Orologi

“Ci nascondono tutto, non ci dicono niente! »

Grazie a Jacques Dutronc per il suo “Ci nascondono tutto, non ci dicono niente” del 1967ottimo ritornello che ci dice anche: “Più impariamo, più non sappiamo nulla. Siamo davvero informati di niente” (parole Jacques Dutronc e Jacques Lanzmann)! Tutto questo perché dobbiamo chiederci perché sia ​​possibile offrirci un tourbillon meccanico – a carica manuale – a meno di 9.000 franchi svizzeri in una cassa in vetro zaffiro paragonabile in tutto e per tutto a quelli che l’alta orologeria svizzera costa venti, trenta volte o addirittura un cento volte più costoso per i collezionisti innamorati di questo pianeta.

I nostri lettori avranno capito che si tratta qui di questo tourbillon firmato Lux e Veritas dal giovanissimo brand singaporiano Zann Auror (Orologi da lavoro del 21 marzo e “Tracciamento” Orologi da lavoro del 22 marzovideo sopra): cassa in zaffiro da 44 mm impermeabile fino a 30 m, bracciale a maglie in zaffiro, vetro zaffiro bombato, lancette in vetro zaffiro trattato con Super-Luminova di grado A, corona in vetro zaffiro con moissanite [c’est presque plus chic que le diamant]Movimento meccanico scheletrato con piastra e ponti in zaffiro con 65 ore di riserva di carica (precisione annunciata entro ± 16 secondi al giorno). Il est évident que les premiers tourbillons Richard Mille en saphir n’en donnaient pas autant (RM 56-01 de 2013) n’en donnaient pas forcément autant dans tous ces différents domaines, alors qu’elles étaient facturées pas loin de 150 fois plus caro ! Anche se oggi questi multipli sono stati ridotti a livelli più modesti (diciamo da dieci a venti volte), non è chiaro come e perché una proposta a 9000 franchi svizzeri resti possibile per prodotti sostanzialmente comparabili. Veniamo con alcuni argomenti, ma non sono convincenti:


SINGAPORE! L’Asia non è la Svizzera e un marchio di Singapore è perfettamente libero di far produrre il suo orologio in officine specializzate sul pianeta della Grande Cina (cassa, bracciale, movimento, ecc.), ma le differenze stipendi tra due aree economiche non può spiegare tali differenze tariffaper lo stesso prodotto “industriale”…


PRODOTTO IN SVIZZERA! La meccanica “cinese” è meno efficiente della meccanica svizzera? La gamma di precisione giornaliera ammessa da Zann Auror rientra nella norma vero Tourbillon svizzeri: tutti avranno notato che il tourbillon, che dovrebbe migliorare la precisione isocrona dell’orologio, resta in Svizzera un puro argomento di marketing e commerciale, i marchi generalmente attenti a non comunicare sulla precisione vero e certificato dei loro scappamenti a tourbillon…


ZAFFIRO! Certo, ci sono vetro zaffiro e vetro zaffiro, con composizioni chimiche che possono variare in proporzioni diverse, ma la base di ossido di alluminio (di solito Al2 O3) rimane approssimativamente la stessa. Il materiale di base difficilmente varia nella sua composizione [certaines marques suisses avaient d’ailleurs essayé de tricher !]la quota della manodopera sul prezzo finale di costo resta significativa, ma sproporzionata rispetto alle differenze di prezzo osservate: in Asia come in Europa si tratta di manodopera specializzata, quindi più esigente in termini di retribuzione…


FINITURA! Non avendo in mano l’orologio Lux e Veritas di Zann Auror e non avendo immagini ad alta definizione per esaminarlo da vicino, non pregiudicheremo il livello effettivo delle sue finiture. Perché dubitare che siano al livello delle finiture annunciate dai marchi svizzeri per un materiale (l’ossido di alluminio) che si presta ben poco a virtuosismi in questo campo? Non è quindi su questo terreno che troveremo argomenti per spiegare i prezzi che vanno da semplici a decuplicati?


PREZZO ! I marchi svizzeri hanno capito da tempo che l’alto livello di prezzo era considerato, per gli orologi di fascia alta, come un argomento decisivo e addirittura un incentivo positivo per i collezionisti di alto livello. Fu soprattutto attraverso i suoi prezzi straordinari (per l’epoca) che Richard Mille riuscì a consolidare la sua immagine eroica di decifratore di codici nel settore del lusso. Con il successo che sappiamo! I giovani creatori del workshop Zann Auror hanno fatto la scelta opposta: quando vediamo che hanno ancora solo una decina di iscritti per la loro campagna su Antipastopensiamo che si siano sbagliati…


CONSIDERAZIONE! Come spesso si sussurra tra collezionisti frustrati, gli svizzeri usano e abusano della loro posizione dominante nell’alto mercato della meccanica. Questo comando dà loro il diritto di imporre il prezzo di loro scelta ai seguaci. Da lì a dare l’impressione che gli svizzeri stiano prendendo in giro i loro clienti, c’è solo un passo, presi allegramente dai frustrati in lista d’attesa e dai delusi dall’investimento, vittime delle promesse a cui credevano. I giovani marchi emergenti probabilmente hanno più rispetto dai loro clienti…


MARKETING! Certo, le case svizzere stanno facendo molto in questo settore: nonostante la sua fama mondiale, Richard Mille dedica ancora circa il 25% del suo fatturato ai suoi budget di marketing-comunicazione, il che ovviamente non è il caso di un’officina come Zann Auror. A basso prezzo contro lusso intensogiovani insolenti contro istituzioni consolidate [on n’a pas dit… rassises !]posizionamento di marketing audacemente abbassato al di sotto del radar contro la riassicurazione legale innalzato audacemente al di sopra della linea di galleggiamento, prezzi abusivamente sacrificati a prezzi scandalosamente abusivi: il conflitto è vecchio di secoli e la controversia non sarà risolta. Questo è ancora l’argomento più convincente per giustificare i prezzi ingiustificati dell’alta orologeria e per cercare di allargare il divario tra i marchi dell’oligopolio che cartellizza l’industria orologiera e i giovani compratori che vogliono entrare nel Marlet…

“Più impariamo, più non sappiamo nulla. Siamo davvero informati di niente” : finiremo cantando, come dovrebbe essere (karaoke qui di seguito). Senza essere in grado di ottenere una risposta solida e chiaramente argomentata a un differenziale di prezzo suicida a lungo termine. Soprattutto in una società di trasparenza planetaria elettrizzata dai social network dove tutto finisce per essere visto e conosciuto nel momento. Qualcuno dovrà spiegarci perché questo orologio Lux e Veritas è dieci volte, venti o trenta volte meno “buono” di un simile orologio svizzero. Fino a quando non ne riparleremo, vi faremo pensare…

Pagine ad accesso libero per chiacchierare ancora di più e per raccontarsi le rabbiose verità, tra quattro occhi – perché di qui non uscirà e perché dobbiamo raccontarci le cose come stanno (i link alle prime quaranta sequenze può essere trovato nell’episodio #40 di seguito)…

❑❑❑❑ NESSUN FILTRO #46 : “Gli orologiai dimenticavano che la storia è tragica e che bisogna diffidare delle previsioni razionali”(Orologi da lavoro del 15 marzo)

❑❑❑❑ NESSUN FILTRO #45 : “Allerta rossa: è in arrivo una favolosa truffa” (Orologi da lavoro del 9 marzo)

❑❑❑❑ NESSUN FILTRO #44 : “Riguardo al conflitto in Ucraina, troppo poche persone coraggiose non compensano una massa di persone fredde e paurose” (Orologi da lavoro dal 2 marzo)

❑❑❑❑ NESSUN FILTRO #43 : “Amici del commercio al dettaglio, non spingete troppo oltre la busta! » (Orologi da lavoro dell’8 febbraio)

❑❑❑❑ NESSUN FILTRO #42 : “Il giorno in cui lo Yuka dell’orologio sarà perfezionato, l’orologeria tremerà” (Orologi da lavoro del 26 gennaio)

❑❑❑❑ NESSUN FILTRO #41 : “Torna, Pierre, abbiamo ancora bisogno di te!” » (Orologi da lavoro dell’11 gennaio)

❑❑❑❑ NESSUN FILTRO #40 : I marchi di orologi hanno deciso di sbarazzarsi delle proprie boutique? (Orologi da lavoro dal 5 dicembre 2021)


About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment