Moda

Cuffie per la televisione – Una cuffia Bluetooth per ascoltare la TV, istruzioni per l’uso – Decrittografia

I televisori recenti integrano quasi tutti il ​​Bluetooth, che consente di collegare le cuffie o un altoparlante wireless. Ma per sfruttarlo al meglio, ecco alcuni punti di cui essere consapevoli.

Foto
Alcuni esempi di auricolari Bluetooth molto diversi per ascoltare la televisione.

Bluetooth, che cos’è?

Il Bluetooth è una tecnologia di connessione wireless comune oggi. Molte apparecchiature ne sono dotate da anni, soprattutto nell’high-tech. Smartphone, tablet e laptop possono così comunicare con un altoparlante, una cuffia audio, un orologio o altri oggetti collegati. La tecnologia è emersa alla fine degli anni ’90, ma l’interesse per essa è cresciuto man mano che è migliorata. In 30 anni, la connessione instabile, complessa, assetata di potere, insicura e lenta degli inizi è diventata iper-semplice ed efficiente. Collegare due dispositivi ora è un gioco da ragazzi, la connessione è veloce, sicura, la sua portata è maggiore e non consuma quasi nulla. L’ultima versione è Bluetooth 5.2; il formato 4.1 aveva già consentito un importante passo avanti: quello di autorizzare la connessione di più dispositivi contemporaneamente.

LG, Samsung, Sony… tutti i televisori includono un chip Bluetooth?

No, la connettività Bluetooth nei televisori non è sistematica, ma è sempre più comune. LG e Samsung, i due maggiori produttori, lo propongono da diversi anni su tutti i loro modelli. Sony lo ha sistematizzato solo dal 2021. Philips preferisce questa funzione per i suoi TV Android Ambilight. E in Panasonic, il Bluetooth è stato installato su molti modelli dal 2021, in particolare quelli operativi attraverso la sua interfaccia iniziale La mia schermata iniziale. I produttori non menzionano sistematicamente la versione, ma non è molto grave, è necessariamente un chip recente ed efficace. Molti modelli di altre marche o entry o mid-range sono ancora privi della tecnologia Bluetooth.

Quali sono i vantaggi del Bluetooth su una TV?

Un televisore che integra Bluetooth consente di collegare cuffie o un altoparlante senza fili. Questa connessione wireless offre grande libertà di movimento e libera l’utente da qualsiasi vincolo di distanza tra il televisore e l’accessorio collegato (la portata del Bluetooth è comunque limitata a pochi metri).

Quali sono gli svantaggi del Bluetooth su una TV?

Ci sono alcuni punti da tenere presenti riguardo alla connessione Bluetooth di un televisore.

Bluetooth o presa

Con alcuni produttori, tra cui Samsung, il Bluetooth sostituisce il jack: è quindi impossibile collegare al dispositivo una cuffia cablata.

Suono dell’altoparlante

Quando un auricolare è collegato tramite Bluetooth al televisore, il sistema a volte interrompe l’audio dagli altoparlanti e dal jack (se presente): impossibile guardare e ascoltare la televisione insieme se qualcuno utilizza un auricolare Bluetooth. Questo è ad esempio il caso di Sony.

Volume unico per cuffia e altoparlante

Se non disattiva gli altoparlanti, la connessione Bluetooth a volte ne aliena il volume: gli spettatori con e senza cuffie non saranno in grado di regolare il suono in modo indipendente. Si noti che la stessa situazione può verificarsi con un auricolare cablato. L’informazione non è mai menzionata nelle descrizioni, ma la troverai nel nostro test televisivo.

Ritardo tra immagine e suono

Con un auricolare o un altoparlante Bluetooth, potresti riscontrare un ritardo tra l’immagine e l’audio. Anche se è di millisecondi, può essere molto fastidioso, per non dire paralizzante. Questa desincronizzazione è dovuta alla versione di Bluetooth implementata e ai codec audio supportati dal televisore e dalle cuffie (i codec vengono utilizzati per codificare e decodificare i dati per la trasmissione wireless). La presenza di Bluetooth AptX o AptX Low Latency nelle cuffie e nel televisore (cosa rara) è il modo migliore per ridurre al minimo questa latenza.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment