Concezione

Un liutaio francese infrange i codici grazie al design generativo

violino di design generativo

Non è ancora il festival della musica, ma volevamo informarvi del progetto di Kevin Baslé, liutaio francese con sede nel Regno Unito: utilizzando il software Fusion 360 e il generative design, ha immaginato un Il violino elettrico in legno più originale. Dopo aver validato un prototipo stampato in 3D, il liutaio ha fresato completamente lo strumento, adottando una forma molto particolare che lo rende molto più leggero. L’esperienza del violinista rimane immutata, frutto di un perfetto connubio tra il tradizionale know-how umano e le tecnologie digitali.

Lavorare come liutaio è raro in Francia: cinque anni fa nel paese non c’erano nemmeno mille liutai. È un lavoro impegnativo, il più delle volte di passione, che richiede competenze specifiche e soprattutto giornate di lavoro. Tuttavia, a volte lascia spazio alle nuove tecnologie; I violini stampati in 3D sono sempre più numerosi, come altri strumenti. In ogni caso, è un ramo che Kevin Baslé ha voluto esplorare per offrire qualcosa di nuovo e unico ai suoi clienti. Si è quindi avvicinato ad Autodesk per immaginare un concetto di violino elettrico.

Grazie al design generativo, Kevin Baslé ha immaginato una nuova forma di violino (crediti foto: Autodesk)

A differenza dei violini acustici, il suono di un violino elettrico non dipende dalla sua forma o volume. Questo è anche uno dei motivi per cui questi strumenti elettrici hanno spesso un design più estroso e originale e possono essere realizzati con una varietà di materiali. Kevin voleva lavorare su un materiale che conosce bene, il legno. Il liutaio aveva bisogno di un metodo per bilanciare i costi, le scadenze e la parte di “suonabilità” del suo strumento. Lui spiega : “Abbiamo iniziato a pensare di modellare un violino elettrico utilizzando l’IA, che non si era ancora dimostrato valido nell’industria dei violini. Ovviamente doveva funzionare come uno strumento musicale, ma il design poteva essere completamente diverso. Qualcosa a cui non avevamo mai pensato prima.

Vincoli da rispettare

Per il nostro liutaio francese era imperativo che l’esperienza del violinista fosse identica. Doveva anche poter acquistare accessori standard come mentoniera, cordiera, poggiaspalla o pioli, con l’obiettivo di adattare lo strumento al suo stile di gioco e alle sue preferenze. Kevin Baslé ha quindi esplorato le possibilità del design generativo, in collaborazione con Autodesk. Peter Storey, ingegnere di ricerca presso Autodesk, lo ha accompagnato in questo progetto: Abbiamo esplorato il minimo indispensabile per far funzionare un violino: dove si attaccano corde e accessori standard e dove normalmente il violinista tiene mentre suona. Abbiamo iniziato a modellare solo queste parti in Fusion 360. »

La fase di progettazione ha quindi previsto solo le parti essenziali dello strumento in modo che potesse essere il più leggero possibile. L’algoritmo del design generativo consente inoltre di modulare il design in base alle preferenze del violinista in questione. Il risultato finale è un modello che imita le forme e le linee organiche della natura. Per garantire che questo progetto funzioni bene, Peter Storey ha stampato in 3D un primo prototipo. Ciò ha permesso di validare il risultato e passare alla fase di fresatura. Kevin Baslé ha dovuto solo aggiungere il suo know-how allo strumento.

Una volta convalidato il prototipo stampato in 3D, potrebbe iniziare la fase di fresatura (crediti foto: Autodesk)

Il valore aggiunto del design generativo

Il liutaio vede molti vantaggi in questo metodo di progettazione. Permette prima di tutto di ridurre i tempi di fabbricazione di questi strumenti elettrici ma anche di creare senza vincoli. Un punto particolarmente interessante per un artigiano. Infine, il software Fusion 360 ha consentito anche di ridurre al minimo i costi. Kevin conclude: Fusion 360 è uno strumento professionale importante per la realizzazione di questo violino perché è un software conveniente che mi consente di realizzare un prodotto finito di alta qualità e di mantenere il prezzo basso.. »

Il violino è disponibile oggi a 3.600 sterline o circa 4.300 euro. Puoi trovare maggiori informazioni su questo progetto QUI. Cosa ne pensi dell’uso del design generativo nella fabbricazione di un violino elettrico? Non esitate a condividere la vostra opinione nei commenti dell’articolo. Trovate tutti i nostri video sul nostro canale Youtube oppure seguici Facebook Dove Twitter !

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment