Vestiti

Circle Sportswear attira un fondo e nuovi business angel

Aggiornamento di un articolo dal 15 settembre 2020

Tutti gli indicatori sono verdi per Circle Sportswear. Dopo essere riuscita brillantemente (301% dell’obiettivo iniziale) nella sua campagna di crowdfunding lanciata in pieno confinamento nel 2020, l’azienda, che disegna abbigliamento sportivo realizzato con materiali disegnati in Europa, annuncia 2,5 milioni di euro. Dopo un primo milione di euro raccolto nell’aprile 2021 dai business angel, il fondo AA & Sons guida questa volta l’operazione con diversi business angel specializzati in tecnologia, moda o sport. Possiamo citare in particolare Christophe Chausson, Christophe Courtin, Prisca Courtin o Sébastien Borget.

Questa nuova raccolta fondi faciliterà il lancio di innovazioni (tra cui un biomateriale creato dalla fibra di legno) e la crescita del marchio e, allo stesso tempo, rafforzerà i suoi team con nuovi talenti. La sua crescita dovrebbe essere trainata anche dallo sviluppo di nuovi canali distributivi (Bon Marché, Samaritaine, ecc.) e da un forte sviluppo internazionale in Europa e negli Stati Uniti.

Dare una seconda vita alla plastica

I marchi di moda responsabili ed ecologici sono una legione oggi. Reti da pesca, bottiglie di plastica, gomma, tutto viene riciclato per tornare a vivere in una nuova forma. Circle Sportswear è entrata in questo mercato scommettendo sull’abbigliamento sportivo. I prodotti venduti dalla startup sono realizzati, in parte, da materie prime provenienti da bottiglie di plastica riciclate in Italia e Germania e da materiali responsabili.

Questo approvvigionamento europeo consente quindi di ridurre drasticamente le emissioni di CO2 e il consumo di acqua necessari per la fabbricazione dei pantaloncini, rispetto ai pezzi inviati in Asia o in India. La circolarità, oltre alla performance, è indicata su ogni scheda prodotto in modo da garantire la massima trasparenza ai consumatori. La startup ha ricevuto più di dieci etichette tra cui Oeko-Tex, Ecolabel e Cradle to Cradle e fa parte dell’associazione 1% for the planet.

I prodotti proposti da Circle Sportswear, destinati sia alla donna che all’uomo, sono adatti alla pratica della corsa, del tennis o dello yoga.

Prodotti pensati con gli atleti

Un capo sportivo non deve solo corrispondere a criteri di design, ma deve anche soddisfare i vincoli tecnici per facilitare la pratica sportiva. Ecco perché tutti i prodotti Circle Sportswear sono resistenti al sudore e agli odori. I leggings hanno anche una tasca per riporre il tuo smartphone.

Per unire la verifica della qualità dei loro prodotti, i due imprenditori hanno disegnato i loro primi modelli con 500 sportivi trasformati in beta tester. E intendono stare attenti alle aspettative dei loro clienti grazie alla community che sono riusciti a creare oltre il loro marchio. Due club – per la corsa e lo yoga – riuniscono le parti interessate per una sessione settimanale.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment