indicare sul suo sito web.

Attingendo alle sue riserve di molle, corone, lancette, bracciali e ingranaggi, modella ogni sorta di gioielli che ricordano il nostro rapporto con il tempo, anche con una persona cara; perché gli capita di lanciarsi nelle creazioni del vecchio orologio con gli stanchi ingranaggi di un antenato pentito. Un’arte che pratica da 28 anni, nel cuore di Quebec City.

  • Ciondolo e orecchini abbinati

    FOTO DALLA PAGINA FACEBOOK DI MARIE ROBITAILLE

    Ciondolo e orecchini abbinati

  • Le riserve dell'artigiana, che classifica tutti i meccanismi smontati a sua disposizione.

    FOTO DALLA PAGINA FACEBOOK DI MARIE ROBITAILLE

    Le riserve dell’artigiana, che classifica tutti i meccanismi smontati a sua disposizione.

  • Orecchini unici progettati da orologi

    FOTO DALLA PAGINA FACEBOOK DI MARIE ROBITAILLE

    Orecchini unici progettati da orologi

  • Spille, collane, fibbie per cinture: gli orologi assumono molte forme.

    FOTO DALLA PAGINA FACEBOOK DI MARIE ROBITAILLE

    Spille, collane, fibbie per cinture: gli orologi assumono molte forme.

  • Orecchini in un altro stile, con molle e ingranaggi

    FOTO DALLA PAGINA FACEBOOK DI MARIE ROBITAILLE

    Orecchini in un altro stile, con molle e ingranaggi

1/5

“Tutto è iniziato quando ho aperto un orologio da taschino e ho visto l’artigianato dietro di esso. Qualcosa doveva essere fatto con quello”, ricorda questo autodidatta. Da allora ha raccolto le sue materie prime in base ai suoi reperti, ma soprattutto attraverso lasciti, che le permettono di avere a portata di mano pezzi di ogni genere per rimontarli e cambiarne la vocazione, associati ad altri materiali per arrivare ai suoi fini.

Ne raccolgo il maggior numero possibile per dare loro una seconda vita

Marie Robitaille

Così, cornici, quadranti e ruote sono associati a una catena per creare un ciondolo, oppure bracciali di metallo sono assemblati per creare una cornice che rappresenta lo skyline di New York.

“Rimango affascinata dal lavoro dell’artista che ha creato l’orologio, il suo meccanismo, ma soprattutto dal movimento ad esso associato”, spiega. Le sue creazioni uniche, i cui prezzi variano da circa $ 40 a $ 200, sono disponibili sul suo sito web e, dallo scorso autunno, presso la boutique del Musée d’art contemporain de Baie-Saint-Paul. E nell’attesa di scoprirli, l’artigiana vi invia i suoi auguri di “Buone ore per il 2022”!

Un’idea brillante


FOTO MYRIAM BARIL TESSIER, FORNITA DA SOLIOS

Alexandre Desabrais e Samuel Leroux, co-fondatori di Solios, hanno iniziato il loro progetto con una collezione di Kickstarter. Nel 2019 hanno lanciato sul mercato il loro primo orologio solare.

È un po’ tutto il giorno: mentre i primissimi strumenti per misurare il tempo erano le meridiane, un duo di imprenditori del Quebec punta ancora una volta su questa fonte di energia per sviluppare eleganza ed eco-responsabilità.

L’idea? Alimenta un orologio al quarzo con luce naturale o artificiale, utilizzando una batteria a lunghissima durata. In effetti, il Paese del Sol Levante è stato un pioniere in questa tecnologia, ed è quindi sulle sue sponde che Alexandre Desabrais e Samuel Leroux, due imprenditori laureati presso HEC e co-fondatori di Solios, sono stati sedotti dall’idea di ​un orologio tradizionale che elimina la preoccupazione di una regolare manutenzione della batteria.

  • Questi orologi solari sono in grado di funzionare per sei mesi con una singola carica di luce.

    FOTO DALLA PAGINA FACEBOOK DI SOLIOS

    Questi orologi solari sono in grado di funzionare per sei mesi con una singola carica di luce.

  • Sono disponibili molti colori e tipi di bracciali.

    FOTO DALLA PAGINA FACEBOOK DI SOLIOS

    Sono disponibili molti colori e tipi di bracciali.

  • Gli orologi sono eleganti e piuttosto di fascia alta.

    FOTO DALLA PAGINA FACEBOOK DI SOLIOS

    Gli orologi sono eleganti e piuttosto di fascia alta.

  • Sono disponibili anche modelli da donna.

    FOTO DALLA PAGINA FACEBOOK DI SOLIOS

    Sono disponibili anche modelli da donna.

1/4

Siamo andati a visitare queste aziende giapponesi, per poi adattare il concept a una clientela più moderna, con design molto più minimalisti e un approccio eco-responsabile.

Alexandre Desabrais

Gli orologi sviluppati dall’azienda del Quebec sono dotati di una batteria in grado di funzionare per sei mesi con una semplice ricarica di due ore. Dovrebbe anche resistere alla prova del tempo, poiché la sua capacità di ricarica dovrebbe essere mantenuta almeno all’80% durante i suoi primi 30 anni di vita, assicurano i suoi progettisti.

Oltre alla modalità di funzionamento, gli orologi affermano di essere il risultato di un approccio eco-responsabile, poiché il duo di imprenditori ha ispezionato le fabbriche dei suoi fornitori asiatici per garantire che i materiali e le condizioni di lavoro rispettino gli standard etici e ambientali. I bracciali sono quindi realizzati in metallo riciclato e ionizzato o in pelle vegana siliconata.

Nell’era dei telefoni cellulari e degli orologi connessi, queste scatole solari lanciate nel 2019 hanno trovato il loro pubblico? “Quando è arrivato lo smartwatch, ha davvero sconvolto il mercato degli orologi tradizionali, che poi ha preso piede e sta crescendo oggi. Il primo è visto come uno strumento da collegare, mentre il secondo è un modo per esprimere un valore, una personalità. Volevamo proiettare questo stesso tipo di immagine per un consumo responsabile”, spiega il co-fondatore di Solios.

Per questo motivo, questi orologi solari offrono un quadrante di “lusso accessibile”, incentrato su qualità e durata, in una fascia di prezzo compresa tra $ 325 e $ 350.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment