Orologi

Orologi connessi: come usarli per dimagrire?

Una revisione degli studi della Stanford School of Medicine ha concluso che in quasi il 75% dei casi, coloro che tengono traccia dei propri dati (calorie consumate, attività fisica, ecc.) oggetto connesso perdere più peso di chi non lo fa o poco. I consigli dei nostri esperti per conoscere meglio questo oggetto connesso.

Orologio fitness: definisci il tuo profilo

Una orologio connesso è sempre associato a un’app per smartphone della stessa marca (Withings Health Mate, Samsung Health, Fitbit, Apple Watch, ecc.). Installa l’app sul telefono e segui le istruzioni per sincronizzarle. Se il tuo smartphone non è compatibile, puoi scaricare il software sul tuo computer. Inserisci alcune informazioni per definire il tuo profilo: età, altezza, peso, sesso…

L’orologio registra per diversi giorni il tuo frequenza cardiaca (FC) al polso per fare una media e dare una stima più precisa del tuo metabolismo o della tua FC massima per supportarti a lungo termine nel tuo obiettivo di perdita di peso.

Il caso delle bilance collegate

Se hai un bilancia collegatapuoi collegarlo all’app e il tuo peso verrà registrato automaticamente. Altrimenti, inseriscilo manualmente ogni volta che ti pesi con la bilancia. “Una pesata a settimana è sufficiente per seguirne l’evoluzione, e più a metà settimana che nel fine settimana”, raccomanda Corinne Fernandez, dietista.

Imposta il giusto obiettivo di peso

Inserisci questo obiettivo nell’app, quindi scegli il tempo per raggiungerlo. Alcuni orologi indicano la “difficoltà” tramite un codice colore, per aiutarti a scegliere a obiettivo realistico e sostenibile. Considera una perdita di 500 ga 1 kg a settimana un obiettivo ragionevole per risultati duraturi. Una bilancia connessa aiuta maggiormente a situarsi nella sua perdita di peso.

L’orologio ti incoraggia ogni volta che raggiungi una fase intermedia. “Quando vuoi perdere peso, devi avere obiettivi e scadenze. Questo incoraggiamento regolare è molto più motivante della lontana prospettiva del prossimo appuntamento con il nutrizionista”, afferma il dottor Xavier Jacobs, nutrizionista.

Attiva e configura il pedometro

Il contapassi calcola il numero di passaggi eseguito al giorno, ti incoraggia a muoverti di più, a diventare gradualmente meno sedentario e ad aumentare il tuo dispendio energetico. La maggior parte degli orologi stima il numero di passi e la distanza percorsa utilizzando il GPS e la tua altezza. Su alcuni (incluso Fitbit), puoi impostare la lunghezza del tuo passo per un’analisi più accurata. L’impostazione viene eseguita tramite un esercizio di camminata di circa venti minuti.

Stabilisci un obiettivo realistico. “Voler arrivare subito a 10.000 passi al giorno, se si cammina poco, è enorme e soprattutto rischia di scoraggiarti”, indica Corinne Fernandez. Devi impostare un obiettivo personalizzato prima di poter utilizzare efficacemente il tuo oggetto connesso. Il tuo orologio dice che fai 2.000 passi al giorno? Punta a 4.000 per una o due settimane e, quando è ben stabilito nelle tue abitudini, vai a 5.000, ecc.

Riceverai messaggi ogni volta che il tuo obiettivo quotidiano viene raggiunto o incoraggiamento a muoverti un po’ di più.

Usa il cardiofrequenzimetro durante le sessioni di allenamento con i pesi in palestra

Gli orologi connessi di ultima generazione misurano la frequenza cardiaca (FC) al polso in ogni momento. Questo ti permette di fare né troppo né troppo poco e di bruciare calorie senza sfinirti. “Durante la sessione, l’ideale è rimanere tra i 110 ei 150 battiti al minuto (bpm) circa, perché è la zona aerobica, che favorisce il destocking del grasso, mentre ossigena sufficientemente i muscoli”, indica il dottor Jacobs. Quando premi “inizia una sessione sportiva”, il tuo orologio visualizza un codice colore per indicare in quale zona FC ti trovi: a seconda del modello, punta alle zone “aerobiche”, alle zone “cardio” e “eliminazione grasso” ”, o le zone “moderate” e “difficili”.

Cerca anche durante la sessione di variare questa cifra con picchi di intensità (rimanendo nella zona aerobica). Invece di essere sempre a 120 bpm, trascorri alcuni minuti a 140 bpm, ad esempio. È più efficace nell’attivare il metabolismo e perdere peso.

Guarda la tua dashboard una volta al giorno, non di più

Vedrai le calorie bruciate, il numero di passi, il rapporto sull’attività fisica della giornata, la curva del tuo peso, ecc. Vedere i risultati visualizzati su un grafico porta una certa soddisfazione e aiuta a rimanere motivati ​​nel tempo.

Inutile invece consultare l’orologio o l’app più volte al giorno. “Come per la pesatura, può creare ansia o addirittura dipendenza se ripetuta troppo spesso, specialmente nelle persone che tendono ad avere comportamenti ossessivi e perfezionisti”, osserva Corinne Fernandez. Non c’è bisogno di metterci il naso, perché l’orologio registra tutto. Invece, guarda il tuo bilancio alla fine della giornata.

Verifica che il tuo metabolismo basale non stia diminuendo

“Dopo diverse settimane di dieta, quando si mangia di meno, il corpo finisce per abituarsi… e bruciare meno calorie a riposo: il nostro metabolismo di base diminuisce”, ricorda il dottor Jacobs.

Nella tua dashboard, guarda il “Metabolismo di base”, stimato in base alla tua età, al tuo peso e alla tua FC. Se questa cifra inizia a calare, passando ad esempio da 1.400 kcal/giorno a 1.300 kcal/giorno, è perché devi muoverti un po’ di più: è l’unico modo per aumentarlo per continuare a dimagrire nel tempo. Fai più passi quotidiani e/o allenamenti.

mangia quello che ti serve

“Non dovresti mangiare meno del tuo metabolismo basale per non attingere alle riserve di proteine ​​e muscoli”, ricorda il dottor Jacobs. Ad esempio, non accontentarti di 1.300 kcal/giorno se il tuo metabolismo basale è di 1.500 kcal.

Presta attenzione alla tua analisi del sonno

«È un fattore abbastanza determinante nelle diete, soprattutto dopo i 45 anni: se non lo fai non dormire benerallenta la perdita di peso”, ricorda il dottor Jacobs. La maggior parte degli orologi offre a analisi del sonno. Puoi guardare il bilancio al mattino quando ti svegli o fare un bilancio una volta alla settimana; ancora una volta, questa non dovrebbe diventare un’ossessione.

Se la durata o la qualità del sonno è insufficiente, tenere conto dei consigli dati dall’orologio su orari di coricarsi, schermi serali, ambiente del sonno… Si basano sui principi dell’igiene del ritmo convalidati dai professionisti del sonno.

Usa strumenti di rilassamento

Non esitare a lanciare una sessione di meditazione o di coerenza del cuore offerta dall’applicazione del tuo orologio quando ti senti stressato o se hai un forte desiderio di “catturare” e fare uno spuntino perché sei triste o sconvolto: questi strumenti per gestire lo stress e le emozioni hanno dimostrato di controllare l’assunzione di cibo.

La nostra selezione dei migliori orologi connessi che ti aiutano a perdere peso

Fitbit Versa 3

Molto completo, con possibilità di registrare il cibo mangiato, video di attitudine e di cardiosessioni di coerenza cardiaca… La versione Premium (8,99€/mese) offre meditazione con Calma e sfide con gli amici per motivarti. Ci vogliono € 169,95 per questo modello di orologio connesso.

Orologio Huawei Fit

12 sessioni di fitness coaching offerte direttamente sull’orologio, con, tra l’altro, esercizi al lavoro da integrare attività fisica nella sua vita quotidiana. L’orologio indica chiaramente la zona aerobica durante lo sport. Molto leggero, solo 21 g. Ci vogliono € 99,99 per questo modello di orologio connesso.

Apple Watch SE

Gli orologi della serie Apple Watch mostrano anelli di attività che incoraggiano a rimanere attivi. Consentono inoltre di calcolare vari dati sanitari come il livello di ossigeno nel sangue. Il nuovo programma Fitness+ (9,99€/mese) offre video con gli allenatori. I dati sulla frequenza cardiaca vengono visualizzati direttamente sul video. Ci vogliono 299 € per questo modello di orologio connesso.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment