Orologi

Apple rimane leader indiscusso negli smartwatch nonostante una piccola spinta da parte di Samsung nel 2021

Apple continua a dominare il mercato degli orologi connessi e consolida la sua posizione di leader di mercato nonostante una forte ripresa da Samsung.

L'Apple Watch Series 7 indossato al polso
L’Apple Watch Series 7 indossato al polso // Fonte: Arnaud Gelineau – Frandroid

Questa è una classifica quasi prevista in quanto Apple ha dominato il mercato degli orologi connessi per anni. Ricorda che il solo produttore americano vende più orologi dell’intera industria orologiera svizzera. Naturalmente, l’anno 2021 non ha fatto eccezione alla regola, come mostrano i dati dell’istituto di ricerca Couterpoint.

In un comunicato stampa pubblicato online lunedì, la società di analisi fornisce un aggiornamento sul mercato mondiale degli orologi connessi e sulle quote di mercato di ciascun produttore. Un mercato che resta ampiamente favorevole ad Apple, anche se il produttore ha perso qualche quota di mercato tra il 2020 e il 2021. La classifica per il 2021 è la seguente:

  1. Mela (quota di mercato del 30,1%)
  2. Samsung (quota di mercato del 10,2%)
  3. Huawei (quota di mercato del 7,7%)
  4. Imoo (quota di mercato del 5,2%)
  5. Amazfit (quota di mercato del 5,1%)
  6. Garmin (quota di mercato del 4,6%)
  7. Fitbit (quota di mercato del 3,8%)
  8. Xiaomi (quota di mercato del 3,6%)
  9. Rumore (quota di mercato del 2,6%)

Couterpoint Research riporta inoltre che il numero di orologi connessi venduti nel mondo è aumentato del 24% tra il 2020 e il 2021. Un forte aumento che si spiega in particolare da un mercato particolarmente statico nel 2020 a causa della crisi Covid e dei vari confinamenti. “Il solo ultimo trimestre del 2021 ha registrato vendite di oltre 40 milioni di unità, un numero record di vendite trimestrali”indica l’azienda.

Huawei e Fitbit in calo, Samsung e Xiaomi in aumento

Nel dettaglio, se Apple è passata dal 32,9 al 30,1% di quota di mercato in un anno, è soprattutto la crescita di Samsung a fare impressione. Il produttore è così passato dall’8,9 al 10,2% della quota di mercato in un anno. Un aumento che si spiega in particolare con il rilascio del Galaxy Watch 4 durante la scorsa estate. Ricorda che questi sono ancora, a marzo 2022, gli unici orologi connessi a sfruttare l’interfaccia Wear OS 3 di Google.

L'evoluzione del mercato degli orologi connessi tra il 2020 e il 2021
L’evoluzione del mercato dell’orologeria connessa tra il 2020 e il 2021 // Fonte: Counterpoint Research

Allo stesso tempo, Huawei ha registrato un forte calo delle vendite. Il produttore cinese è così passato dal 10,7 al 7,7% di quota di mercato. Un calo che si spiega in particolare con le sanzioni americane, ma anche con i lanci tardivi dei suoi Huawei Watch GT 3 e Huawei Watch Fit Mini, lanciati nell’ultimo trimestre del 2021.

Possiamo anche segnalare la grande svolta di Xiaomi nel segmento degli smartwatch. L’azienda è infatti passata dall’1,5% al ​​3,6% della quota di mercato in un anno, così come il calo di Fitbit, dal quinto produttore, con il 5,7% della quota di mercato, al settimo (3,8%). C’è da dire che l’azienda americana, acquisita lo scorso anno da Google, non ha lanciato nessun nuovo orologio connesso nel 2021. Tuttavia, siamo in attesa della realizzazione di questa acquisizione con i primi orologi sotto Wear OS di Fitbit nel corso dell’anno. ‘anno.


Per seguirci, ti invitiamo a scaricare la nostra applicazione Android e iOS. Puoi leggere i nostri articoli, file e guardare i nostri ultimi video di YouTube.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment