Moda

Android 13 potrebbe entrare automaticamente in modalità oscura al tramonto

Android 13 potrebbe aggiungere una funzionalità interessante per gli utenti: la possibilità di passare automaticamente alla modalità oscura di notte per risparmiare batteria. Una funzionalità che ricorda la modalità nanna già presente su Android 12.

Android 13
Crediti: Aspetta

Android 13 arriverà sicuramente verso la fine dell’anno. Se non dobbiamo aspettarci un grande sconvolgimento, soprattutto in termini di design, questa iterazione accoglierà logicamente la sua quota di nuove funzionalità. Uno di loro potrebbe esserlo modalità oscuramento automatico.

Secondo Esper, che elenca le novità, Android 13 abiliterà automaticamente la modalità oscura in base ai programmi. Così, la sera, i colori potrebbero essere invertiti per far riposare gli occhi dell’utente, ma anche per risparmiare batteria. Tutto quello che devi fare è impostare il tempo di attivazione nelle impostazioni. E’ inoltre possibile attivarlo in base all’alba e al tramonto in base alla cattura (usando l’orologio interno?).

Android 13 introdurrà la modalità oscura automatica

La modalità scura inverte i colori del menu: invece di avere il testo nero su bianco, abbiamo il contrario. Ciò consente di risparmiare la durata della batteria, in particolare sugli schermi AMOLED in cui il nero è sinonimo di pixel off. Questa modalità è anche molto popolare tra molti utenti che la usano per impostazione predefinita. Per coloro a cui piace destreggiarsi tra i due, questo interruttore automatico potrebbe essere interessante.

Ricorda la modalità di andare a dormire di Android 12 che disabilita le notifiche e rimuove i colori in un momento specifico. Questa modalità oscura automatica potrebbe consentire una maggiore flessibilità nell’utilizzo dello smartphone.

Leggi anche – Test Google Pixel 6 Pro: il miglior smartphone Android dell’anno

Esper segnala altre interessanti novità individuate nella versione per sviluppatori di Android 13. Il sistema operativo consente quindi di generare sfondi 3D (fino ad allora solo gli sfondi progettati per erano in 3D), ma anche di regolare l’intensità della vibrazione per allarmi o chiamate . È anche possibile gestire la tua casa connessa senza sbloccare lo smartphone. Infine, verranno apportate modifiche al design, con in particolare l’aggiunta di nuovi colori nella funzionalità Monet e una scorciatoia per scansionare i codici QR nel menu a discesa.

Per ora Android 13 è in fase di test. Se tutto va secondo i piani, dovrebbe essere introdotto con Pixel 7s di Google. L’azienda di Mountain View di solito presenta i suoi telefoni in ottobre.

Fonte: Esper

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment