Orologi

Medaglia d’oro per 5 orologi molto trendy

Do tre o quattro decenni fa, la febbre per l’oro giallo sembrava essersi calmata, così come la moda per gli orologi realizzati interamente in metallo prezioso, cassa e bracciale. Simboli di prestigio e successo riposti nell’armadio dei ricordi degli anni che hanno permesso all’apparenza di prevalere sull’essere. “La moda passa di moda, lo stile mai”, diceva Coco Chanel in passato. “Non c’è moda se non scende in piazza”, ha aggiunto per chiarire il suo pensiero.

Herbelin, il fascino degli orologi gioielli

Precisamente, nuovi orologi 100% oro scendono in strada, indossati al polso, e vengono a dimostrare che questo stile audace sta ritrovando il suo splendore. Ma se i pezzi firmati dalle maggiori case costruttrici vengono proposti a prezzi che non li mettono alla portata di tutte le tasche, altri modelli si affacciano in modalità democratica. Grazie alle tecniche di placcatura oro e PVD, ora è possibile giocare la carta glamour ad un prezzo accessibile, in versione classica o moderna, che tu sia una donna o un uomo. Ne è prova la casa di Michel Herbelin, che lancia, uno dopo l’altro, due nuovi pezzi, il Newport Slim (foto in apertura) e l’Octogone (sopra). Un quadrante in madreperla offre loro ulteriore raffinatezza e conferisce loro uno status meritato di orologi gioielli molto femminili. Con un volto sportivo accentuato per il Newport Slim.

Tissot, lo sport unisex chic

Con il PRX che si ispira a un modello del 1978, Tissot ha una collezione che è chiaramente al centro della scena. Spinto da un movimento al quarzo o automatico, disponibile in diversi diametri e vari colori, questo orologio camaleontico si adatta a tutti i gusti e tutte le tasche. Una delle versioni più spettacolari è senza dubbio quella che abbina una cassa in PVD oro, un cinturino e un quadrante nella stessa tonalità. Destinato sia al polso femminile che a quello maschile nella misura 35 mm, il pezzo è ancora più audace in 40 mm. Ma anche se ciò significa affermare il proprio temperamento e imporre i propri codici estetici, tanto vale farlo con brillantezza.

Frédérique Constant, le ore d’oro

Per il produttore svizzero l’osservazione è chiara: se i diamanti sono eterni, lo è anche l’oro. I suoi designer hanno trasformato questa opinione in realtà progettando un nuovissimo orologio femminile che rivendica lo status di “classico senza tempo”. La cassa di 34 mm di diametro è interamente placcata in oro giallo, così come il bracciale e le lancette. Questi si evolvono nel mezzo di otto diamanti che agiscono come indici scintillanti. Il lato gioiello dell’orologio è esaltato dall’alternanza di superfici lucide e satinate che offre un bellissimo gioco di luci che cattura lo sguardo. Rileviamo la presenza sul quadrante di una rappresentazione incisa del globo terrestre che costituisce la firma estetica della collezione Highlife. Va notato che questo segnatempo animato da un movimento automatico ha un ulteriore vantaggio di fascino: è dotato di un secondo cinturino in caucciù bianco che gli consente di adottare facilmente un quadrante sia elegantemente rilassato che più urbano.

Casio, oro vintage

Ecco un modello capace di far incontrare due desideri: indossare un orologio d’oro e rendere omaggio al passato in modo giocoso. Lo schermo digitale con illuminazione a LED è al centro di una cassa in resina dorata in perfetta armonia con il bracciale: realizzato in acciaio, ha una finitura placcata per ionizzazione. Oltre al look deliziosamente vintage, questo modello ha tre funzioni significative: un calendario, una sveglia giornaliera e un cronografo. Un orologio da indossare per catturare l’attenzione, suscitare commenti e brillare nella società. “La regola d’oro è che non ci sono regole d’oro”, considerava lo scrittore George Bernard Shaw. Allora, pronto ad osare l’oro?

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment