Orologi

L’orologio connesso TAG Heuer, all’avanguardia della tecnologia

Il nuovo orologio TAG Heuer Connected Calibre E4 è disponibile in un formato da 45 mm, con un look molto sportivo, ma anche in una versione da 42 mm come questa edizione in acciaio. Più sottile, più sobrio e privo di lunetta, sfoggia uno stile più civile. Eredità dei famosi cronografi meccanici della manifattura, questo smartwatch è dotato di pulsanti funzionali.

Particolarità

Dotato di numerosi sensori e di un touch screen Oled ad alta risoluzione, lo strumento beneficia delle ultime innovazioni tecnologiche. La funzione Benessere consente, ad esempio, di aggiungere dati sulla salute (cardio, calorie bruciate, numero di passi, obiettivi) alle informazioni quotidiane (agenda, meteo, ecc.). E la piattaforma TAG Heuer Sport (golf, corsa, nuoto, ciclismo) ora include programmi di allenamento fitness guidati da un allenatore avatar che appare direttamente sullo schermo dell’orologio!

Movimento

C’è un sistema Wear OS e un processore Snapdragon Wear 4100 +, mentre l’orologio ha Bluetooth 5.0 e wifi. Il tutto per un’intera giornata di autonomia e una ricarica completa in 1h30.

Caratteristiche

Impermeabilità: 50 m.

Cinturino intercambiabile.

Quanto

1.900 euro.

Notizia

L’Asia è un mercato strategico per i produttori che investono nella realizzazione di spazi di grande distribuzione. Questi flagship store offrono ai visitatori esperienze reali. Breitling ha così aperto il suo indirizzo più grande (750 m2) nel quartiere Hannam di Seoul, Corea del Sud. Questo concetto di loft industriale va ben oltre la vendita di orologi poiché ha una caffetteria, una terrazza e ospita il primo ristorante del marchio di orologi. Un altro esempio in Cina, dove Jaeger-LeCoultre ha inaugurato un nuovo flagship al K11, prestigioso indirizzo di Shanghai. Parete interattiva di calibri, vetrine digitali, prodotti di realtà aumentata e “bracciale bar”, i clienti sono poi invitati a un workshop per conoscere le varie abilità orologiere.

Il lato

Il 17 gennaio a Montecarlo, Artcurial ha presentato un Rolex Daytona del 1969 tutto acciaio (stima tra 50.000 e 80.000 euro). Caratterizzato da un bellissimo quadrante panda tropicale bianco con contatori neri, questo strumento è stato venduto per 83.200 euro.

Ad Antiquorum, il 18 gennaio a Monaco, il lotto 153 era un cronografo Jaeger-LeCoultre interamente in acciaio del 1999, dotato di un contatore retrogrado originale di 30 minuti. Stimato tra 4.000 e 8.000 euro, è uscito nella sua fascia a 6.760 euro.

Alla vendita online organizzata da Sotheby’s Londra lo scorso 10 febbraio, un cronografo Omega Speedmaster in acciaio del 1963 ha trovato un acquirente a 6.930 sterline (8.220 euro) nella sua fascia di stima (6.000-9.000 sterline).

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment