Moda

I negozi dell’usato sono di gran moda a Saguenay–Lac-Saint-Jean

I negozi dell’usato sono popolari a Saguenay–Lac-Saint-Jean, dove attirano una clientela sempre più diversificata che li apprezza per i risparmi che consentono e per il loro lato eco-responsabile.

• Leggi anche: Espulsione dalla Community Friperie: ad Huntingdon sono attesi i 3 fantasmi di Natale

• Leggi anche: Un negozio dell’usato buttato fuori dal Comune

Michèle St-Arnault è quella che si potrebbe definire una pioniera dei negozi di lusso dell’usato. Da 38 anni seleziona con cura ogni capo che entra nella sua boutique.

“Ho passato 10 anni a educare, dicendo che vale la pena riutilizzare i nostri vestiti. Dà una storia agli abiti ed è personalizzato, le persone se ne vanno con il sorriso”, ha spiegato la titolare della Friperie Michèle St-Arnault, che si trova nel comune di Chicoutimi, a Saguenay.

Il suo negozio dell’usato di fascia alta ha persino un proprio sito Web e una pagina Facebook. Negli anni ha visto cambiare la sua clientela.

“C’è più traffico, non solo i giovani, portano le madri e le nonne. Ho clienti dai 17 ai 60 anni. Viviamo in un’ondata di seconda mano, ma le persone non comprano qualsiasi cosa. Vogliono vestiti resistenti”, ha confermato Mme Sant’Arnault.

In altri tipi di negozi dell’usato, la situazione è la stessa; la clientela è più diversificata. “I negozi dell’usato sono diventati di moda in tutto il mondo. Ora abbiamo il diritto di fare acquisti nei negozi dell’usato, tutte le classi messe insieme “, ha spiegato la co-direttore di Friprix su boulevard Talbot, Suzie Verreault.

“Nel nostro negozio dell’usato ad Alma, pubblichiamo 1.400 nuovi vestiti al giorno, qui a Saguenay ne rilasciamo 900 al giorno. Ti direi che è “in” per tutti, è accessibile, poiché c’è tutto l’aspetto ambientale. Giovani, penso che sarà parte integrante della loro vita”, ha aggiunto il direttore generale del gruppo Coderr, Josée Gauthier.

Con l’aumento del costo della vita, questa opzione offre alcuni risparmi. “Con le mie tre figlie lo trovo molto pratico, costa meno e ci sono dei bei vestiti”, ha osservato un cliente incrociato da TVA Nouvelles.

Secondo il condirettore di Friprix, le persone cercheranno di risparmiare sui vestiti per avere un cestino della spesa decente.

Negli anni stanno scomparendo anche i pregiudizi sui negozi dell’usato. “La gente è orgogliosa di dire di aver trovato questo in un negozio dell’usato, c’è un cambio di paradigma radicale”, ha confermato il direttore generale del Gruppo Coderr.

GUARDA ANCHE

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment