Concezione

Chi sono i fondatori di netflix?

Le meraviglie della tecnologia offrono a tutti la possibilità di seguire le serie TV senza pubblicità su un dispositivo connesso a Internet. Questa tecnica di trasmissione e riproduzione di video virtuali è opera di netflix. È uno strumento che è oggetto di un utilizzo quasi generalizzato ma allo stesso tempo vittima di una totale indifferenza. Questi utenti ignorano gli uomini che hanno contribuito alla sua esistenza. Questo articolo conferma questa pessima osservazione e decide di farne oggetto di riflessione attraverso il seguente problema: chi sono i fondatori di netflix?

la genesi di netflix

La storia di Netflix è decollata come un aereo a seguito di una penalità applicata a Reed Hastings. Quest’ultimo non era riuscito a restituire in tempo i suoi nastri a un video club. In effetti, secondo i fatti, Reed era in ritardo di 6 settimane sul film dell’Apollo 13 noleggiato dal negozio Blockbuster. Un ritardo dovuto alla perdita inaspettata del nastro. Questa situazione è valsa ad Hastings una sanzione che ammontava a 40 dollari. Un rigore che trova difficile da digerire perché sentiva che il costo era troppo alto. Questo è stato il punto di partenza di una lunga riflessione che ha portato al netflix

Canna Hastings

Si tratterà essenzialmente della biografia dell’attore in tutte le sue dimensioni.

L’origine

Reed Hastings è nato l’8 ottobre 1960 a Boston, sulla costa orientale degli Stati Uniti. È il figlio di un noto avvocato. Sua madre appartiene a una numerosa famiglia di imprenditori scientifici. È un discendente del bisnonno Alfred Lee Loomis, un grande uomo la cui carriera è stata ammirata. Durante la sua vita ha messo il suo know-how al servizio del mondo degli affari. Fu uno dei pionieri della progettazione della bomba atomica del chimico tedesco Albert Einstein. Un’invenzione che ricorda agli abitanti di Hiroshima e Nagasaki, città giapponesi, le date del 6 e 9 agosto 1945. Anche Loomis aveva avuto un ruolo significativo nella crisi americana del 1929.

La scuola e la carriera accademica

Reed Hastings ha avuto una carriera scolastica esemplare. Dopo aver conseguito la laurea in lettere, ha proseguito con gli studi superiori. Si iscrisse alla Bowdoin College University. È un’università americana di grande reputazione fondata nel cuore della città di Brunswick dal 1784. Dopo diversi anni di studio in matematica, Reed ottenne la sua pergamena. Andò in esilio in Eswatini. In diverse università di questo ex regno dello Swaziland, si è fatto una buona immagine grazie alla sua capacità di far capire agli studenti le sottigliezze della materia.
Nel processo, ha capito che sarebbe stato un grosso errore non dare sostanza al suo sogno d’infanzia. Fin dalla tenera età, Reed Hastings aveva una predilezione per i computer. Ha davvero iniziato la realizzazione di questo sogno quando si è iscritto alla specialità informatica. Ha studiato intelligenza artificiale alla Stanford University nella Silicon Valley. Ha lasciato questa prestigiosa università a testa alta con un Master. Il conseguimento di questa laurea è stato un fattore scatenante per la sua carriera di imprenditore che ispira molti.

La condizione di imprenditore

Se la rivelazione di Reed Hastings è stata registrata da Netflix, quest’ultimo non è il primo genio innovativo dell’americano. ”Pure Software” è stato il suo primo fumetto di prova risalente al 1991. È una start-up progettata per superare i problemi di bug del codice del computer. La fase pilota e la realizzazione hanno ricevuto l’adesione del pubblico che gli ha riservato un grande successo. La società è stata nel tempo oggetto di una vendita di grandi somme per far posto a Netflix. Il netflix, quando è stato creato nel 1997, era destinato al noleggio di DVD virtuali e VHS.
Questa società è rinata dalle sue ceneri non appena è stata quotata alla borsa del Nasdaq nel 2002. Il 2007 è stato il vero anno di visibilità per netflix. È stato anche l’anno delle riforme con l’introduzione delle impostazioni di streaming di film e serie TV. Che in passato non esisteva. Queste varie riforme offrono l’opportunità di seguire così tanti contenuti. Ma questo è subordinato a un abbonamento mensile. Per avvicinarsi sempre di più ai clienti, nel 2014 Netflix si è trasferita in molti paesi, inclusa la Francia. Oggi conta oltre 50 milioni di abbonati in tutto il mondo.

Marco Randolph

L’esperienza professionale, l’aiuto dato al business Netflix e la conclusione meno gloriosa con quest’ultimo costituiscono il piatto forte.

Esperienza professionale

La nascita di Marc Randolph risale al 29 aprile 1958 a Chappaqua, città dello stato federato di New York in America. Randolph iniziò e completò i suoi studi accademici all’Hamilton College dove si laureò in geologia. All’età di 23 anni era un agente immobiliare per l’azienda fondata da sua madre. Nel 1981 ha ricoperto il ruolo di assistente nella compagnia Cherry Lane Music. Negli anni 1985 è stato il principale attore nella gestione della distribuzione di una casa editrice. Randolph è il capo di diverse società tra cui MacWarehouse, che è interessata alla vendita per corrispondenza di computer. Il design delle start-up è anche uno dei campi preferiti di Marc Randolph.

La compagnia Netflix e Marc Randolph

Una bellissima storia d’amore professionale tra i due: questa avventura inizia verso la fine del 1995. All’epoca lavorava per Atria, che aveva stretto una partnership con Pure Software nel 1996. La sua collaborazione con Reed Hastings, CEO del partner azienda, nasce. I due hanno fondato insieme Netflix. Marc Randolph era molto più interessato a progettare l’interfaccia utente della piattaforma. Sua madre è annoverata tra i primi investitori oltre allo stesso Reed Hastings e Steve Kahn, il fondatore di Integrity QA. Randolph non perde occasione per ricordare al pubblico la sua fetta di torta nell’avvento di Netflix. Lo scopo è quello di mettere le cose in chiaro nella storia.

La fine meno gloriosa con Netflix

Marc Randolph ha voltato le spalle al business di Netflix con una nota tutt’altro che rosea. Il geologo addestrato gettò la spugna negli anni 2003. Se i motivi delle sue dimissioni restano da conoscere, l’ideale sarebbe accontentarsi del post-Netflix. Randolph ha intrapreso l’animazione di conferenze relative alla gestione aziendale. Anche il mondo dell’attivismo associativo ha offerto la sua ospitalità al co-fondatore di Netflix. È così che l’ex consulente scolastico della High Point University fa parte rispettivamente dal 2011 e dal 2015 delle associazioni “National Outdoor Leadership School” e “1% for the planet”.

About the author

michaelkorsoutlet

Leave a Comment