Orologi

Bulgari batte un nuovo record mondiale di magrezza

L’orologio Octo Finissimo Ultra, movimento ultrapiatto a carica manuale, in titanio sabbiato, Bulgari. Limitato a sole 10 copie. Bulgari / Stampa fotografica

Svelata a Roma qualche giorno fa, questa nuova edizione dell’Octo Finissimo batte ancora una volta le leggi della fisica e ora ha uno spessore vertiginoso di 1,8 mm. L’ottava impresa conquistata dal brand in questo ambito territorio.

Quando si parla di icone di orologi, spesso si guarda indietro agli anni ’60 e ’70, dove sono nati alcuni degli orologi più famosi, dal Daytona di Rolex al Royal Oak di Audemars Piguet. Accanto al J12 di Chanel, pochi dei segnatempo lanciati negli ultimi vent’anni hanno saputo lanciarsi in orbita. È il caso dell’Octo di Bulgari, che è riuscito in questa scommessa in appena un decennio. Elegante, stiloso, ben congegnato, è spesso unanime intorno ad esso, fino all’occhio perspicace di Laurent Picciotto, fondatore di Chronopassion e proprietario del primo monomarca Gérald Genta, che ne elogia i contorni.

Oltre ad essersi ritagliato un posto privilegiato nel panorama dell’orologeria, l’Octo ha dimostrato di essere la figura retorica preferita del marchio che spinge la bella meccanica ai suoi limiti. Un piccolo gioco da scienziato per aumentare i limiti di questo orologio di punta. Tuttavia, è sul terreno dell’ultrasottile che Bulgari ha scelto di combattere.

Tutto in finezza

Uno scorcio dell’estrema finezza di questa scatola unica. Bulgari / Stampa fotografica

Si sa, le vere battaglie hanno sapore solo davanti a un forte concorrente. Ecco Piaget che non smette mai di avanzare le sue pedine per posizionare il suo Altiplano in pole position. Se il produttore svizzero ha già ottenuto alcune vittorie in passato, Bulgari ha recentemente messo insieme record e brevetti per assicurarsi di essere un passo avanti.

Cosa c’è di meglio che aspettare che le celebrazioni del 10° anniversario della nascita dell’Octo colpiscano l’ottavo record mondiale. “La sfida di questo 8° record è stata la più difficile da vincere”, conferma Fabrizio Buonamassa Stigliani, direttore creativo di Bulgari. “Perché abbiamo dovuto infrangere le regole non solo in termini di design del movimento, ma anche della cassa, del fondello, del bracciale o persino della fibbia pieghevole. Per raggiungere questo grado di finezza, non dobbiamo solo rivedere il nostro modo di pensare, ma anche combinare competenze molto diverse, giocare con più materiali, adattarci a una moltitudine di nuovi vincoli”.

Ridotto a soli 1,8 mm di spessore che sfida ogni logica, quest’ultimo si posiziona anche su un altro argomento nell’aria, gli NFT, con questo intrigante QR code centrale. Questo valore aggiunto permette di accedere a un’opera d’arte unica, diventata in poco tempo essenziale, con il rischio di essere soppiantata altrettanto rapidamente da un’altra tecnologia. Ciò non impedirà all’Octo Finissimo Ultra di diventare un forte marcatore del tempo e un esemplare raro.

L’Octo Finissimo, l’orologio di tutti i record. Bulgari / Stampa fotografica

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment